predicatore: W.M. Branham; traduttore: Mariano GuagliardoLA VOCE DI DIO IN QUESTI ULTIMI GIORNI

 

- Messaggio predicato dal profeta  William Marrion Branham.

- Data: 20 Gennaio, 1963.

- Luogo: Phoenix, AZ. U.S.A.

- Tradotto dal pastore Mariano Guagliardo.

- Tradotto nell’anno 1995.

Clicca per la versione in PDF

 

 

1 È certamente un privilegio questa mattina l'essere ritornato di nuovo tra questa gente spagnola. Ed io mi chiedo se Jim registra questo. Oh, è lui che fa la registrazione? Io ho ancora la registrazione che fece di quel piccolo coro spagnolo, quando io fui qui prima insieme al fratello Garcia. Io mi sono dimenticato di quel piccolo cantico che essi di solito mi cantavano. [Il fratello Branham cerca di imitare la melodia del cantico che non si ricorda—n.d.t.] E quei ragazzi ora sono tutti grandi e sposati. Io ho qualche notizia di loro di tanto-in-tanto. E questa mattina sono entrato ed ho visto il piccolo Giuseppe, e ciò mi ha fatto veramente qualcosa; io sono stato veramente felice di vederti.

 

2 Ed ora io conosco una parola che so dire in spagnolo; vorreste sentirla? “Alleluia!”. [La congregazione ride—n.d.t.] Io non dimenticherò mai quella parola.

 Una volta stavo cercando di farmi sentire da una donna sorda e, forse la dico nel modo sbagliato, vedete, ma, se la ricordo bene, la parola era “oiga”. È esatta? Le dicevo: “Mi senti? Ascolta: `Oiga'”.

 E poi non dimenticherò mai: “Gloria a Dios!”. Proprio meraviglioso!

 Oh!, io ho avuto l'opportunità di essere nella capitale, a Città del Messico, e parlare con loro laggiù. Come sono stato felice!

 

3 Ed io di solito... Dopo esser stato qui, io sono stato in Finlandia, e mi ricordo di aver parlato ad una piccola donna finlandese. Essi mi portarono su in ciò che essi chiamano “betania”. Sapete, ogni nazione ha la sua propria idea. [Sentite il rimbombo? Sono troppo vicino al microfono? Mi sentite meglio ora? Bene.]

 Questa piccola donna era una brava persona, però ella era come me, cioè le piaceva parlare molto! E l'interprete...lei parlava troppo veloce, e l'interprete non riusciva a parlare abbastanza veloce nel modo in cui lei voleva che parlasse. E lei si alzò, tutta rossa in faccia, e disse: “Ho io preso un balbuziente?”. [Il fratello Branham dice questo sorridendo—n.d.t.]

 

4 Ma, sapete, io ho notato che tutti gli uccelli cantano in inglese; i cani abbaiano in inglese; i bambini piangono in inglese. Io mi chiedo che cos'è che non va' con noi! [Il fratello Branham dice questo scherzosamente—n.d.t.] Ma, naturalmente, ciascuno di noi pensa che la propria lingua sarà la lingua parlata nel Millennio. Però, per noi che abbiamo ricevuto lo Spirito Santo, ciò è vero, poiché noi abbiamo un linguaggio Celeste!

 

5 Questa mattina abbiamo con noi il fratello Rowe, un diplomatico da Washington. Io credo che egli abbia servito sotto cinque o sei Presidenti; sette Presidenti. E voi sapete come mi sento nel stare su questo palco e parlare con un uomo simile che sta seduto dietro a me! Ma per me la sua testimonianza è sempre stata importante, specialmente quando egli... Io credo che egli era Luterano, se non sbaglio; o Cattolico o Luterano; Luterano. Ed egli racconta come qualche volta s'infiltrava sotto una tenda, dove c'era una riunione Pentecostale; e si alzava per... Ma infine riuscì a farsi strada verso l'altare! E quando lo fece, il Signore venne giù su di lui e lo benedì così tanto che... Io credo che egli riesce a parlare all'incirca sette diverse lingue. Ed egli dice che ne provò una, e non ha funzionato. Ne provò un'altra, e non ha funzionato. Ed io suppongo che egli parli anche lo spagnolo proprio come lo parlate tutti voi. Così egli le provò tutte, ma esse non funzionavano. E, sapete cosa? Dio fu così buono tanto che Egli venne giù e gli dette una lingua che egli non aveva mai provato prima. Egli disse: “Questa funziona!”. [Il fratello Branham sorride assieme alla congregazione—n.d.t.] Ciò è esatto. Io credo che quello è il modo in cui ciò sarà dall'altra parte.

 

6 Conservo nel mio cuore molte memorie della piccola chiesa che è su... io credo...oh, mi sono dimenticato dove essa è! Essa è su qui da qualche parte, vicino alla Tonto Street. Questo me lo ricordo; riesco a ricordare la parola “Tonto Street”, dove di solito era la chiesa Apostolica Spagnola.

 

7 Io stavo dicendo al pastore che questo sarebbe un bel posto per avere un risveglio. Molto spazio; chiesa nuova; brava gente. Per cui io penso che ciò potrebbe andar bene un giorno tenere un risveglio. Pregate per questo, cioè venire qui ed avere un risveglio. Ed io spero che esso sia proprio una ripetizione di ciò che avemmo su nell'altra chiesa. Io mi ricordo che stavo nel cortile, appoggiato alla ringhiera, su e giù per le strade, cercando di andar via di là di notte. Essa fu di certo un'emozione che io non dimenticherò mai! Ed io ho un nastro; le ragazze ed i fratelli che cantavano han fatto un nastro. Ed essi cercavano di cantare “Only Believe” [Solo Abbi Fede], ma essi non lo pronunziavano correttamente. Anziché dire “Only Believe”, essi dicevano “yeonea believe”, vedete?

 

8 Ed io ricordo che mia figlia Rebecca e Sara dicevano: “Papà, facci sentire la cassetta di quel piccolo coro...”; e anziché dire “spanish” [spagnolo]; esse non riuscivano a pronunziare quella parola, allora dicevano “spinach” [spinaci]; quelle ragazze che cantano `Only Believe' [Solo Abbi Fede]. [La congregazione ride—n.d.t.]

 

9 Ebbene, mi ricordo che essi seguirono le riunioni. Il risveglio era in corso, ed essi seguirono le riunioni fino alla Costa Occidentale. Ed una piccola cosa si ancorò nel mio cuore quando io, il fratello Moore ed il fratello Brown lasciammo la California per andare su nella capitale. E quando quella sera io andai giù attraverso quell'edificio, quei ragazzi erano là, cantando: Egli ha cura di te. Voi l'avete sentito: Sia che splende il sole o c'è dell'ombra, Egli ha cura di te.

 Molte volte, mentre sono in altre nazioni, nei campi di battaglia e passo attraverso le lotte del mondo mentre cerco di portare il Messaggio di Cristo, io mi ricordo di quelle ragazze e di quei ragazzi che mi cantavano quel cantico: Egli ha cura di te. Sia che splende il sole o c'è dell'ombra, Egli ha sempre cura di te. Così esso mi è stato di grande ispirazione, un aiuto.

 

10 Ho incontrato il vostro caro pastore; e sono felice di vedere che la chiesa è viva e che voi avete qui questo grande e bel locale; tutti seduti, molto spazio per parcheggiare. Proprio un bel posto nelle mani dello Spirito Santo. Se noi riuscissimo a far sì che Lui lo veda e a farGli sapere che noi stiamo chiedendo un risveglio, io credo che Egli ce lo darà.

 

11 Ora, questa sera, noi saremo nella chiesa del fratello Outlaw; la Chiesa Del Nome Di Gesù, su dall'altro lato. Ed io credo che pure il fratello Outlaw sia della Chiesa Apostolica. Io penso che il nome della sua chiesa sia La Chiesa Del Nome Di Gesù. Io penso che egli sia di credo apostolico. E così noi saremo lì questa sera.

 Ed ora noi non stiamo dicendo alla chiesa Spagnola “venite su di là”, poiché voi dovete stare nel vostro posto di dovere.

 E poi ci sarà un grande raduno degli Uomini Cristiani d'Affari, cominciando da Giovedì, dopo che sono finiti i servizi nelle altre chiese; Giovedì.

 Ed in questo convegno essi avranno degli oratori ben noti, come Oral Roberts ed un fratello Metodista, il quale è stato da poco salvato e che essi dicono che egli è un oratore veramente potente. Ed io sono sicuro che questi convegni a voi piaceranno.

 E per voi adolescenti, essi lì hanno pure una riunione per gli adolescenti, come ha appena annunciato il fratello. Io avrò lì i miei figli, così che essi possono partecipare a questo raduno.

 E così, ora, venite su, noi saremo felici di avervi là! Che il Signore vi benedica tutti.

