predicatore: W.M. Branham; traduttore: Mariano GuagliardoIL SESTO SIGILLO

 

- Messaggio predicato dal profeta  William Marrion Branham.

- Data: 23 Marzo, 1963.

- Luogo: Tabernacolo Branham - Jeffersonville, IN. U.S.A.

- Tradotto dal pastore Mariano Guagliardo.

- Tradotto nell’anno 1997.

 

 

1 Chiniamo ora i nostri capi per solo un momento.

 

2 Signore, noi siamo di nuovo radunati qui dentro per il servizio. E noi pensiamo al tempo dei giorni primitivi, quando tutti loro venivano su a Sciloh per le benedizioni del Signore. Ed ora, questa sera, noi ci siamo radunati qui per udire la Tua Parola. E mentre noi abbiamo studiato questa certa porzione della Scrittura, abbiamo visto che l'Agnello era l'Unico che poteva aprire i Sigilli, o rilasciarLi. E noi preghiamo che questa sera, mentre abbiamo sotto considerazione questo grande Sesto Sigillo; noi preghiamo, Padre Celeste, che l'Agnello voglia aprirLo per noi questa sera, poiché noi siamo qui per comprenderLo. Poiché nessun uomo sulla terra, o in Cielo, era degno; solo l'Agnello fu trovato degno. Così, possa Colui che è tutto degno venire questa sera ed aprire il Sigillo per noi, così che noi possiamo semplicemente guardare oltre la cortina del tempo. Noi crediamo che ciò ci aiuterebbe, Padre, in questo grande, buio e peccaminoso giorno in cui stiamo vivendo; ci aiuterebbe e ci darebbe coraggio. Noi confidiamo ora di trovare grazia agli occhi Tuoi. Noi affidiamo noi stessi e la Parola a Te, nel Nome di Gesù Cristo. Amen.

 Potete sedervi.

 

3 Buona sera, amici! È un privilegio essere di nuovo qui questa sera, per essere nel servizio del Signore. Io sono stato un pochino in ritardo. Io sono appena andato su per una emergenza, per un uomo morente, un membro di questa Chiesa; sua madre lo è, o viene qui. Ed essi dissero che il ragazzo stava proprio morendo. Così io andai giù per vedere semplicemente l'ombra di un uomo che giaceva su di un letto, morente; un uomo di circa la mia età. E proprio in un istante, io vidi un uomo che si alzava sui suoi piedi, dando lode al Signore. [La congregazione giubila e dà lode al Signore—n.d.t.] E così Dio, se noi siamo volenterosi a confessare i nostri peccati e fare ciò che è giusto, e chiediamo misericordia, invocando Lui, Dio è volenteroso e sta aspettando per concedercela.

 

4 Ed ora, lo so che questa sera qui dentro fa caldo, ed è... No, io credo che il riscaldamento sia completamente spento. Ma noi siamo...

 

5 Io l'altra sera ho notato, anzi oggi, che questo è il mio settimo giorno che sto in una stanza senza luce, solo con la luce elettrica, vedete; studiando e pregando Dio che apra questi Sigilli.

 

6 E ci sono così tanti che hanno scritto, in quel gruppo di domande dell'altra sera; non erano tanto domande, ma erano richieste che volevano comunque un servizio di guarigione; e vogliono che stiamo un giorno in più, per avere un servizio di guarigione il Lunedì. Così io potrei pure farlo, se ciò è la volontà del popolo che essi vogliono fare quello. Se voi volete pensarci sopra, fatelo, e poi fatemelo sapere; cioè se voi proprio volete stare e pregare per gli ammalati.

 

7 Poiché io avevo designato tutto questo tempo completamente per questi Sigilli, e mi sono proprio appartato via per questi Sigilli.

 

8 Così, pensateci sopra, e pregate a riguardo, e poi fatemelo sapere. Ed io lo farò, se piace al Signore.

 Il mio prossimo appuntamento è a Albuquerque, nel Nuovo Messico, e quello sarà ancora tra un po' di giorni. Ed io devo andare a casa per fare certe cose, per preparare e fare un altro convegno in Arizona. E così, dunque, vediamo se ciò è la volontà del Signore! Voi pregate su questo, ed io farò lo stesso, allora più in avanti noi a riguardo ne sapremo di più.

 

9 Ed io lo percepisco già! Vedete, voi cominciate a parlare di malattia, ed ecco che viene. Vedete? Io vedo questa signora seduta proprio qui; se qualcosa non l'aiuta, lei non starà qui più a lungo! Così, dunque, preghiamo che Dio lo voglia. D'altronde quella è la ragione per la quale siete qui, e per cui venite da così lontano. Così, vedete, lo Spirito Santo conosce proprio ogni cosa. Vedete? Così Egli...

 

10 Però, vedete, io ho cercato di designare questo tempo per questi Sigilli, poiché noi abbiamo stabilito questo tempo per quello. Vedete? Ma se c'è una...

 

11 Comunque, quanti ammalati ci sono qui, i quali sono venuti perché si preghi per loro? Fateci vedere le vostre mani, ovunque siete, qui attorno. Oh, mamma! Uh!

  Ebbene, quanti pensano che quello sarebbe giusto, cioè la volontà del Signore, rimanere ed avere questo, prendendoci Lunedì sera solo per pregare per gli ammalati, avendo così un servizio di guarigione per Lunedì sera? Vi piacerebbe averlo? Potreste farlo? Bene, allora se piace al Signore lo faremo. Vedete? Noi avremo così un servizio di preghiera per gli ammalati Mercoledì...anzi Domenica sera...ossia Lunedì sera, e pregheremo per gli ammalati.

 

12 Ora, spero che questo non interrompa quel gruppo con cui io dovrò ritornare in Arizona. È il fratello Norman qui da qualche parte? Interrompe questo il tuo programma, fratello Norman? [Il fratello Gene Norman dice: “No”.—n.d.t.] Fratello Fred, e il resto di voi, va bene così? [Gli altri dicono: “Ciò va bene”.—n.d.t.] Vedete, allora va bene.

 

13 Benissimo. Dunque, se piace al Signore, Lunedì sera noi pregheremo per gli ammalati; una sera dedicata tutta solo per quello, semplicemente pregare per gli ammalati. Ora, in essa non ci sarà più niente dei Sigilli. Se il Signore vorrà aprirci questi altri Sigilli, allora noi Lunedì sera pregheremo per gli ammalati.

 

14 Ora, oh, io questo l'ho proprio goduto grandemente, cioè servire il Signore sotto Questo! Avete voi goduto Questo, cioè l'apertura dei Sigilli? [La congregazione dice: “Amen!”.—n.d.t.]

 

15 Ora, noi ora parleremo dal Quinto Sigillo...anzi dal Sesto Sigillo. Ed ora questo ci porta giù dal 12º verso del 6º capitolo, e giù fino al 17º. Esso è uno dei Sigilli più lunghi. Qui ci sono piuttosto diverse cose che accadono.