 

12 Ed ora io voglio andare nella Bibbia e leggere un po' della Sua benedetta Parola. E questa mattina io ho scelto, per solo un breve tempo, poiché non voglio trattenervi a lungo, alcuni testi. Ed uno di essi si trova in I Samuele, e l'altro si trova in Isaia. Ed a me piacerebbe leggere per prima da Isaia. Ed io...

 

13 Mi sentite bene, dappertutto? Io non so perché, ma questi microfoni sembrano che siano molto sensibili per me.

 Se voi la dietro sentite bene, alzate la vostra mano. Bene; bene.

 

14 Ora, io sono un pochino rauco; certo, questo è a motivo che ho parlato molto. E da quando sono stato qui con questi fratelli spagnoli, circa sedici anni fa, credo; forse circa sedici o diciassette anni fa; ebbene, da allora in poi ho sempre predicato. Così, allora io dicevo di essere stanco, ed ora sono ancora stanco! Però sto andando ancora avanti, per la grazia di Dio.

 

15 Ora, andiamo in Isaia 40; il capitolo 40 di Isaia, ed al 1º capitolo...anzi al 3º capitolo di I Samuele. E mentre teniamo aperti questi passi per la lettura della Parola, mi piacerebbe ora che chinassimo un momento i nostri capi per la preghiera.

 

16 Nostro Padre Celeste, noi siamo grati questo giorno per questo privilegio di stare in questo bel santuario, il quale è dedicato a Dio e alla Sua opera. E come noi sappiamo, i Tuoi servitori sono stati molte volte su questo palco, dietro a questo pulpito qui, con una vita dedicata al Tuo servizio.

 

17 E questa mattina ciò fa ritornare dei ricordi, ricordi di un risveglio che era appena iniziato, con lo Spirito Santo che venne giù nella forma di una grande Luce, come una Colonna di Fuoco, ed Egli parlò dicendo che il Messaggio avrebbe spazzato la terra. Ed ora oggi quello è storia!

 Il Messaggio, dopo che Lo hanno visto, ha infiammato grandi uomini, come Oral Roberts, Tommy Osborn, Tommy Hicks e molti altri. E tramite lo sforzo che noi abbiamo fatto assieme, noi vediamo che il Messaggio ha messo dei fuochi di risveglio in ogni nazione che è sotto al cielo; cioè del Messaggio pentecostale. Per questo noi rendiamo grazie e lode a Te, O Dio Potente.

 

18 Ed ora oggi noi preghiamo che Tu possa condizionare i nostri cuori, per prepararci per il grande Rapimento, il quale noi crediamo avrà luogo presto.

 E se i nostri cuori non sono nella giusta condizione per questo, o per qualsiasi altra cosa che Tu hai in serbo per noi, noi preghiamo che Tu voglia perdonarci delle nostre mancanze, e parlaci in questo giorno attraverso la Tua Parola.

 Benedici il pastore di questa chiesa, i suoi diaconi, i tesorieri, e tutti i laici, i membri. Benedici questa piccola corale, e il pianista, i musicisti; tutti quanti. Benedici coloro che entrano per le porte di questo luogo. Fa' che ogni volta essi possano andare fuori cambiati, un po' più vicini a Te di quanto lo erano quando essi sono entrati. Concedicelo, Padre. E fa' che ciò sia così anche questa mattina, poiché te lo chiediamo nel Nome di Gesù. Amen.

 

19 Ora andiamo nel Libro di Isaia, e leggiamo il capitolo 40.

 Consolate, consolate il mio popolo, dice Dio.

 Parlate parole di consolazione a Gerusalemme e proclamate che il suo combattimento è finito, che la sua iniquità è perdonata, poiché ella ha ricevuto dalla mano del Signore il doppio per i suoi peccati.

 La voce di uno grida nel deserto: “Preparate la via del Signore, raddrizzate nel deserto una strada maestra per il nostro Dio.

 Ogni valle sia innalzata ed ogni monte e colle siano abbassati; i luoghi tortuosi siano raddrizzati e i luoghi scabrosi appianati.

 E la gloria del Signore sarà rivelata, ed ogni carne la vedrà; poiché la bocca del Signore ha parlato”.

 Ora nel Libro di Samuele; I Samuele, capitolo 3. Io voglio leggere il 1º, il 2º e il 19º verso.

 Or il giovane Samuele serviva il Signore alla presenza di Eli. La parola del Signore era rara in quei giorni; non c'era alcuna chiara visione.

 Ed avvenne che, mentre Eli stava coricato nel suo posto; la sua vista aveva cominciato ad offuscarsi ed egli non poteva vedere;

 e la lampada di Dio si era spenta nel tempio del Signore, dove si trovava l'arca di Dio, e Samuele si era messo giù a dormire,

 che il Signore lo chiamò, ed egli rispose: “Eccomi”.

Il verso 19.

 E Samuele crebbe, e il Signore era con lui, ed Egli non lasciò cadere a terra alcuna delle sue parole.

 [Questi passi sono presi dalla versione inglese King James—n.d.t.]

 

20 Oh!, questo qui sarebbe già un testo sul quale potremmo parlare per un mese; e noi potremmo tirar fuori molto contesto da questo glorioso testo. Ma questa mattina noi abbiamo solo circa venti minuti per terminare in tempo e uscire. Io credo che la Scuola Domenicale è già finita, o forse seguirà questo? Non lo so. Ma, comunque, io voglio usare come testo: La Voce Di Dio In Questi Ultimi Giorni.

 

21 Questo è un tempo molto importante. Noi ci rendiamo conto che dal passo delle Scritture da dove stiamo parlando, essa dice che “non c'era  alcuna chiara visione” ai giorni di Samuele. Per cui, “dove non c'è visione”, dice la Bibbia, “il popolo perisce”. Noi dobbiamo avere una visione. E le visioni vengono ai profeti, ed esse sono la Parola del Signore che viene parlata a loro.

 

22 E noi troviamo che Eli non era un profeta; Eli era un sacerdote. E lui stava diventando vecchio, ed i suoi occhi cominciavano ad offuscarsi, ed egli non riusciva a vedere per andare attorno; era un uomo grande e pesante. Ed egli aveva cominciato a lasciare incompiuto il lavoro del Signore.

 

23 E quello è qualcosa che assomiglia a ciò che c'è oggi. Io penso che la chiesa, le organizzazioni e le denominazioni, sono stati sul campo per molto tempo, ed essi stanno iniziando a rilassarsi; ed il lavoro del Signore, la Parola di Verità, viene lasciato incompiuto, poiché la chiesa, in se stessa, è divenuta offuscata di vista. E noi oggi abbiamo bisogno della Voce di Dio, che ci parli, che ci riporti indietro.

 

24 E, vedete, Eli si era coricato, la sua vista stava venendo meno. Egli era un sacerdote, ed essi non avevano alcuna chiara visione dal Signore. E c'era un grande bisogno!

 

25 Or Dio ha promesso di venir incontro al bisogno dell'ora. Egli questo lo fa sempre.

 E noi oggi abbiamo bisogno della Voce di Dio, per venire incontro al bisogno dell'ora; per venire incontro al tempo in cui stiamo vivendo. E siccome Egli ha promesso questo, noi possiamo riposare sicuri che Egli manterrà la Sua promessa. Quella è la fiducia che il credente ha nel Suo Creatore, cioè: Egli ha promesso che verrà incontro al bisogno.

 

26 E, oggi, una ragione per la quale la chiesa è nella condizione in cui essa è, è perché ci sono troppe voci. Ci sono troppe altre voci che distraggono la chiesa dalla Voce di Dio, tanto che è molto dubbioso che diversi odano la Voce di Dio, benché Essa venga parlata proprio in mezzo a loro. Forse essi non La comprenderanno nemmeno, poiché Essa per loro è divenuta una cosa estranea. Essi hanno centrato se stessi molto sulle voci di questo giorno.

 

27 E se guardiamo nella Scrittura che abbiamo letto, noi vediamo che a loro la Voce di Dio era estranea.

 

28 Ed oggi Essa è divenuta di nuovo in quel modo, tanto che la Voce di Dio... Ci sono così tante altre voci!

 E, dunque, se Dio ha promesso che Egli ci avrebbe dato ciò, e le altre voci sono contrarie alla Voce di Dio, allora esse devono essere le voci del nostro nemico, per confonderci, così che noi non abbiamo a comprendere la Voce di Dio, quando Essa viene parlata.

 

29 E noi notiamo che questo è qualcosa di simile a ciò che fu con Eli e con Samuele; però Eli riconobbe subito che Essa era Dio e che Essa era una assoluta bestemmia su Eli. Poiché la Voce di Dio, parlando a Samuele, gli aveva detto circa le malefatte di Eli; poiché egli aveva accarezzato i suoi figli, mentre essi si prendevano dei soldi e della carne dalle offerte. Ciò non era giusto! Ed essi stavano facendo cose sbagliate, contrarie alla Parola di Dio.