 

16 Ed ora facciamo un piccolo ripasso dell'altra sera; ogni volta facciamo come una piccola ripassatina.

 

17 E, diciamo che pure io vorrei qui dire qualcosa. Io ho trovato, in quella scatola, quattro o cinque cose molto importanti per me. Mi è stato detto che... E di certo io per questo voglio scusarmi. [Il fratello Branham si rivolge a qualcuno, dicendo: “È il nastro inserito? Il nastro è inserito?”.—n.d.t.]

 Io voglio scusarmi con i miei fratelli ministri, e con voi gente qui. Essi dicono che, quando l'altra sera io stavo parlando di Elia, circa quel tempo quando egli pensava di essere l'unico che sarebbe andato nel Rapimento, ossia l'unico che sarebbe stato salvato; io dissi “settecento” anziché “settemila”. È ciò esatto? [La congregazione dice: “Sì”.—n.d.t.] Ebbene, io sono veramente dispiaciuto per quello, gente! Di certo io sapevo quanti essi erano. Ma ciò fu semplicemente un errore nel modo di parlare, poiché io so che essi erano settemila. Io ciò semplicemente non lo dissi correttamente. E per questo io vi ringrazio. Per quello io sono contento, poiché ciò significa che voi state dando ascolto a quello che dico. Vedete? Dunque, essi sono settemila.

 

18 Io ho ricevuto due o tre note su quello, che dicono: “Fratello Branham, io credo che tu ti sei sbagliato”. Dicevano: “Non erano settemila anziché settecento?”.

 

19 Io pensai: “Di certo io non ho detto settecento!”. Vedete? E poi io chiesi a Billy...

 

20 E poi, sapete, io presi un'altra nota, ed essa diceva: “Fratello Branham, io credo che tu dicesti `settecento'”.

 

21 Ed una persona disse: “Fratello Branham, fu quella una visione spirituale, che ciò è semplicemente un simbolo, e tu stai simboleggiando ciò con i sette...?”. Quando tu cominci a pensare a queste cose, ciò mette le persone sul bilico. Vedete? E ciò è abbastanza per mettere pure me sul bilico!

 

22  Oggi è accaduto qualcosa, quando questo Sigillo fu rivelato, tanto che io dovetti andare completamente fuori a passeggiare nel cortile; gironzolando semplicemente fuori per il cortile per un po'. Proprio così. Esso semplicemente mi tolse quasi via il respiro! Vedete? Così, voi parlate di tensione? Oh, mamma! Vedete?

 

23 Un'altra cosa: vedete, voi vi state appoggiando proprio su quello che dico. E Dio mi terrà responsabile per quello che io vi dico. Vedete? E così io su queste cose devo essere assolutamente sicuro più di quanto si possa essere sicuri, poiché questo in cui noi stiamo vivendo è un tempo tremendo!

 

24 Io stavo pensando circa il servizio di guarigione per Lunedì sera. Interferirà quello in qualche modo con te, fratello Neville? [Il fratello Neville dice: “In nessun modo. Pure io sarò qui”.—n.d.t.] Ciò va bene.

 

25 Il fratello Neville è un prezioso fratello! Lasciatemelo dire: io penso che essi ne fecero solo uno come lui, e poi persero lo stampo! [Il fratello Branham dice questo scherzosamente e ride—n.d.t.] Lasciatemelo dire: egli di certo per me è stato un vero intimo amico.

 

26 Il tabernacolo ora è costruito, ci sono le sale per la scuola Domenicale, ed ogni cosa qui è pronta e in ordine. Ed alcuni di voi gente che state qui attorno, attorno a Jeffersonville, e volete venire in chiesa, voi avete un bel locale, e un posto per venire.

 

27 Avete sale per la scuola Domenicale, bravi insegnanti. E il fratello Neville qui, per la classe degli adulti, è un vero pastore. Io non dico questo come per fargli un bouquet; ma è meglio che io gli dia una piccola rosa ora che un'intera ghirlanda dopo che egli se ne sia andato. Ed io conosco il fratello Neville fin da quando ero appena un ragazzo. Ora, egli non è cambiato nemmeno un pochino. Egli è ancora Orman Neville, proprio come lo è sempre stato.

 

28 Io mi ricordo che visitandolo, egli ebbe perfino abbastanza grazia da chiedermi di salire sul suo pulpito, quando egli era un predicatore Metodista, giù qui in città. E noi avevamo una bella congregazione giù lì in Clarksville; io credo che essa si chiama Howard Park... Chiesa Metodista di Harrison Avenue.

 Sorella Neville, io penso che fu lì, giù di là, dove egli deve averti trovato! [Il fratello Branham dice questo scherzosamente e ride assieme all'assemblea—n.d.t.] Giù di là, poiché lei era un membro...

 

29 Io tornai su, e dissi alla Chiesa qui: “Quello è uno dei migliori uomini che...! Ed uno di questi giorni io lo battezzerò nel Nome del Signore Gesù”. Ciò accadde!

 

30 Ed eccolo qui! Ed ora egli è il mio compagno, che mi sta proprio a fianco. Egli è un tale onorabile e rispettabile uomo! Egli è sempre stato al mio fianco proprio il più vicino che possa stare. Qualsiasi cosa io dico, egli proprio la condivide e vi si appoggia. Perfino quando egli venne dentro, egli allora non comprendeva il Messaggio, però egli Lo credeva e stava proprio con Esso. Quello è onore, quello è rispetto, ad un fratello come quello. Io non dirò mai abbastanza di lui. Ed ora, che il Signore lo benedica!

 

31 Benissimo. Ora facciamo un piccolo riepilogo dell'altra sera, circa lo spezzare del Quinto Sigillo. Noi questa sera non andremo giù fino in fondo, ma giusto abbastanza per ribadire il Quinto Sigillo.

 

32 Or noi abbiamo trovato che quello lì era l'anticristo che cavalcava, e che poi fece convergere le sue tre potenze tutte in una potenza, e cavalcò il cavallo pallido, “Morte”, fin dentro al fosso senza fondo, nella perdizione, da dove esso provenne.

 

33 E poi noi trovammo quando la Scrittura dice:

 Quando il nemico verrà dentro come una fiumana, lo Spirito di Dio alzerà contro di lui uno stendardo.

 E l'altra sera noi abbiamo visto ciò perfettamente confermato nella Parola; poiché ci furono quattro Bestie che risposero alle quattro volte che cavalcò questo cavaliere.

 

34 Ed ogni volta egli cavalcò un cavallo diverso: un cavallo bianco, poi un cavallo rosso, ed un cavallo nero, e poi un cavallo pallido. E noi abbiamo visto quei colori, e cosa essi erano, e cosa essi fecero. Poi portammo ciò dritto indietro nelle Epoche delle Chiese, e visto che quello è esattamente ciò che egli ha fatto; proprio perfettamente.