 

30 E Samuele aveva... L'unica cosa che Samuele poteva fare era di parlare chiaramente; ma egli era un po' riluttante a farlo, poiché ciò era contro al luogo a cui egli era stato mandato per essere allevato, cioè Eli ed il tempio. Ma Eli disse: “Parla pure”. Vedete? Ed egli disse a lui esattamente ciò che sarebbe accaduto, cioè che il giorno di Eli era finito quale sacerdote, poiché Dio aveva parlato; e Dio stava mandando il Suo messaggio attraverso Samuele, il profeta.

 Egli ebbe una nascita molto peculiare, fu dedicato al Signore da bambino. Dio parlò a lui mentre era bambino, e lo stava preparando per un'opera che era in futuro. Ed il tempo di Eli stava per finire.

 

31 Ci sono così tante voci oggi sulla terra, tanto che ciò è una cosa assolutamente ardua, poiché esse soffocano la Voce del Sovrannaturale.

 Ci sono così tante voci “intellettuali”! Grandi voci di uomini potenti, i quali sono intellettuali, tanto che, nella loro condizione intellettuale, scuotono perfino le nazioni! Essi non sono semplicemente della gente comune; ma essi scuotono nazioni! Riuniscono assieme grandi organizzazioni, fanno grandi campagne, pomposità. Ed una persona rimane un po' confusa! Ciò è abbastanza per confonderli, quando essi pensano a come queste cose progrediscono e prosperano.

 E ci sono “voci” che si levano e fanno queste cose, e fanno sì che la Voce di Dio, la Vera Voce di Dio, viene accantonata da qualche parte. E la Voce di Dio...

 

32 Essi dicono: “Come facciamo noi a sapere che Essa è la Voce di Dio?”. Lo sappiamo perché, per oggi,...Allora Essa era in un profeta confermato. Ora, oggi, come facciamo noi a sapere che Essa è la Voce di Dio? Lo sappiamo perché Essa è la manifestazione della Parola del profeta! Questa è il profeta di Dio.

 Ed una vera Voce di Dio riporta solo quel reale, vivente e Sovrannaturale Iddio, con la Sua Sovrannaturale Parola, con la manifestazione Sovrannaturale della Vera Parola. Allora noi sappiamo che Essa è la Voce di Dio, poiché... E quel Sovrannaturale... C'è n'è così tante delle altre, tanto che esse a Questa l'hanno quasi messa a tacere! Ma, ricordatevi: Essa brillerà! Essa verrà avanti! Essa lo farà.

 

33 Ora, oggi nel mondo c'è la voce dei “politici”. Quella è una grande voce! E, in modo assoluto, in questo grande giorno di politici la gente è... Essi sono tutti mescolati nelle loro chiese ed in ogni cosa. E molte volte, come noi abbiamo visto recentemente, la voce dei politici nelle chiese è in pratica più forte della Voce di Dio, altrimenti il popolo Americano non avrebbe mai fatto ciò che essi hanno appena fatto. Essi ciò non lo avrebbero mai fatto!

 Se la Voce di Dio fosse stata tenuta viva nella chiesa, essi non avrebbero mai fatto quegli errori. Ma oggi sulla terra la voce dei politici è così più forte della Voce di Dio tanto che la gente ha venduto il proprio diritto di primogenitura Cristiana per un piatto di popolarità, istruzione, e potenza politica. È una tale vergogna il vedere questo!

 La stessa cosa con la quale la nostra nazione è stata fatta, e su che cosa è fatta, la gente si è voltata indietro ed ha votato dentro la cosa  che noi lasciammo fuori nelle altre nazioni!

 Plymouth Rock, Mayflower e gli altri, vennero su qui e stabilirono questa grande economia che noi abbiamo. E la stessa cosa che noi combattemmo così duramente per venirne fuori, abbiamo messo noi stessi dritti dentro nei suoi artigli; poiché la Bibbia parla che ciò sarebbe stato in quel modo.

 

34 Ed il sistema di Eli è: un sacerdote al posto di un profeta.

 Il profeta è la Parola, e il sacerdote è la chiesa.

 

35 Ed essa si è messa in una tale posizione a tal punto che ha cominciato ad essere così vaga tanto che la Parola è divenuta estranea per il popolo. Essi non riescono ad afferrarLa! Dunque tu puoi parlare fin che vuoi, ma essi non La comprendono, poiché essi non sono ammaestrati in Essa! Paolo disse: “Se la tromba dà un suono incerto, chi si preparerà per la battaglia?”.

 

36 La gente è ammaestrata ad udire una “voce di chiesa”, una “tromba di chiesa”. Dicono: “Nella nostra Scuola Domenicale noi ne abbiamo di più di loro”. Quello non significa niente!

 “Nella nostra denominazione noi ne abbiamo di più di quanti ne hanno loro”. “Noi siamo la denominazione più grande”. Vedete, quella è il tipo di “voce” a cui la gente è ammaestrata.

 Essi vanno fuori per le strade a prendere le persone e portarle dentro. Nelle grandi Campagne ne raccolgono a centinaia di migliaia, e li portano dentro. A cosa sono essi interessati? “Noi abbiamo la più grande chiesa”. “Noi abbiamo la più grande congregazione”. “Alla Scuola Domenicale noi abbiamo il più grande numero di membri”. “Nella nostra chiesa viene il sindaco della città!”.

 Tutto questo potrebbe anche essere buono. Ma se quella stessa chiesa non è ammaestrata alla Voce di Dio, alla Tromba del Vangelo, a cosa le serve tutto ciò?

 

37 E quando viene fuori una cosa come quella che è venuta fuori nel nostro Governo, cosa accade? La chiesa non conosce la Voce della Tromba, e così essi non sanno cosa fare.

 Venne dentro un grande gigante intellettuale, fece una promessa di prosperità, ed essi andarono esattamente sulla cosa che la Bibbia predisse, e la portarono dentro. Vedete? Una “voce politica”!

 Ed essa ha provato di aver superato la “voce religiosa”, altrimenti essi non avrebbero fatto ciò che hanno fatto alla “Voce del Vangelo”. Questo perché a noi è stato promesso un mucchio di roba; c'è stata promessa prosperità, e senza dubbio quello sarà ciò che avremo.

 

38 Ma, ciononostante, quello non significa niente per il credente! Andate nel Libro degli Ebrei, al capitolo 11, ed ascoltate San Paolo che dice come in quei giorni essi “vagavano in pelle di pecora e pelle di capra, erano nel bisogno, senza una dimora, non potevano nemmeno entrare in città!”.

 

39 Io stavo leggendo nel Concilio di Nicea, quando a Nicea-Roma vennero su le grandi questioni, trecento anni dopo la morte di Cristo, nel grande Concilio di Nicea, quando la grande chiesa stette per ciò che era giusto; essi volevano la Bibbia! E dei convertiti romani, della prima chiesa di Roma, avevano iniettato dogmi; diciamo, per esempio, come il Natale che abbiamo noi.

 

40 Il Natale... Cristo non nacque il venticinque Dicembre. Ebbene, in quel tempo le colline della Giudea sono innevate, e ciò sarebbe stato in contrasto a tutte le altre profezie della Bibbia. Egli nacque in primavera, quando nascono tutti gli agnelli.

 Perché Egli nacque in una stalla anziché in una casa? Perché Egli era un Agnello!

 Perché Egli non corse su all'altare, al Suo altare, dove Egli fu inchiodato, cioè alla croce? Egli fu guidato alla croce! Sono le pecore che tu guidi al macello. Egli era un Agnello! Perciò Egli nacque quando nascono gli agnelli.

 

41 Ma, vedete, per poter fare ciò... Essi avevano il compleanno del dio sole, il quale, nel sistema solare, il sole...nei cinque giorni dal venti Dicembre al venticinque Dicembre, il sole è quasi fermo; esso varia solo un pochino al giorno, poi si allunga si allunga si allunga fino a che in Luglio giunge al suo giorno più lungo. E, perciò, a Dicembre, esso è il giorno più corto.

 E, dunque, in quel breve tempo dal venti al venticinque, essi avevano il Circo Romano e la celebrazione del compleanno del dio sole. Così dunque Giove era un dio Romano. E poi essi iniettarono questo e dissero: “Noi prenderemo il Figlio di Dio e il compleanno del dio sole, li metteremo insieme, e ciò sarà una grande celebrazione”. Ciò è contrario!

 E, oh, quante cose essi iniettarono lì dentro!

 

42 Ed allora quando quei grandi uomini di Dio volevano stare con la Parola, come Policarpo, Ireneo, Martino — quei grandi santi uomini primitivi, i quali volevano stare con la Verità — quando essi convocarono il Concilio di Nicea, alcuni di quegli uomini erano stati così rigettati tanto che essi vennero fuori dal deserto come dei profeti, con niente addosso eccetto che un pezzo di pelle di pecora, e vennero a sedersi in quel concilio. Però essi conoscevano la Parola del Signore! Ma la popolarità, e quei quindici giorni di politica sanguinaria, li sopraffece. Poi noi avemmo mille anni di epoca oscura, vedete? [Per “epoca oscura” s'intende il “medio evo”—n.d.t.]

 

43 Ma Dio ha promesso che quella Tromba avrebbe suonato di nuovo! Gente, ascoltate sempre alla vera Voce della Parola; esaminate sempre cosa fate tramite la Parola.

 

44 La voce della politica. E noi oggi in America, e nel resto del mondo, abbiamo una forte voce, ed essa è la voce di Hollywood. Essa ha catturato il mondo! Lasciate che qualcuno venga fuori da Hollywood con qualcosa, e voi troverete ciò dappertutto per la nazione.

 Ora, noi notiamo che essi hanno stabilito un modello per le nostre donne, dei loro vestiti, lo stile dei loro capelli. Essi stabiliscono quel modello.

 

45 Su questo la chiesa dovrebbe conoscere la Voce della Tromba di Dio! Però c'è una tale confusione, e ciò è a motivo che tu vedi altri che fanno così, e che tu prendi come esempi. Non adattare te stesso a quel tipo di esempio, poiché esso è mortale!

 Ascolta sempre la Voce di Dio, ciò che Lui dice a riguardo.

 

46 E dunque noi notiamo che a Hollywood essi producono cose... Lasciatemi parlare un momento su questo, prima che andiamo avanti. Non molto tempo fa venne fuori una cosa a Hollywood, cioè un uomo... Ora, non ho niente contro a quell'uomo; egli è un mortale per il quale Cristo morì, ma dico questo solo per mostrarvi un esempio. Essi inventarono una piccola cosa che i bambini solevano chiamare la “hula-hoop”, hula-hoop, o qualcosa del genere. E se voi avete notato avrete visto la volgarità e le cose che ne seguirono nei piccoli bambini! Ciò non è giusto. [Questo “hula-hoop” è quel cerchio di plastica o di legno che, infilato nel corpo all'altezza dei fianchi, per farlo girare è necessario muovere il corpo in modo scorretto—n.d.t.]

 

47 Ora, Hollywood è pieno di pistoleri. Or chiunque conosce la storia sa che in quei giorni, per l'addietro, quei pistoleri, e tutti gli altri, non erano cittadini onesti; essi erano criminali; essi erano come Al Capone e Dillinger. Alla televisione essi hanno un gioco di Hollywood che chiamano “Gunsmoke”. [Fumo di fucile] L'altro giorno ho sentito alla televisione che l'attore che fa questo, Arness, Arness, o qualcosa del genere (mi sono dimenticato qual'è il suo nome), si suppone che rappresenti Matt Dillion, il quale era uno sceriffo del Kansas. Or Matt Dillion era giallo come un coniglio! Egli uccise a fucilate ventotto uomini, gente innocente. Egli andava fuori la città di Dodge e aspettava nascosto in un bosco; e quando un uomo passava da lì il quale qualcuno aveva chiamato dicendogli che un certo furfante si stava avvicinando, quando quell'uomo si avvicinava lì ecco che quello gli sparava alla schiena. Ed ora noi lo guardiamo come se egli era un “grande individuo” che si faceva avanti? Ebbene, ciò è una assoluta glorificazione del peccato! Però i bambini della nostra nazione sanno dirti più circa Matt Dillion di quanto sappiano dirti di Gesù Cristo.

 I negozi, i grandi negozi, e lo scompartimento dell'abbigliamento, sono pieni di piccoli fucili-giocattolo, di piccoli cappelli appesi, e tu puoi comprarli dappertutto. Non c'è niente di male indossare ciò, ma io vi sto solo facendo degli esempi, vedete. Poi essi, il mondo commerciale, prende su quella cosa e da essa fanno milioni di dollari.

 

48 Noi abbiamo ciò che chiamiamo “Il Giorno di San Patrizio”. Noi abbiamo queste che chiamiamo “vacanze religiose”. E il mondo commerciale ha preso su questa cosa, ed essi fanno milioni di dollari. “Il Giorno della Mamma”, un mazzo di fiori. Ebbene, ogni giorno dovrebbe essere un giorno di onore per la mamma. Lei è fuori sola da qualche parte, vai a trovarla; ciò vale molto di più di tutti i fiori che tu possa mandarle, e di qualsiasi altra cosa. Vedete, ma essi ne approfittano. Essa è una voce, e noi ci caschiamo dritti dentro. In verità ciò non è giusto. Ma cosa puoi farci? Vedete, noi siamo proprio...

 

49 Io sto cercando di arrivare ad un punto, dove posso dirvi qualcosa, ciò che io credo. La Voce è rara, cioè, la Voce di Dio.

 

50 Or noi vediamo che essi stabiliscono l'andatura. E, avete notato? I nostri ragazzi sono diventati dei “Ricky” e degli “Elvis”. Se tu hai un figlio che si chiama in quel modo, cambiagli subito il nome! Chiamalo numero “uno”, o “due”, o qualcos'altro. Quella è una cosa orribile! Tu dirai: “Qual'è la differenza che può portare il nome?”. Ebbene, certo che esso significa qualcosa. Il tuo nome caratterizza la tua vita! “Oh, fratello Branham, tu stai sulla numerologia!”. no, io non lo sono! io sto sul “così dice il signore”! Perché Giacobbe, quando egli viveva col suo nome, egli era un seduttore, un soppiantatore? “Giacobbe”. Ma quando Dio lo cambiò, Egli cambiò il suo nome! Dio cambiò Saulo in Paolo, Simone in Pietro. Certo che esso ha qualcosa! E “Ricky” ed “Elvis”, e nomi simili a quelli, sono i moderni nomi americani i quali gettano un bambino automaticamente dritto dentro a ciò. Vedete cosa intendo dire?

 

51 Ora io spero di non... È meglio che su questo mi fermo qui e non vada oltre, altrimenti voi non comprenderete. Vedete cosa intendo dire? ma tutte queste cose non sono nemmeno comprese dalle persone comuni! Essi non l'afferrano, poiché essi hanno una direzione; e quello è tutto ciò che essi ascoltano: quelle voci.

 

52 C'è una voce dei “filosofi”, “comunismo”, i quali promettono qualcosa che non possono mantenere. Eppure una grande percentuale di gente americana è avviluppata nel comunismo. Ora, io sono stato in zone comuniste, in Germania, nella parte Est di Berlino. Essi hanno delle grandi case per far mostra esteriore. Ma se tu vai dentro, esse non sono nemmeno finite! Essa è una falsa economia, essi stanno cercando di camuffare qualcosa.

 

53 E in Russia, il luogo dove è nato il comunismo,... Molti anni fa, direi trentatré anni fa, quando io ero un giovane predicatore, quando il Naz-ismo, Fasc-ismo e il Comun-ismo stavano venendo su, io dissi: “Io parlo nel Nome del Signore! Essi finiranno tutti nel Comun-ismo”. Ma, avete mai pensato? Dio ci ha lasciato libero un Viale, se noi lo vogliamo semplicemente prendere! In Russia c'è solo l'uno per cento che sono comunisti; l'uno per cento! Però essi sono quella percentuale che controlla. L'uno per cento dei russi è comunista; ma essi controllano!

 

54 E qui abbiamo la stessa cosa: Hollywood è un posto, però essi controllano!

 

55 Circa un terzo o due terzi della popolazione degli Stati Uniti va in chiesa e sono membri di chiesa, però essi controllano quelle denominazioni!

 

56 Ciò che su di là il comunismo ha bisogno è la Voce di Dio che si levi tra di loro, ed Essa lo metterebbe in vergogna.

 

57 In Finlandia, quando quel giorno quel piccolo ragazzino venne risuscitato dalla morte, essi mi portarono un po' più in là dal luogo dove questo piccino era risuscitato, e lì c'erano dei soldati comunisti, russi, che stavano lì col saluto russo, e con le lacrime che gli scendevano sulle guance. Essi dissero: “un dio che può risuscitare i morti noi lo riceveremo”.

 È a motivo della negligenza della chiesa Cattolica, e della chiesa Luterana, e di tutte quelle denominazioni, le quali si sono presi tutti i soldi per costruire le loro organizzazioni, e al popolo non hanno dato niente. Essi vivono come il resto della gente.

 

58 Ciò che la Russia ha bisogno è un profeta che viene sulla scena con la parola del signore, così che possa chiudergli la bocca. Allora quel novanta per cento prenderà il sopravvento!

 

59 Ciò che l'America ha bisogno è una Voce del profeta di Dio, il quale si levi e condanni Hollywood, e condanni queste cose nel Nome di Gesù Cristo, ed allora la Chiesa dello Spirito Santo prenderà il sopravvento.

 Troppa confusione, vedete? Troppe voci, in contrasto, contro ad Essa.