 

35 Perciò, vedete, quando la Parola di Dio si armonizza insieme, allora significa che Ciò è corretto. Vedete? Sì, io credo che ogni cosa che si aggancia con la Parola di Dio, è sempre “amen”. Vedete?

 

36 Ora, come una persona che dice di aver avuto una visione, e dice che essa era... Oh, essi sanno sempre che gliel'ha data il Signore, poiché essa è venuta con grande potenza! Ebbene, la visione potrebbe essere giusta. Però se essa non è con la Parola, ed è contraria alla Parola, allora essa non è giusta. Vedete?

 

37 Ora, forse ora potrebbero esserci presenti alcuni fratelli o sorelle Mormoni. E forse ce ne saranno alcuni che avranno questi nastri. Ora, io non voglio dire che... Alcune delle migliori persone che io e voi vorremmo incontrare, sono tra la gente Mormone. Un tipo di persone veramente molto brave! Ed anche il loro profeta, Joseph Smith, che la gente Metodista uccise qui in Illinois, durante il loro viaggio su di là. E così, dunque, circa quel bravo uomo e la sua visione; io non dubito affatto che egli abbia avuto la visione. Io credo che egli era un uomo sincero. Però la visione che egli ebbe era contraria alla Scrittura! Vedete? Perciò essi dovettero avere una Bibbia Mormone, per sostenerla. Vedete?

 

38 Per me Essa è Questa qui. Questa qui. Ecco la ragione perché dico: “Solo la Parola, e basta”. Vedete?

 

39 Una volta venne qui un ministro da una nazione straniera, ed egli... Ed io lo vidi là fuori che guidava attorno in una macchina, assieme ad una signora. Ed essi vennero ad una riunione. Ed io venni a sapere che loro avevano guidato per due o tre giorni, solo lui e lei, per venire alla riunione, per venire insieme alla riunione. E la donna era stata sposata tre o quattro diverse volte.

 

40 E questo ministro venne su nella sala d'attesa dell'hotel dov'ero io, corse su e mi dette la mano. Ed io gli detti la mano, mi alzai e mi misi a parlare con lui. Io gli chiesi: “Quando lei è libero, potrei parlare con lei nella mia camera per solo un momento?”.

 Egli disse: “Certamente, fratello Branham”.

 

41 Io lo portai nella camera. Ed io dissi al ministro: “Reverendo, signore, lei è uno straniero in questo Paese”. Io dissi: “Ma questa signora ha un nome piuttosto...”. Io dissi: “Viene lei dal tale-e-tale posto, e vive in tale-e-tale posto?”.

 Disse: “Sissignore”.

 

42 Ed io dissi: “Non ha paura che quella gli rovini...? Io non sto dubitando di lei; ma non pensa lei che ciò si rifletta sulla sua reputazione quale un ministro? Non pensa lei che noi dovremmo dare un esempio un po' migliore di quello?”.

 Ed egli disse: “Oh, questa signora è una santa!”.

 

43 Io dissi: “Io quello non lo dubito. Ma”, dissi io, “fratello, la questione è, che ognuno che la guarda non è un santo, vedi, ed essi guardano a quello che voi state facendo”. Ed io dissi: “Io credo che tu faresti meglio a stare attento. Dico questo da fratello a fratello”. Ed egli disse...

 Io dissi: “La donna è già stata sposata quattro o cinque volte!”.

 Ed egli disse: “Sì, lo so quello”. Disse: “Sai, io-io...”.

 

44 Io dissi: “Tu non insegni quello a casa, nella tua Chiesa, non è vero?”.

 

45 Egli disse: “No. Ma”, disse lui, “sai, io a riguardo ho avuto una visione, fratello Branham”.

 Io dissi: “Beh, ciò va bene”. Io dissi...

 

46 Egli disse: “Ti dispiace se ti raddrizzo un pochino circa il tuo insegnamento a riguardo?”.

 

47 Ed io dissi: “Va bene”.

 Ed io dissi: “Io-io-io sarei lieto di saperlo, signore!”.

 

48 Ed egli disse: “Ebbene, sai, in questa visione”, disse lui, “io stavo dormendo”.

 Ed io dissi: “Sì?”. Io allora vidi subito che esso era un sogno. Vedete?

 

49  Ed egli disse. “Mia moglie ha vissuto assieme ad un altro uomo”, disse, “ingannandomi”. E disse: “Poi lei venne da me, e mi disse: `Oh, tesoro, perdonami! Perdonami!'. Disse: `Io sono dispiaciuta di averlo fatto. Da ora in poi io ti sarò fedele'”. Disse: “Ma siccome io la amavo così tanto, io semplicemente la perdonai, dicendole: `Va bene!'”. E disse: “Poi...”.

 

50 Egli disse: “Lo sai cosa? Allora io ebbi l'interpretazione di questa visione”. Disse: “Quella era la donna”. Disse: “Certo, lei è stata sposata tutte queste volte, e via dicendo”. Egli disse: “Ciò va bene per lei sposarsi, poiché il Signore l'ha amata così tanto! Per cui lei può sposarsi tutte le volte che vuole”.

 

51 Io dissi: “La tua visione è stata potentemente dolce, però essa è stata molto lontana dal Sentiero tracciato qui!”.

 Io dissi: “Quello è sbagliato! Vedi, tu non dovresti fare quello”. Per cui, quello dimostra...

 

52  Ma quando voi vedete Scrittura che si collega con Scrittura, facendoLa essere una costante continuità, facendo venire le Scritture assieme, così che dove finisce Questa qui, inizia Quest'altra su di qua, collegandosi, e descrivendo l'intero quadro,...

 

53 È come il mettere assieme un puzzle; tu devi trovare il pezzo che va lì dentro. Non c'è nessun altro pezzo che può entrare lì. È allora che tu cominci ad avere l'immagine chiara.

 

54 E c'è solo Uno che può fare quello, ed Esso è l'Agnello. E così noi stiamo guardando a Lui.

 

55 Ma noi troviamo che quando questo cavaliere... Egli era solo “un” cavaliere, che cavalcò questi cavalli. E dunque noi lo abbiamo inseguito giù fino in fondo, e visto quello che ha fatto ed ogni altra cosa; e abbiamo trovato che per l'addietro, nelle Epoche della Chiesa, quello è esattamente ciò che egli fece.

 

56 Dunque quando egli andò fuori su una certa bestia e fece una certa cosa, noi abbiamo trovato che ci fu uno mandato per `combattere' ciò che egli fece.

 

57 Ce ne fu uno mandato per la prima Epoca: un Leone. Naturalmente, quello fu la Parola, Cristo.

 

58 Il prossimo fu il Bue, durante il tempo dell'Epoca Oscura, quando la Chiesa si era organizzata ed aveva accettato i dogmi al posto della Parola.

 

59 E, ricordatevi, l'intera cosa è basata su “due” cose: uno è l'anticristo; l'altro è Cristo.

 

60 Ciò è ancora la stessa cosa oggi! Non esistono Cristiani a metà strada. Non esiste un uomo ubriaco-sobrio; non esiste un uccello nero-bianco; no, no; non esiste un peccatore-santo. No. Tu, o sei un peccatore, o sei un santo. Vedi? La via di mezzo non esiste proprio! O tu sei nato di nuovo, o tu non sei nato di nuovo. O tu sei pieno di Spirito Santo, o tu non sei pieno di Spirito Santo. Non importa quante sensazioni tu abbia avuto; se tu non sei pieno di Spirito Santo, tu non sei pieno di Esso. Vedi? E se tu sei stato riempito con Esso, la tua vita lo dimostra, poiché cammina proprio dritta con Esso. Vedi? A riguardo nessuno ha da dirlo ad altri, poiché essi lo vedono. Vedi? Poiché Esso è un Sigillo.

 

61 Ora, noi dunque abbiamo visto quelle bestie, come ogni volta esse cavalcarono. Uno mandò fuori il suo ministero, in potenze politiche, unendo potenze religiose e potenze politiche assieme. E noi abbiamo visto che Dio mandò fuori la Sua potenza per combatterlo. Noi siamo andati dritti indietro per vedere quale Epoca della Chiesa quella era; abbiamo guardato indietro, ed ecco che ciò era lì, proprio esattamente in quel modo.

 

62 Poi abbiamo visto che un'altra Epoca si faceva avanti, e il nemico mandò fuori l'anticristo sotto il nome della religione, sotto il Nome di Cristo, sotto il nome della Chiesa! Sissignore. Andò fuori perfino sotto il nome della Chiesa! “Quella era la vera Chiesa”, disse lui. Vedete?

 

63 L'anticristo non è la Russia. L'anticristo non è quello. L'anticristo è così vicino al vero Cristianesimo tanto che, dice la Bibbia:

 Egli ingannerà ogni cosa che non è stata predestinata.

 Proprio così. La Bibbia dice quello! “Negli ultimi giorni ingannerà ogni cosa che non è stata predestinata, eccetto gli Eletti”. Essa dice: “Gli Eletti!”. Ora, se volete, prendete quella parola e andate a guardare nel margine, e vedrete che cosa essa significa. Essa dice: “Gli eletti, i predestinati”. Vedete? “Egli ingannerà ognuno di loro, i cui nomi non erano sul Libro della Vita dell'Agnello fin dalla fondazione del mondo”.

 

64 Quando l'Agnello venne scannato, i nomi vennero messi sul Libro. Questa sera Egli sta nel Luogo Santo, in Gloria, quale un Intercessore, facendo intercessioni per ognuna di quelle anime il cui nome è su quel Libro. E nessuno conosce quel nome eccetto che Lui! Egli è Colui che ha il Libro nella Sua mano, ed Egli sa che quando quell'ultimo viene dentro, allora i Suoi giorni di intercessione sono finiti. Allora Egli si fa avanti per reclamare ciò per cui Egli ha interceduto. Egli ora sta facendo l'opera del Parente-Stretto Redentore, e viene avanti per ricevere i Suoi.

 

65 Oh, mamma! Questo dovrebbe indurre ogni Cristiano a scrutare se stesso, e ad alzare le sue mani davanti a Dio, dicendo: “Purificami, O Signore! Guarda dentro la mia vita, e fa' che io possa vedere dove si trova il mio punto cattivo! E fa' che ciò io possa toglierlo subito via di mezzo!”. Uh!

 Poiché se il giusto viene a malapena salvato, dove comparirà il peccatore e l'empio?

 Questo è tempo di controllo!

 

66 E se voi volete fare ciò, e volete dare a questa Parola... Ora, io non voglio che voi su questo mi facciate una domanda, poiché ciò mi porterebbe dritto in un'altra... Io intendo dire, nello scrivermi le vostre domande. Io penso che le domande siano comunque già state fatte.

 Questo è il tempo del giudizio investigativo! Proprio così. Ora, noi arriveremo a quello nelle Trombe, o nelle Coppe. Quando noi arriveremo a quello, se il Signore ce lo permette, noi vedremo quel “giudizio investigativo”, proprio poco prima che si faranno avanti i Guai. E noi vediamo che ciò è vero, sapete, quando i tre Angeli colpirono la terra, gridando:

 Guai! Guai! Guai agli abitanti della terra!

 E noi stiamo vivendo in un tempo terrificante! Un tempo quando...

 

67 Vedete, queste cose dentro cui noi ora ci troviamo, che proprio ora stiamo studiando, avvengono dopo che la Chiesa se ne sarà andata! Vedete, queste cose avvengono nel periodo della Tribolazione. Ed io penso che ciò dovrebbe essere ben fissato nel cuore di ogni credente: che questa Chiesa non prenderà mai il periodo della Tribolazione. Tu non puoi, in nessun modo, mettere la Chiesa nel periodo della Tribolazione. Tu lì puoi mettere la `Chiesa', ma non la `Sposa'. Vedete, la Sposa se n'è andata su!

 

68 Poiché, vedete, Lei non ha nemmeno un peccato! Contro di Lei non c'è nemmeno una cosa! La grazia di Dio ha coperto Lei completamente, e il Solvente ha portato via ogni peccato così lontano da Lei tanto che di esso non c'è nemmeno il ricordo. Non ha niente eccetto che: purezza, ed è perfetta nella Presenza di Dio. Oh, ciò dovrebbe indurre la Sposa a scendere giù sulle sue ginocchia e gridare a Dio!

 

69 Io penso ad una piccola storia; se io non mi prendo ora troppo del vostro tempo in queste cose preliminari. [La congregazione dice: “No”.—n.d.t.] Io faccio questo per uno scopo, fino a quando sento dallo Spirito che è tempo per iniziare.

 

70 Questo è una...Questo è una cosa sacra! Vedete? Vedete, chi è che conosce quelle cose là? Nessuno eccetto che Dio. Ed esse non dovevano essere rivelate, ed è stato provato nella Bibbia che esse non sarebbero state rivelate fino a questo giorno. Ciò è esattamente corretto. Vedete? Essi a riguardo “supponevano”; però ora noi siamo tenuti ad afferrarne la Verità esattamente; Verità confermata. Vedete?

 

71 Notate. Ora, c'era una piccola ragazza nel West, la quale si era innamorata con un...un uomo si era innamorato di lei. E lui, come compratore di bestiame, venne là fuori per conto della Compagnia Armour. Ed essi avevano un grande...

 

72 E un giorno venne il capo, il figlio del capo, da Chicago, e, naturalmente, essi lo misero su uno di quei normali carri del West. Le ragazze là si vestirono tutte per bene; certo, ognuna di loro voleva avere quel ragazzo, poiché, sapete, quello era il ragazzo dell'uomo più importante. Così esse si vestirono nei loro costumi del West.