 

60 Poi c'è la chiesa, e la sua voce; ciascuno vuole più membri. La Battista li vuole tutti; la Metodista li vuole tutti; la Presbiteriana pure. Noi abbiamo tutte queste voci! E i Cattolici poi sembrano che stiano per prenderseli tutti; e ci riusciranno. Ciò è l'esatta Voce di Dio che viene fuori da questa Bibbia; essi domineranno.

 

61 Ma l'Iddio Altissimo infine dominerà! Un giorno i Santi prenderanno il sopravvento! la bibbia dice così! Essi prenderanno il sopravvento.

 

62 C'è una tale terribile quantità di voci!

 Poi c'è la voce dei “falsi profeti”. Quella è una terribile voce! Un uomo che chiama se stesso profeta; naturalmente un profeta è un predicatore. La parola moderna per “profeta” significa assolutamente “un uomo che predica sotto ispirazione”. Ed eccoci qui: un uomo si leva e chiama se stesso un profeta, e poi nega la Parola di Dio, nega la Verità di Dio?

 Ci sono così tante voci!

 

63 Proprio pochi momenti fa c'era là fuori un fratello che mi stava conducendo su qui, ma io... Io credo che egli si sia chiesto come mai io andai su oltre lungo la strada e poi girai attorno e tornai indietro. Se sei qui, fratello, io stavo ascoltando qualcosa; si trattava dei nostri amici di colore, i negri. Essi hanno qui un tempio, ed essi lo chiamano: “Il Maometto Elia”, o qualcosa del genere; il giovane “Maometto Elia”; si stanno levando con una voce, dicendo che essi sono la voce che porterà la razza negra fuori da questo caos. Vedete la cosa? I Musulmani sono qui, la loro Moschea! Ebbene, non vedete che il suo stesso principio è sbagliato?

 

64 Gente di colore, come pure i bianchi, i marroni e i gialli, non ritornate al Maomettanesimo, ma ritornate a cristo, ai veri principi che la Bibbia insegna. Il Maomettanesimo è contro la Parola. Or io ho avuto il privilegio di guidare diecimila maomettani a Cristo in una sola volta, a Durban, in Sud Africa.

 Esso non produce altro che psicologia. Or la psicologia va bene, fintanto che la psicologia non nega la Parola. Ma quando la psicologia nega la Parola, allora la psicologia è male. Essa dà un “suono incerto”. Ogni cosa passerà via eccetto che la Parola di Dio! gesù disse così. Il cielo e la terra passeranno via, ma la Mia Parola non passerà mai via.

 Per cui, vedete, noi dobbiamo stare con la Parola, la Voce.

 

65 Ci sono così tante cose confuse! La gente si leva; essi non conoscono la Parola, e dicono cose che forse suonano molto ragionevoli. Il Comunismo è una cosa molto ragionevole: “Tutti uguali. Niente più capitalisti, siamo tutti comunisti”. Vi siete mai fermati a pensare che il Comunismo è un falso risveglio? E a chi cerca esso di assomigliare? Gesù disse che “i due spiriti sarebbero stati così vicini tanto che se fosse possibile ciò sedurrebbe anche gli Eletti”. Ed ogni cosa che il Diavolo ha, è una perversione di ciò che Dio ha creato.

 Il peccato è: La giustizia pervertita. Una menzogna è: La Verità travisata. L'adulterio è: Un atto ordinatoci da Dio, pervertito. Ogni incredulità è: La perversione della credenza. Tu devi rinnegare la Verità onde poter prendere la perversione.

 Vedete, mettiamo in linea queste voci, proviamole tramite la Parola, e vediamo se esse sono Verità.

 

66 Oh, come potrei andare avanti e avanti su queste voci di oggigiorno!, ma il nostro tempo sta per finire.

 Ma ci sono così tante voci tanto che la gente non sa più cosa fare! I Metodisti sentono un predicatore Battista, ed essi vanno su di là, stanno lì per un po', e poi vanno dai Luterani. Poi nei Pentecostali essi hanno diversi gruppi; uno corre da uno e l'altro va dall'altro, e vanno avanti-e-indietro. Ciò mostra che tu non sei stabile. ascolta la Sua Voce! EccoLa qui la Voce, scritta su carta. La Voce sarà confermata, se Essa è la Verità.

 

67  La chiesa nel mondo non sa cosa fare. Il mondo politico è nel caos. Ogni cosa sembra essere nel caos! Dei tipi corrono via da qui, qualcos'altro viene su, qualche “giacca”, qualche “mantello”. Quando io fui a Roma, vidi che essi hanno diciannove diversi chiodi autenticati, i quali furono infilzati nelle mani di Gesù. Però ce n'è furono solo tre! Eppure essi hanno diciannove chiodi diversi! Ora, quale differenza fa l'avere quei chiodi? cristo non ci lasciò mai dei chiodi d'adorare! egli ci lasciò lo spirito santo, tramite la sua parola!

 “Questi segni accompagneranno coloro che credono, coloro avranno i chiodi originali”? Ah! “Questi segni accompagneranno coloro che credono, i quali appartengono alla denominazione che Io iniziai”? Egli non ne iniziò alcuna! Vedete come la voce è contraria?

 

68 Però: “questi segni accompagneranno coloro che credono; nel mio Nome cacceranno i demoni”. Ecco lì la Parola! “Essi parleranno in nuove lingue; prenderanno su dei serpenti, e ciò non gli farà male. Se essi bevono bevande mortali, ciò non gli darà alcun problema. Se essi imporranno le mani sugli ammalati, essi guariranno”. E tu devi tener d'occhio queste cose, più tutto il resto della Scrittura, tutto l'insieme.

 

69 Ora, quello soltanto non li conferma; niente affatto. Ecco lì dov'è che noi Pentecostali finiamo sulla strada sbagliata! Non disse Gesù: “In quel giorno molti verranno a Me dicendo: `Signore, non ho io fatto opere potenti nel Tuo Nome? Non ho io profetizzato nel Tuo Nome? Non ho io fatto tutto questo nel Tuo Nome?'”. E Gesù dirà: “Dipartiti da Me, tu che operi iniquità; Io non ti ho mai conosciuto”. sorelle mie e fratelli miei, lo vedete perché io sto condannando e accusando questa generazione in questo modo?

 Tu potresti parlare le lingue degli uomini e degli Angeli; tu potresti danzare nello Spirito tutt'attorno alla chiesa; ciò non nulla a che fare con Essa.

 

70 Io ho visto i Maomettani danzare attorno in questo modo. Io ho pure sentito nel campo della stregoneria; ho visto gli stregoni alzarsi e parlare in lingue e interpretarle, e dire esattamente ciò che sarebbe accaduto e ciò accadde in quel modo. Io ho visto perfino una matita alzarsi e scrivere in una lingua sconosciuta, e lì c'era solo uno che poteva leggerla; e ciò era dal diavolo!

 tu non puoi basare la tua eterna destinazione su qualche sensazione! Satana può impersonificare ognuna di quelle sensazioni. No! si tratta di conoscere cristo! Qualcosa che cambia la tua vita!

 Osserva la tua vita e confrontala con la Parola, e così vedi dove ti trovi. Fai un'inventario! Certamente.

 

71 Nonostante tutte queste impersonificazioni, false voci, falsi profeti, e tutte queste altre cose che stanno venendo su; nonostante tutto ciò, Gesù dice ancora: “Se un uomo ode la Mia Voce, e Mi segue”. Egli è la Parola!

 Ascoltate il Suo mandato per noi oggi, in mezzo a tutte queste voci; cosa che, dico io, ci vorrebbero ore per enumerare tutte queste voci. E ciò rende confusa la gente! Essa è una cosa patetica! E, dopo tutto, tu non avrai una seconda possibilità; tu devi afferrarLa ora! Tu stasera potresti non averne più la possibilità! Tu domani potresti non averne più la possibilità! devi afferrarla ORA! “Quando tu odi la Mia Voce, non indurire il tuo cuore, come nei giorni della provocazione. ora è il tempo! questo è il tempo accettevole, quando ogni uomo può udire la Mia Voce”. Questo dimostra che la Sua Voce sarebbe stata là in mezzo a tutto il caos! egli ha ancora una voce! Perché? Perché la Sua Voce rimane per sempre. Eccolo qui: “I cieli e la terra passeranno, ma la Mia Voce non passerà”, la Sua Parola.

 

72 Prendiamoci soltanto ancora cinque minuti, velocemente. Potete stare ancora tanto a lungo, alcuni minuti? [La congregazione dice: “Amen”.—n.d.t.] Io ora farò in fretta.

 Prendiamo solo alcuni che udirono Questa Voce, e La ubbidirono. Come Essa li fece agire; cosa Essa gli fece fare. Io ora qui salterò molte Scritture, così che io possa andare subito dritto nel soggetto.