 

73 Essi questo lo fanno ancora là fuori nel West. Essi proprio hanno una di queste cerimonie. E il fratello Maguire, io credo che egli sia qui ora, lo trovarono che egli era giù in città senza avere addosso il suo costume da West, ed essi lo gettarono in prigione, lo misero in una gabbia da canguro, e per quello egli dovette pagare; poi essi lo mandarono a comprarsi un adeguato vestito tipo West. Io li ho visti che vanno attorno con pistoloni lunghi così, che portano appesi addosso. Essi là fuori ritornano come i primitivi! Essi stanno cercando di vivere in qualcosa che fu nei giorni passati, nel passato. Vedete?

 

74 E, dunque, nel Kentucky, voi state cercando di vivere nei giorni passati che furono qui nell'Est, ancora indietro nella Valle del Renfro, ed altro. A voi piace tornare indietro ai giorni antichi. C'è qualcosa che sta causando quello.

 

75 Però quando si tratta di ritornare indietro al Vangelo originale, voi quello non lo volete fare! Voi volete qualcosa di `moderno'. Vedete? Questo dimostra che... Vedi, in te c'è uno...

 

76 E, che cos'è che spinge un uomo a fare il male? Che cos'è che lo spinge al bere ed altro; o spinge una donna ad agire male? È perché lei sta cercando di... C'è qualcosa in lei che ha sete. C'è qualcosa in lui che ha sete. Ed essi stanno cercando di spegnere quella santa sete con le cose del mondo, quando invece dovrebbe essere Dio a dissetarli. Egli ti ha fatto in quel modo, per aver sete. Ecco la ragione per la quale tu hai sete per qualcosa. Dio ti fece in quel modo, così che tu possa rivolgere quella santa sete a Lui! Vedi? Ma quando tu cerchi di spegnere quella sete con... Come osa qualcuno a fare quello! Tu non hai diritto di fare quello, cioè di cercare di spegnere quella santa sete che ti fa avere sete di qualcosa; e poi tu la fai rivolgere verso il mondo, cercando di soddisfarla con il mondo. Tu non ci riuscirai! C'è solo una cosa che possa colmarla, e quella è Dio. Ed è Lui che ti ha fatto in quel modo.

 

77 Così queste giovani ragazze si misero addosso un regolare costume del West, per questo ragazzo, quando egli sarebbe venuto fuori. E ciascuna di loro era sicura che avrebbe avuto quel ragazzo.

 

78 Lì nel podere c'era una piccola cugina, e lei era un'orfana; e così lei faceva proprio tutti i lavori per queste. Poiché, sapete, esse avevano le unghie tutte pitturate, ed esse non potevano lavare i piatti a motivo delle loro mani, e via dicendo. E così in pratica tutto il lavoro pesante lo faceva lei.

 

79 Ed allora, infine, quando il giovane venne, esse andarono tutte fuori e lo accolsero in un vecchio carro stile West. Poi vennero dentro, sparando coi loro fucili, e via dicendo, sapete, facendo “messa in scena”. E quella notte essi là fuori ebbero una grande festa da ballo, un ballo stile all'antica; e tutta la gente dei poderi dell'intorno venne dentro con le proprie danze, e via dicendo. E, sapete, ebbene, questo fu un giubileo che proseguì per due o tre giorni.

 

80 Poi, una sera, questo giovane uscì fuori da quel locale, solo per riposarsi un pochino dal ballare, e allontanarsi da quelle ragazze. E, mentre andava verso lo steccato, gli capitò di guardare. Lì c'era una piccola ragazza che veniva, dall'apparenza rozza. E lei aveva una bacinella piena di acqua, con la quale aveva lavato i piatti. Ed egli pensò: “Io a lei non l'ho mai vista prima. Mi chiedo da dove mai lei possa venire!”. Così egli semplicemente cambiò strada, passò attorno a fianco al caseggiato, andò giù di là, poi tornò su a fianco allo steccato, e la incontrò.

 

81 Lei era scalza. Lei si fermò. Lei teneva la sua testa bassa. Lei aveva visto chi era lui, e lei era molto timida. Lei conosceva che questo era una grande persona. E lei era solamente una cugina di quelle altre ragazze. Il loro padre era il sovrintendente in questa grande Compagnia Armour. Così lei continuava a guardare verso il basso; lei aveva vergogna di essere scalza.

 

82 Egli disse: “Qual'è il tuo nome?”. Lei glielo disse.

 Le disse: “Perché tu non sei là fuori, dove c'è il resto di loro?”. E lei cercò come di farsi delle scuse.

 

83 E così, la sera seguente, egli guardava per vederla di nuovo. Infine, egli si sedette là fuori. E tutti loro continuavano con la loro baldoria, ed ogni altra cosa. Egli si sedette sullo steccato, e aspettava che lei venisse a buttare fuori l'acqua dei piatti. E lui la osservava. Ed egli le disse: “Sai tu qual'è il mio vero scopo perché sono qui?”.

 Lei disse: “No, signore, non lo so”.

 

84 Disse: “Lo scopo per cui sono qui, è perché sto cercando una moglie”.

 Egli disse: “Io ho trovato in te un carattere che quelle non hanno”. (Io sto pensando alla Chiesa. Vedete?)

 Le disse: “Vorresti sposarmi?”.

 Lei disse: “Me? Me? Uh, io non riesco nemmeno a pensare ad una simile cosa! Me?”.

 

85 Vedete, quello era il più importante figlio del boss! Egli possedeva tutte le compagnie e i poderi di tutto il Paese, ed ogni altra cosa. Vedete?

 Disse: “Sì”. Disse: “Io-io non sono riuscito a trovarne una in Chicago. Io-io voglio una vera moglie! Io voglio una moglie con “carattere”. E la cosa per cui sto guardando, io la vedo in te”.

 Disse: “Vorresti sposarmi?”.

 Lei disse: “Beh,...!”. Ciò la fece sussultare!

 E lei disse: “Sì!”.

 

86 Ed egli disse: “Bene”. Le disse che lui sarebbe ritornato. Le disse: “Ora, tu semplicemente preparati, e tra un anno a partire da oggi, io ritornerò. Ebbene, io ti prenderò, e ti porterò via da qui. Tu non avrai più da lavorare in questo modo. Io ti prenderò. Ed ora io vado a Chicago, e ti costruirò una casa come tu non hai mai visto!”.

 

87 Lei disse: “Io non...io non ho mai avuto una casa. Io sono un'orfana!”.

 

88 Egli disse: “Te la costruirò io una casa, una vera casa”. Disse: “E poi ritornerò”.

 

89 Egli continuava a pensare a lei durante tutto l'arco dell'anno. Lei intanto lavorava, facendo tutto quello che poteva fare, risparmiando più soldi che poteva dal dollaro al giorno che guadagnava, o quello che guadagnava, per comprarsi il suo abito nuziale. (Quella è una perfetta figura della Chiesa! Vedete?)

 

90 Lei preparò il suo vestito. E, sapete, quando lei dispiegò questo vestito nuziale, le sue cugine dissero: “Ebbene, tu povera e stupida bambina! Intendi dire che pensi che un uomo come quello vorrebbe avere qualcosa a che fare con te?”.

 

91 Lei disse: “Ma egli me lo ha promesso!”. [Il fratello Branham dice questo in modo da fare intendere che anche la Sposa di Cristo dice la stessa cosa, e la congregazione giubila—n.d.t.]

 Disse: “Egli me lo ha promesso; ed io credo la sua parola”.

 

92 Dissero: “Egli ti ha semplicemente preso in giro”. Dissero: “Se egli avesse scelto qualcuno, egli avrebbe scelto una di noi”.

 

93 Lei disse: “Sì. Ma egli lo ha promesso a me, ed io lo sto aspettando”. (Amen. Pure io Lo sto aspettando!) [La congregazione giubila—n.d.t.]

 

94 Così, giorno dopo giorno, il tempo scorreva. Infine arrivò il giorno e la certa ora in cui egli doveva essere là; così lei si vestì nel suo vestito. E lei non aveva nemmeno avuto notizie da lui! Però lei sapeva che egli sarebbe stato lì, così lei si vestì nelle sue vesti nuziali, preparò le sue cose.

 

95 Ebbene, allora a quel punto quelle si misero veramente a ridere, poiché il boss principale non aveva fatto sapere niente al responsabile. Nessuna di quelle ragazze aveva sentito qualcosa a riguardo, così ciò per loro era una cosa tutta misteriosa. (Quello è pure vero! Certo che lo è.) [La congregazione giubila—n.d.t.]

 

96 Ma questa ragazza, nonostante tutto quello, rimase ferma sulla base della sua parola, che egli sarebbe ritornato per lei.

 

97 Così esse si misero tutte a ridere, si gettarono le braccia attorno una all'altra e cominciarono a danzare attorno a lei, dicendo: “Ha-ha-ha!”. Sapete, ridendo in quel modo, e dicendo: “Povera piccola e stupida bambina!”.

 

98 Lei rimase semplicemente là, senza arrossire nemmeno un pochino. Lei teneva il suo mazzo di fiori. Il suo vestito era tutto in ordine. Lei aveva lottato!

 Sapete: “La Sua Sposa ha preparato Se stessa”. Vedete? [La congregazione giubila—n.d.t.]

 Lei continuava a tenere i suoi fiori, aspettando.

 

99 Esse dissero: “Ora, te l'abbiamo detto che ti stai sbagliando. Vedi, egli non viene!”.

 Lei disse: “Io ho ancora altri cinque minuti!”. Disse: “Egli sarà qui”.

 Oh, esse proprio risero con gusto!

 

100 E proprio nel momento in cui il vecchio orologio segnò i cinque minuti, esse udirono dei cavalli che galoppavano, la polvere che turbinava sotto le ruote. [La congregazione giubila e loda il Signore—n.d.t.] Uh! Il vecchio carro si fermò!

 

101 Lei saltò fuori da mezzo a loro, e corse fuori dalla porta. Egli saltò fuori dal suo carro, e lei si gettò tra le sue braccia. Egli disse: “Tesoro, ora tutto è passato!”. Le sue piccole e vecchie cugine denominazionali le lasciò là, che guardavano a bocca aperta. Lei andò a Chicago, nella sua casa. [La congregazione giubila—n.d.t.]

 

102 Anche io so di un'altra grande promessa come quella, che dice:

 Io vado a preparare un luogo per voi; poi ritornerò per ricevervi.

 [La congregazione giubila e loda il Signore—n.d.t.]

 Essi possono ben dire che noi siamo pazzi. Ma, fratello, per me, proprio ora, mentre questi Sigilli si stanno spezzando in questo modo, sotto questa Cosa sovrannaturale, io posso quasi sentire quel suono, mentre quell'orologio del tempo batte via là nell'Eternità. Io posso quasi vedere quell'Angelo che sta là e dice, alla fine del Messaggio del settimo angelo:

 Il tempo non sarà più.

 In uno di questi giorni, quella piccola e leale Sposa volerà via nelle braccia di Gesù, per essere portata alla Casa del Padre. Pensiamo dunque a queste cose, mentre ora andiamo avanti.

 

103 Notate, il ministero del Leone: la Parola. Il Bue: il travaglio e il sacrificio. L'abilità: i riformatori. E l'Epoca dell'Aquila che viene dentro: per rivelare e prendere su queste cose e mostrarle.

 

104 Ora noi abbiamo pure visto, nel servizio dell'altra sera, il grande mistero che si è aperto con questo Sigillo, il quale fu assolutamente contrario alla mia precedente comprensione. Io semplicemente “presumevo” che ciò fosse corretto, asserendo sempre che quelle anime sotto all'altare erano i primitivi martiri Cristiani. Ma l'altra sera noi abbiamo trovato, quando il Signore Iddio spezzò quel Sigillo per noi, che ciò è assolutamente impossibile. Quelli non erano loro. Essi se ne erano andati su in Gloria, dritto dall'altra parte, ed essi erano lì.

 Noi abbiamo visto che essi erano Giudei, i quali sono venuti su durante il tempo dove...

 

105 Circa la chiamata ora dei centoquarantaquattromila, cosa in cui entreremo questa sera e domani. Tra il Sesto e il Settimo Sigillo, i centoquarantaquattromila vengono chiamati.

 

106 E dunque noi abbiamo visto che essi erano “martiri”, i quali erano stati uccisi, eppure non avevano ancora addosso le vesti bianche; però i loro nomi erano stati nel Libro della Vita dell'Agnello. Ed a loro furono date vesti bianche, a ciascuno di loro. E noi quello l'abbiamo trattato. E ciò non è niente altro al mondo, io non lo credo, eccetto che quel gruppo di Giudei che sono passati attraverso un periodo di pre-tribolazione; quando, durante il tempo di questa ultima guerra, essi vennero... Essi dovettero essere odiati da tutti. E in Germania Eichman ne uccise milioni di loro! Voi avete appena sentito il processo. Milioni di persone innocenti furono scannate, Giudei; solo perché essi erano Giudei, nessun'altra ragione.

 

107 La Bibbia dice qui, che essi furono uccisi per la testimonianza di Dio:

  Per la Parola di Dio, e la testimonianza che essi sostennero.

 Ora noi abbiamo visto che la Sposa fu:

 La Parola di Dio e la testimonianza di Gesù Cristo.

 Questi invece non avevano la “testimonianza di Gesù Cristo”.

 

108 E noi abbiamo visto che la Bibbia dice che:

 tutto Israele, (l'Israele predestinato) sarà salvato.

 Romani 11. Ora, quello noi lo sappiamo. E lì noi abbiamo visto quelle anime.