 Come Essa cambiò la loro vita, e la vita di tutti coloro che erano attorno a loro; come essi divennero “gli strani”, ciò che noi chiamiamo “un tipo strano”. Ogni uomo che crede Dio è stato sempre considerato un tipo strano. Poiché se tu sei nella tendenza del mondo, allora con te c'è qualcosa che non va! per essere un cristiano tu hai da essere un tipo strano! “Poiché tutti coloro che vivono piamente in Cristo Gesù soffriranno le persecuzioni del mondo”. “Egli era nel mondo, e il mondo fu fatto tramite Lui, e il mondo non Lo ha conosciuto”.

 Farò in fretta ora; ascoltate attentamente, mentre stiamo per terminare.

 

73 Adamo udì la Sua Voce, sulla brezza della sera, ed ebbe comunione con Lui. Non c'era alcuna condanna contro Adamo. Egli udiva la Voce di Dio; ed egli diceva: “Padre, ora mi metto giù a dormire”. Ed egli si sdraiava giù, con Eva tra le sue braccia; il leone, la tigre, e le bestie feroci tutte attorno a lui; non c'era alcun pericolo, nessuna possibilità di ammalarsi, nessuna preoccupazione se egli si sarebbe svegliato la mattina; certo che essi si sarebbero svegliati!

 Adamo udiva la Sua Voce nel modo in cui egli avrebbe dovuto udirLa.

 

74 Ma un giorno egli udì la voce di sua moglie! (È meglio che questa la metto da parte per un momento.) Ma egli dette ascolto alla voce sbagliata! eppure ella era sua moglie, la cosa più vicina che egli aveva sulla terra! Perché egli non fece come Giobbe: “Tu parli come una donna stolta”? Se egli lo avesse fatto, tutta la razza umana vivrebbe, anziché morire. Ciò mutò il corso e il tempo degli esseri umani.

 Però egli udiva la Voce di Dio, ed aveva comunione con Lui; ma quando egli si girò... Come faceva egli a sapere che sua moglie era nell'errore? Ricordatevi: quella voce era piacevole!

 

75 Oggi noi pensiamo che la nostra organizzazione è la chiesa; oggi noi pensiamo che la nostra prosperità è Dio che sorride su di noi. Essa appare buona!

 Ciò parve buono anche quando Mikaiah stette davanti a quei quattrocento profeti, quando dicevano che tutto il Paese apparteneva a loro, mentre erano i Filistei, o gli Assiri, che lo occupavano. Ciò sembrava buono!

 Quei profeti stavano dicendo: “Va' pure, poiché esso appartiene a noi. Vai a prenderlo”. Però essa non era la Voce di Dio!

 E Mikaiah si voltò e maledì quella voce. E come fece egli a sapere che era giusto fare questo? perché la sua visione era in perfetta armonia con la parola! Quella è ancora oggi l'unica maniera di crederla e vederla: essa deve essere sulla Parola!

 

76 Ed allora, avete notato? Adamo dopo diede ascolto ad un'altra voce, oltre che alla Voce di Dio: la voce di sua moglie.

 E la chiesa sta ascoltando la voce della sua organizzazione; iniettando in loro dei credi, anziché la Parola. Li lasciano vivere in qualsiasi modo essi vogliono vivere, fintanto che essi vanno in chiesa e sono membri di una certa chiesa; questo è ciò che conta.

 Per loro, la cosa che il credente ha più vicino a sé qui sulla terra è la chiesa. Ma per il credente, il vero credente, la cosa che egli ha più vicino a sé è lo spirito santo; è la parola di dio!

 

77 Così tu vedi che Adamo si rese conto della sua condizione, ed egli udì la Voce di Dio che lo chiamava di nuovo, ma questa volta egli era nelle foglie di fico! Però ora Essa era una Voce di condanna: “Perché hai tu fatto questo?”.

 

78 Io mi chiedo se oggi l'America, o il mondo, nel suo tumulto religioso in cui si trova... E l'America sta per essere inghiottita! Presto ciò diventerà una religione di Stato. [Tratto di nastro vuoto—n.d.t.]

 

79 ...il quale è seduto davanti a me? Io so che ciò viene registrato e che esso andrà per tutto il mondo. Noi abbiamo un programma per la distribuzione dei nastri, così che ogni Messaggio viene mandato in tutto il mondo, in tutte le altre nazioni.

 

80 Ma se voi guardate vedrete che essi sono proprio in foglie di fico. E quando la vera Voce di Dio viene fuori, essi non sanno cosa fare riguardo ad Essa! essa li confonde! Essi non sanno cosa fare.

 Facciamo in fretta.

 

81 Noé udì la Voce di Dio. Egli si preparò per salvarsi la vita; egli seguì le istruzioni, e scampò.

 

82 Se un uomo ode la Voce... Ora, ascoltate, afferrate questo molto bene; non mancatelo! Se un uomo ode una voce, o qualcosa, e se è provata che Essa è la Voce di Dio, e in tempo, e poi Essa procede da un uomo, i cieli e la terra passeranno, ma quella Parola non passerà!

 

83 Noé udì la Voce, e condannò il mondo! Essi gli risero in faccia perché il suo Messaggio non collimava con le loro acquisizioni scientifiche; però piovve e distrusse il mondo intero. La sua voce che uscì era il seme che giaceva lì. In ogni epoca ciò è stato nello stesso modo.

 

84 Samuele si allarmò quando egli udì la Voce di Dio che doveva andare avanti per condannare eli, l'uomo che lo aveva cresciuto! L'uomo che gli era stato come un padre, che lo aveva allevato e nutrito!

 

85 Fratelli ministri, posso dirlo? molte volte dei ministri, i quali sono cresciuti nella loro organizzazione e nei loro credi, ed hanno nelle loro tasche le credenziali dei loro capi, della stessa organizzazione che li ha cresciuti e nutriti e li ha portati su e posizionati in quelle chiese, e li ha messi in una congregazione, ti trovi poi a dover buttare giù ciò che essi insegnano! Vedete?

 come sarebbe orribile per un vero servitore di dio ascoltare la voce di dio e poi ritornare da quella madre organizzazione, e dire: “Voi siete condannati, perché non ricevete questa Parola”! Che cosa orribile!

 Ciò fu duro per Samuele. Ma egli era un profeta! Egli dovette farlo; indipendentemente se feriva o meno, egli dovette farlo comunque.

 

86 Mosé, udì la Voce di Dio. Egli era pieno di teologia. Egli conosceva tutti i dettagli, però fallì! Ma quando udì la Voce di Dio, Mosé non fu più lo stesso.

 

87 E nessun uomo sarà più lo stesso uomo! Tu potresti sentire parlare la Voce nelle tue orecchie; ma quando tu odi la Voce che parla nel tuo cuore, vedi, è allora che tu stai udendo!

 Tu non vedi coi tuoi occhi. Tu guardi coi tuoi occhi. Tu vedi col tuo cuore. Tu vedi qualcosa e dici: “Io proprio non la vedo”; tu intendi dire che non la comprendi.

 Tu non senti con le tue orecchie. Tu senti col tuo cuore. Molte volte le tue orecchie odono la vera Voce di Dio ed Essa scivola via da te proprio come l'acqua scivola via dalla schiena di un'anatra. ma quando tu senti veramente, tu senti col tuo cuore!

 

88 E in tutta la teologia che Mosé aveva, egli non aveva udito la Voce di Dio. Ma un giorno, Dio chiamò da parte questo vecchio ottant'ottenne guardiano di pecore e gli parlò, ed egli l'afferrò!

 Egli provò che Egli era Dio. La prima cosa che Egli fece a Mosé fu la conferma della Sua Parola: “Io andrò giù. Io mi ricordo ciò che ho promesso”.

 

89 e questo è ciò che egli ha promesso per gli ultimi giorni! Egli susciterà un popolo d'infra i Gentili, e tutte le promesse...

 

90 “Questo Io l'ho promesso”. Disse: “Mosé, togliti le scarpe”; in altre parole: Onora Questo. “Ora butta giù il tuo bastone”. Ed un bastone secco del deserto, divenne un serpente, e Mosé lo afferrò, ed esso ritornò di nuovo alla sua condizione. Vedete? Egli sapeva che Quella era Dio; poiché Dio disse, la Parola di Dio, la Parola che egli stava parlando, disse: “Butta giù quel bastone che hai in mano”, e Quella era Parola di Dio.

 Non cercare di fare la stessa cosa, poiché quella non è la Parola di Dio per te; Essa fu la Parola di Dio per Mosé. Ecco qui la Parola di Dio per te!

 “Butta giù quel bastone”, ed esso si trasformò in serpente. Gli disse: “hai tu paura di lui? prendilo su per la coda”, ed esso si trasformò di nuovo in bastone. Essa era la Parola di Dio per lui. Cosa fece Egli? Dio confermò la Sua Parola!