 

109 Ora, guardiamo ciò da vicino. Perché Questo non è stato prima? Perché questo prima non era accaduto. Ora questo voi potete vederlo. Vedete? Vedete, il grande Spirito Santo vedeva quelle cose che venivano giù lungo le epoche e i tempi. Ed ora questo è stato rivelato, e così voi potete guardare là e vedere che ciò è la Verità; vedere dove ciò si trova.

 

110 Ora, essi erano i martiri della tribolazione, o della pre-tribolazione di Eichman. Ora, essi semplicemente raffigurano i martiri dei centoquarantaquattromila, cosa in cui noi stiamo per entrare, tra il Sesto e il Settimo Sigillo. Vedete?

 

111 E il Settimo Sigillo è solo una cosa, quello è tutto, e cioè:

 Ci fu silenzio nel Cielo per lo spazio di mezz'ora.

 Ed ora, solo Dio può rivelare Quello. Esso perfino non è simboleggiato da nessuna parte! Quello è per domani sera. Pregate per me! Vedete?

 

112 Ora, noi ora notiamo questo mentre andiamo nel Sesto Sigillo. Ora, possa il Padre Celeste aiutarci mentre noi ora ci accostiamo giù a questo Sesto Sigillo. Ora, il 12º verso del 6º capitolo:

 Ed io vidi quando egli aperse il sesto sigillo, ed ecco, ci fu un grande terremoto, e il sole divenne nero come un sacco di crine, e la luna divenne come sangue;

 E le stelle del cielo caddero sulla terra, come quando il fico scosso da un gran vento lascia cadere i suoi fichi acerbi.

 E il cielo si ritirò come una pergamena quando viene arrotolata assieme, ed ogni montagna ed ogni isola fu messa fuori dal suo luogo.

 E i re della terra, e gli uomini grandi, e gli uomini ricchi, e i capitani principali, e gli uomini potenti, ed ogni schiavo ed ogni uomo libero, nascosero se stessi nelle spelonche e nelle rocce delle montagne;...

 

113 L'avete notato qui? Guardate a quei “grandi uomini”. Vedete, cosa avevano fatto essi?

 Essi avevano ricevuto il vino dell'ira della fornicazione della prostituta.

 Vedete? Quelli sono esattamente la stessa classe che bevve il vino di lei. Vedete?

...e dicevano alle montagne e alle rocce: “Cadeteci addosso, e nascondeteci dalla faccia di colui che siede sopra il trono, e dall'ira dell'Agnello,

 poiché il grande giorno della sua ira è venuto; e chi sarà in grado di resistere?”.

 

114 Che introduzione a Questo! Vedete, il cavaliere ora, le bestie del cavaliere, e le Bestie corrispondenti, sono cessati. Poi noi siamo stati portati su, e abbiamo visto i martiri sotto al Trono. Ora questo... Abbiamo visto che questi martiri sono i veri Giudei Ortodossi, i quali morirono in fede Cristiana...anzi in fede religiosa, poiché essi non poterono essere Cristiani.

 

115 Ricordatevi: Dio accecò i loro occhi! Ed essi saranno ciechi per un lungo tempo, fino a quando la Chiesa Gentile non sarà tolta via di mezzo. Poiché Dio non tratta con quei due popoli allo stesso tempo, perché ciò è molto contrario alla Sua Parola.

 

116 Ricordatevi: Egli tratta con Israele quale una “nazione”, sempre. Essa è la “nazione” di Israele.

 

117 Coi Gentili, come “individui”:

   Un popolo preso d'infra i Gentili.

 E ciò ha da essere, il Gentile, ha da essere composto di persone prese da tutti i popoli del mondo; e qui e là c'è un Giudeo che viene dentro in quello. Vedete? Per esempio uno è Arabo, uno è Irlandese, uno è Indiano, ed altro ancora; essi sono da tutti i popoli del mondo, i quali formano questo bouquet-Sposa. Vedete?

 

118 Però ora, quando dunque si viene al trattare con Israele, in questa ultima parte della Settantesima Settimana, Egli tratta con loro quale una “nazione”; i Gentili sono finiti.

 L'ora sta presto per arrivare, e potrebbe essere anche questa stessa notte, che Dio si volgerà completamente via dai Gentili, in un attimo. Esattamente! Egli disse così:

 Essi calpesteranno le mura di Gerusalemme finché la dispensazione dei Gentili sia finita; cioè i tempi sono finiti. Sissignore!

 

119 E poi: Lascia che chi è impuro stia impuro; lascia che chi è giusto sia giusto. Vedete?

 

120 Non c'è più affatto Sangue sul seggio del santuario. Non c'è più Sangue sull'altare. Il Sacrificio è stato rimosso! E lì dentro non è rimasto altro che: fumo, e lampi, e giudizio. E quello è esattamente ciò che viene portato fuori qui questa sera.

 Vedete, l'Agnello ha lasciato la Sua opera di mediazione. L'opera di mediazione su di là nel Trono è finita. E il Sacrificio, come noi Lo abbiamo raffigurato perfettamente, il Parente-Stretto Redentore, l'Agnello sanguinante, si è fatto avanti. Un Agnello che era stato ucciso, tutto sanguinante; era stato ucciso, battuto; si fece avanti e prese il Libro dalla Sua mano. Quello significa che i giorni sono finiti. Ora Egli sta venendo per reclamare ciò che Egli ha redento. Amen! Quello proprio manda qualcosa attraverso me!

 

121 Noi ora troviamo che Giovanni disse:

 Io vidi che quando Egli aperse il Sesto Sigillo, ci fu un grande terremoto; dunque tutta la natura venne interrotta.

 

122 Vedete, Dio ha continuato a fare grandi cose; come il guarire gli ammalati, e l'aprire gli occhi dei ciechi, e fatto grandi opere.

 

123 Però noi qui troviamo che la natura fece un capitombolo. Sì, tutta la natura! Guardate cosa ebbe luogo: il terremoto, il sole divenne nero, e la luna non dette più la sua luce, e le stelle si scossero e caddero, e... Ebbene, accadde di tutto, vedete, proprio nel tempo dell'apertura di questo Sesto Sigillo. Lì è quando avviene questo; proprio immediatamente dopo l'annuncio di quei martiri. Vedete, di martiri non ce n'è più.

 

124 Ora, vedete, proprio ora noi ci troviamo molto vicini a quell'ora! Noi potremmo esserci dentro in qualsiasi momento! Vedete, poiché la Chiesa è proprio quasi pronta a prendere il Suo volo! Ma, ricordatevi: quando queste cose accadono, la Sposa non sarà qui. Ricordatevi questo: la Sposa se n'è andata, Lei non passa attraverso questo nemmeno un pochino. Questo è un tempo di Tribolazione, di purificazione della “Chiesa”; esso viene messo su di lei, perché lo attraversi. Ma non la “Sposa”. Egli la Sua cara la porta completamente via! Sissignore. Egli a Lei l'ha redenta. Vedete, ciò e come... Ella è la Sua Propria selezione, la Sua Propria scelta, proprio come fa ogni uomo nel prendere la sua sposa.