 

91 Io ebbi una chiamata alcuni mesi fa, circa...oh, ciò avvenne circa un anno fa, più di un anno fa. Una piccola signora dall'altra parte di un collegamento telefonico tra un predicatore Battista ed un predicatore Pentecostale. Ella disse: “Fratello Branham, il Signore ha fatto di me una profetessa”.

 Le dissi: “Bene”.

 

92 Disse: “Sai, mi è stato detto che tu hai sostenuto che il mio ministero è da Dio”.

 

93 Ora ciò io non potevo farlo, poiché ciò è contrario alla Parola. Così io dissi: “Signora, quello è un errore. Io a lei non la conosco nemmeno!”.

 

94 Ed io sentii il predicatore Battista ed il predicatore Pentecostale. Ella disse: “Beh, io sto avendo qui una riunione”. E disse: “Il Signore sta facendo grandi cose!”.

 

95 Io dissi: “Sono grato per questo”. Ella disse... Io dissi: “Ti ha Egli già detto qualcosa?”.

 Disse: “Sì, io ho in mano un grande programma!”.

 

96 Io dissi: “Stupendo!”. Io dissi: “Ora, qual'è questo tuo programma?”. Io dissi: “Cosa ti ha detto il Signore?”.

 

97 “Egli mi ha detto: `Vai a Phoenix, in Arizona, in tale-e-tale data, ed allora Io ti darò la «Perduta Miniera D'oro di Dutchman», e tu prenderai quest'oro che trovi lì dentro e sponsorizzerai missionari per tutto il mondo'”. Però noi sappiamo che la «Miniera di Dutchman» è una leggenda! Così egli disse...

 

98 Io dissi: “Beh, lascia che te lo dica io come fare per sapere se è stato Dio a parlarti o no”. Io dissi: “Tu cerca di essere là in quel determinato giorno. E se tu trovi la «Perduta Miniera di Dutchman», allora è stato Dio a parlarti. Se tu non trovi la «Perduta Miniera di Dutchman», allora ravvediti e tira via da te quello spirito di menzogna!”. Ecco come si fa a sapere se è stato Dio o no.

 

99 Dio disse: “Mosé, getta a terra quel bastone ed esso diverrà un serpente”. egli lo fece! Egli disse: “Predilo su ed esso diverrà di nuovo un bastone”. egli lo fece!

 

100 Poiché Dio fece la promessa di un ministero per questi ultimi giorni, allora egli lo confermerà proprio esattamente nel modo in cui egli disse che egli lo avrebbe fatto. Allora tu sai che hai la giusta Voce! Tu stai ascoltando la giusta Cosa, poiché Essa è la Parola che viene confermata. Vedete? Oh, come...! Mi dispiace che io... Benissimo.

 

101 Mosé agì in modo differente. Guardate che cosa strana fece Mosé!

 Ora, quando tu segui la Voce di Dio, tu per il mondo sei sempre un pazzo.

 Il giorno seguente trovate Mosé e sua moglie seduta su di un mulo, ed il ragazzino seduto sulla sua gamba, ossia il “bambino” seduto sulla gamba. Ed eccoli lì! Quest'uomo vecchio con la barba che gli pende giù in questo modo, e la sua testa calva che luccica, un bastone in mano, guidando un piccolo asino, andando di tutta fretta giù dritto verso l'Egitto. Qualcuno gli disse: “Mosé, dove stai andando?”. “Sto andando giù in Egitto, a prendere il controllo della cosa”.

 

102 Dove egli aveva fallito come uomo giovane, egli aveva fallito come uomo militare; ma eccolo ora qui che va giù a prendere il controllo! Ed egli lo fece. Perché? Perché aveva udito la Voce di Dio, e La vide confermata; per il suo giorno! Egli vide le cose che dovevano accadere nel suo giorno.

 

103 Paolo, un sedicente Fariseo, proprio impregnato di teologia; ma un giorno, egli udì la Voce di Dio. Egli vide la Colonna di Fuoco, ed egli sapeva che c'era qualcosa di differente. Essa cambiò la sua vita!

 Non importa quanti Farisei, quanti Gamaliele, o chiunque altro, abbiano gridato a Paolo: “Tu stai sbagliando! Tu stai sbagliando!”. Paolo aveva udito la Voce di Dio, ed egli sapeva che Essa era la Verità.

 

104 Pietro, religioso al massimo, osservatore delle tradizioni degli anziani; egli non avrebbe mangiato alcuna carne. Nossignore. Egli non voleva avere niente a che fare con ciò, affatto. Egli osservava veramente le tradizioni degli anziani, alla lettera. Cosa accadde? Un giorno egli udì la Voce di Dio: “non chiamare impure le cose che Io ho purificate”. Egli fu un uomo cambiato. Egli era pronto ad andare ovunque il Signore lo avesse mandato.

 

105 Per terminare io potrei dire questo. Una volta ci fu un uomo il quale era un credente. egli era stato morto quattro giorni! egli era nella tomba, puzzolente, putrefatto; però egli udì la voce di Dio che parlò: “lazzaro, vieni fuori!”.

 E se Essa portò fuori un uomo dopo che egli era morto e putrefatto, cosa dovrebbe fare Essa ad una chiesa che ha ancora in sé vita? Essa dovrebbe risuscitarli dalla confusione di tutte queste voci di cui abbiamo parlato: religiose, politiche, Hollywood, e tutte queste false profezie e cose che sono uscite. In mezzo a tutto questo, la vera Voce di Dio chiamerà di nuovo in vita un uomo che è morto nel peccato e nelle trasgressioni. Essa dovrebbe prendere una chiesa sviata e riportarla di nuovo alla Vita. Certo!

 

106 Ricordatevi (dico questo e poi terminerò), Gesù disse: “Il tempo verrà quando tutti coloro che erano nella tomba udranno la Voce di Dio”. E voi La udrete! Non importa in quale condizione tu sei dentro, tu La udrai in ogni caso. Ed alcuni di quelli che verranno fuori dalla tomba, verranno alla condannazione. Essi odono la Voce, ma Essa li condanna. E se voi La udite oggi: “Oggi, dopo così lungo tempo, quando voi udite la Mia Voce, non indurite il vostro cuore come faceste nei giorni della provocazione”.

 E se voi, gente Pentecostale, vi state di nuovo raggruppando attorno a credi, mondanità, “avendo una forma della pietà ma rinnegandone la Potenza”, voi prima dovete essere portati su nella risurrezione per essere condannati, poiché la Voce di Dio che vi parla ora attraverso la Parola, in quel giorno vi condannerà!

 

107 Se tu sei semplicemente un credente tiepido, questa mattina la Voce di Dio sta gridando nel tuo cuore: “Tu sei un credente tiepido. è meglio che ti ravvedi!”.

 

108 Voi uomini, donne, ragazzi o ragazze, che non state vivendo per Cristo, e la Voce di Dio ti parla attraverso la Sua Parola dicendo: “smetti di fare quello!”, è meglio che tu lo fai! Poiché tu La udrai di nuovo un giorno, ed Essa ti condannerà. Tu non puoi negarlo, poiché Essa ti sta parlando ora! E, ricordati, ciò viene registrato.

 

109 E coloro che fanno il bene, ed odono la Sua Voce, risusciteranno in Giustizia, in Gloria, in Cielo.

 

110 Per cui tu qualche volta udrai la Voce di Dio. Forse questa mattina Essa sommessamente sta parlando al tuo cuore, dicendoti di abbandonare la via che stai percorrendo, e ritornare a Dio.

 Ora, ricordati, in Cielo essi stanno registrando quella Voce che sta parlando al tuo cuore. Ed un giorno, quando Gesù chiamerà, tutti coloro che sono nelle tombe, giusti ed ingiusti, risusciteranno. Ed allora questa stessa Voce ti sussurrerà di nuovo: “In Phoenix, Arizona, una certa Domenica mattina, quando il ministro ti trattenne a lungo mentre parlava sulla Voce, Io ti parlai. Dissi a voi donne di lasciarvi crescere i capelli, e di smettere di vestirvi in modo immorale; dissi a voi uomini di smettere di mentire, di fumare; dissi a voi predicatori di ritornare alla Parola di Dio”. Vedete cosa intendo dire? Ciò è esatto.

 Quella Voce sommessa che dice: “Ciò potrebbe essere vero”.

 

111 Se io dovessi venire come Nicodemo, io cercherei lo stesso di arrivare là. Io verrei a Lui; e andrei da qualche parte qua fuori nel deserto e direi: “Signore Iddio, eccomi qui, cambiami ora! Modellami alla Tua somiglianza”.

 Ritorna alla Parola! Dove tu vedi che hai lasciato la Parola, ritorna dritto a quel punto, poiché una catena è forte secondo la forza del suo anello più debole. E nel punto in cui nella tua vita tu hai messo da parte il comandamento di Dio per servire una tradizione, lì è dove la tua catena si è spezzata, indipendentemente da quanto fermo tu sia nelle altre cose. Tieniti aggrappato alla immutevole mano di Dio!

 Preghiamo.

 

112 Signore, oggi, dopo un lungo tempo, Tu hai detto che avresti parlato ed avresti scritto le Tue Leggi sulle tavole dei cuori. Io non so ciò che sta davanti a me. L'unica cosa che so è: prendere la Tua Parola e diffonderLa; di certo Essa troverà posto a fianco a qualche roccia da qualche parte. Io prego, Dio, che Tu voglia parlare ad ogni persona giovane, di mezza età, anziana, chiunque essa sia. Parla al mio cuore, Signore. Parla ai cuori di questi ministri. Parla al cuore della congregazione.

 

113 Noi preghiamo, Padre, che oggi noi possiamo udire la Tua Voce. E noi sappiamo, come fu ai giorni di Samuele, che una visione aperta è una cosa rara; ed essa allarmò il popolo. Così è pure oggi. Noi abbiamo sogni e sognatori, abbiamo chi parla in lingue e chi interpreta, ma una visione aperta, che viene avanti con la Parola del Signore, che corregge... Noi preghiamo, Padre Celeste, che quella Voce che stava gridando nel deserto “preparate la via per il Signore”, che noi possiamo credere che lo Spirito Santo ci dia di nuovo quella Voce oggi: “Preparatevi per la venuta del Signore!”. E come strana Essa è, poiché ci sono così tante altre voci che La intorbidiscono e La portano via; però Essa è graziosa alle orecchie di coloro che La odono. Io prego che lo Spirito Santo ora possa agire nei cuori di tutti noi.

 

114 E mentre abbiamo i nostri capi chini, ed io spero che siano chini pure i nostri cuori, se tu sai che da qualche parte nella tua vita hai disubbidito a qualche Scrittura la quale sai che è un insegnamento Biblico, col quale tu non hai cooperato a motivo di qualcosa, di qualche voce di Hollywood che ti ha fatto fare qualcosa in modo differente. Qualche cosa del quale voi ministri avete trovato un posto nella Bibbia dove ciò è veramente la Verità, ma che tu sai che la tua organizzazione ti metterebbe fuori se tu insegni ciò, e tu sai che ciò è l'assoluta Verità. Per voi gente che prendete la cosa sbagliata, che vivete la vita sbagliata. Voi padri e madri che non cercate di correggere i vostri figli, che li trascurate. Forse voi fate del vostro meglio, ed essi agiscono comunque mondanamente; però voi siete quale esempio davanti a loro! E se voi non lo state facendo, la Voce di Dio vi sta parlando: “Non fate questo!”.

 

115 Ed ora, mentre ogni capo è chino ed ogni occhio è chiuso, possa l'Iddio del Cielo guardare giù nei cuori di quelle persone che sono affamate, e trovare il posto dove essi sono nell'errore. E con una mano alzata a Dio, di': “Signore, io desidero veramente che la Tua Voce porti via da me ogni incredulità e tutte le cose che non sono come Te, e fammi essere come Tu vuoi che io sia!”. Vorreste alzare le vostre mani? Il Signore vi benedica. Dio vi benedica.

 

116 Dunque la Bibbia dice, Gesù dice, che, nonostante tutte queste altre voci, eppure: “Se un uomo ode la Mia Voce”. Segui Lui, e tu avrai secondo il tuo desiderio.

 

117 Signore, il tempo sta per terminare, ma la Bibbia dice che: “Tutti quelli che credettero, furono battezzati”. Io prego, Padre Celeste, per ognuno di coloro che hanno alzato la mano in vera confessione, i quali tramite la Parola di Dio che essi hanno letto hanno visto che sono stati nell'errore. Io non ho guardato neanche a metà di loro; non è affare mio guardare, sei Tu che devi guardare, Signore. Tu conosci il motivo e l'obiettivo che c'è dietro la mano che si è alzata. Fa' che sin da questa stessa ora, il loro proposito sia: “Da questo giorno in avanti, io prenderò la Parola di Dio e la Voce di Dio e La seguirò, senza badare a quale sia il costo”. E riporta alla loro mente, mentre essi se ne vanno, il cantico del poeta:

Deve Gesù da solo la croce portare,

E tutto il mondo libero andare?

No, c'è una croce per ciascuno; c'è una croce anche per me.

E questa croce consacrata porterò,

Fino a quando la morte libero mi lascerà.

Poi quando la Voce di Dio parlerà,

Io verrò fuori nella Sua giustizia,

Poiché ho seguito la Sua Voce, la Voce della Sua Parola.

 Io ora li affido a Te, Signore, nel Nome di Gesù Cristo.

 

118 Mentre ora abbiamo i nostri capi chini, voi fate la vostra confessione e la vostra promessa.

 Io sono commosso da questo piccolo ragazzo che siede qui, il quale si torce la testa tutt'attorno. E c'è una Voce per la Chiesa: “Io sono il Signore che guarisce tutte le tue infermità”. Quella è una Voce, nella Chiesa.

 E tutti voi che avete bisogno di guarigione, e state vivendo una vita consacrata ad ogni Parola di Dio che conoscete essere giusta, ed avete un bisogno di guarigione, io mi chiedo se volete semplicemente alzare la vostra mano. Alza la tua mano e di': “Signore, io ho bisogno di guarigione!”. Benissimo.

 

119 Ora, tieni quella Voce nel tuo cuore: “Io sono il Signore che guarisce tutte le tue infermità”. Ricordati: quando la Parola è parlata, Essa deve adempiersi! Gesù disse, Marco 11:22: “Se tu dici a questa montagna: `Spostati', e non dubiti nel tuo cuore ma credi che quello che tu hai detto accadrà, tu puoi avere ciò che hai detto”.

 

120 Ora, ciascuno a modo suo, (chinate il vostro capo) fate la vostra confessione: “Signore, io credo la Tua Parola. Io ho sentito la Tua Voce che mi diceva che Tu sei lo stesso ieri, oggi, e in eterno”.

 Io ora scendo giù e imporrò le mani su questo bambino, poiché egli è troppo piccolo per sapere di che cosa si tratta; un prezioso ragazzino, grande più o meno come il mio piccolo Giuseppe.

 Ed io voglio che tutti voi stiate in preghiera! Pregate: “Signore, io ho sentito la Tua Voce. Io credo”.

 

121 Padre Celeste, noi stiamo portando a Te questa assemblea, per la guarigione del loro corpo. E, Signore, qui siede questo povero piccolo ragazzo; egli ha attratto la mia attenzione durante tutto il Messaggio, ed ho visto quel genitore che siede lì per sostenere quel piccino. Vedo che la scienza medica non ha alcuna speranza per quel piccino! Però c'è una Voce di Dio che si eleva al di sopra di ogni cosa. Ed ora questa Chiesa è unita assieme per obbedire ad ogni comandamento come meglio io so che si faccia; il resto appartiene a Te, Padre. Io vado giù a imporre le mani su quel ragazzo.

 

122 Dio Padre, nel Nome di Gesù Cristo, io condanno questo... [La preghiera del fratello Branham non si ode più chiaramente perché è coperta dalle voci degli altri che pregano assieme a lui—n.d.t.]

 

123 Padre Celeste, Tu hai dato la promessa! Questo è tutto quello che io sappia: Tu hai dato la promessa. La preghiera è stata fatta come è stato detto: “Se tu dici a questa...”. Ed io dico ad ogni diavolo di malattia o afflizione che lega questa assemblea, che lega questa gente, ad ogni spirito di incredulità, io dico: “dipartitevi da questa gente, nel Nome di Gesù Cristo!”. Ora noi sappiamo che ciò è scritto, ed ora ciò è stato detto, fa' che ciò sia fatto, ad onore e gloria di Dio. E ciò è chiesto nel Nome di Gesù Cristo.

 

124 Ora voi potete credere, e: credete! Non importa ciò che accade, ciò deve avvenire, poiché il Seme è caduto lì! Quel piccolo Qualcosa dentro di te, quella Voce!

 Genitore di questo ragazzo: non importa quale sia la condizione del ragazzo, credi tu che il Seme di Dio è caduto nel tuo cuore e che quel ragazzo starà bene?

 Il resto di voi che state pregando gli uni per gli altri; credete voi che il Seme di Dio è caduto nel vostro cuore: “La mia malattia è finita”?

 Ed ora che la preghiera della fede è stata pregata per te, vai per la tua strada; e se mai Satana dovesse tentarti, tu ricordagli: “Quella Domenica mattina, stando in quella chiesa Spagnola, la preghiera della fede fu pregata per me. e dio ha promesso che: `La preghiera della fede salverà il malato e Dio lo ristabilirà'”. Ciò deve accadere! Se voi lo credete, dite: “Amen”. [La congregazione dice: “Amen!”.—n.d.t.] Dio vi benedica.

 Ora io passerò il servizio qui al fratello Rose. Fratello Jewel Rose...

 

FINE