 

125 Ora, il terremoto. Compariamo ora le Scritture. Io voglio... Avete penna e carta con voi? Io voglio che voi facciate qualcosa per me. Se voi volete scrivere, scrivete questo, poiché... Ammenoché voi non prendiate il nastro.

 Ora io voglio che voi leggiate assieme a me, come fate di solito.

 

126 Compariamo le Scritture di questo grande evento, così che possiamo vedere questo grande segreto, o mistero, che era sotto il Sesto Sigillo del Libro della Redenzione.

 Ora, ricordatevi: questi sono misteri nascosti. E i sei Sigilli, tutti insieme, sono un solo grande Libro, semplicemente sei rotoli arrotolati assieme; e ciò srotola l'intero Libro della Redenzione, cioè come fu redenta l'intera terra.

 

127 Ecco la ragione per la quale Giovanni pianse; poiché, se nessuno poteva prendere quel Libro, tutta la creazione, ed ogni cosa, era perduta. Essa sarebbe semplicemente ritornata indietro in atomi, e molecole, e luce cosmica, e via dicendo; e non ci sarebbe stata più creazione, né persona, e niente altro. Poiché Adamo perse i diritti di quel Libro. Egli li perse quando dette ascolto a sua moglie, e lei dette ascolto ai ragionamenti di Satana, anziché alla Parola di Dio. Vedete? Essi furono perduti.

 

128 Essi non potevano andare indietro nelle sporche mani di Satana, il quale tentò lei portandola fuori strada. Così, dunque, essi ritornarono al loro proprietario originale, come avverrebbe con qualsiasi estratto di proprietà. Vedete? Andarono dritti indietro al loro proprietario originale, e quello era Dio, il Creatore, Colui che li fece. Ed Egli li detiene!

 

129 E c'è da pagare un prezzo, ed esso è la redenzione. C'è da pagare un prezzo per la redenzione, e non c'era nessuno che potesse farlo. Così Egli Stesso fece le Sue Leggi, le Sue Proprie Leggi circa un Parente-Stretto Redentore.

 Dunque essi non poterono trovare nessuno. Ogni uomo era nato dal sesso, nato secondo il desiderio sessuale; ed egli si trovava nel peccato originale, Satana ed Eva. Così egli ciò non poteva farlo, poiché in lui non c'è niente. Non c'è santo papa, prete, Dottore in Teologia, o quello che egli possa essere. Non c'era nessuno degno!

 Ed egli non poteva essere un Angelo, poiché egli doveva essere un “parente-stretto”; egli doveva essere un “uomo”.

 

130 Allora dio stesso divenne un Parente-Stretto, tramite il mettersi addosso la carne umana, attraverso la nascita verginale. Ed Egli versò il Suo Sangue. Quello non era il sangue di un Giudeo! Esso non era il sangue di un Gentile. Esso era il Sangue di dio! La Bibbia dice:

 Noi siamo salvati attraverso il Sangue di Dio.

 

131 Il bambino prende il sangue del padre. Questo lo sappiamo. Qualcosa nel sesso maschile produce la emoglobina. Così noi vediamo che è come la gallina che depone l'uovo; lei può deporre un uovo, ma se il gallo, il maschio, non è stato con lei, esso non scoverà. Esso non è fertile! La donna è solo l'incubatrice, che porta l'uovo. Però il germe viene dal maschio.

 

132 E, in questo caso, il maschio fu dio stesso! Ecco perché io dico che l'alto è basso, e il grande è piccolo. Dio era così grande tanto che Egli perfino formò Se Stesso in una tale piccola cosa, divenendo un piccolissimo germe nel grembo di una vergine. E attorno a quello Egli sviluppò le cellule e il Sangue. E nacque, e crebbe sulla terra. E quello fu il tipo di inizio, inadulterato, senza che in esso ci fosse desiderio sessuale, affatto.

 

133 E poi Egli dette quel Sangue, poiché Egli divenne a noi parente. Ed Egli fu il Parente-Stretto Redentore. Ed Egli versò quel Sangue, liberamente. Egli non aveva da farlo. Egli Lo dette liberamente, per redimere.

 

134 Poi Egli va sull'altare di Dio, e aspetta là, mentre Dio tiene il Libro della Redenzione nelle Sue mani. E l'Agnello sanguinante sta sull'altare del sacrificio. Ecco lì l'Agnello, per fare la redenzione, facendo intercessione.

 

135 Come fanno dunque alcuni a dire che Maria, o Giuseppe, o qualunque altro mortale, possa essere un intercessore! Tu non puoi intercedere ammenoché lì non ci sia del sangue. Sissignore:

 C'è solo un Mediatore tra Dio e gli uomini, e quello è Cristo Gesù.

 Quello è ciò che dice la Scrittura.

 Ecco che Egli sta lì, fino a che l'ultima anima non sia stata redenta; ed allora Egli viene avanti per reclamare ciò che Egli ha redento. Oh, che grande Padre è Egli!

 

136 Ora, ricordatevi, or io ho sempre insegnato:

 Che ogni parola sia resa stabile dalla bocca di due o tre testimoni.

 E così è con la Scrittura. Tu non puoi prendere solo una Scrittura e con Quella provare qualcosa, ammenoché non ce ne sia un'altra che La appoggi. Vedete?

 

137 Vedete, io potrei prendere una Scrittura e dire: “Giuda andò e si impiccò”, e poi prenderne un'altra e dire: “Tu vai e fai lo stesso”. Vedete? Ma, vedete, ciò non si collega con il resto di Essa.

 

138 E così io pensai che sotto a questo Sesto Sigillo, quando lì lo Spirito Santo Lo spezzò, ed io vidi che cosa Esso era; allora pensai che questa sera sarebbe una buona cosa dare alla classe qualcosa un pochino differente. Vedete? Poiché, ciò potrebbe essere stancante, cioè ascoltare sempre me che parlo; così io pensai che avremmo fatto qualcosa di diverso.

 

139 Ora, notate: questo grande evento era sigillato sotto al Libro del Mistero della Redenzione. Ora l'Agnello c'è L'ha nella Sua mano, e Lo sta per spezzare.

 

140 Guardiamo ora a Matteo, il 24º capitolo; qui è l'Agnello Stesso che parla. Ora, tutti sanno che, per quanto concerne questo, Cristo è l'autore dell'intero Libro. Però questo qui è il Suo parlare, ossia il Suo sermone al popolo, esatto, ai Giudei.

 

141 Ora, io voglio che voi teniate il vostro Libro in questo modo; Matteo 24 e Apocalisse 6, in questo modo. [Dal modo di parlare si capisce che il fratello Branham tiene in mano la sua Bibbia indicando all'uditorio come fare altrettanto—n.d.t.] E compariamo qui qualcosa per un momento.

 

142 Osservate ora questo, e così voi proprio potrete vedere com'è questo. Vedete, ciò che l'Agnello sta mostrando qui, è esattamente il simbolo di ciò che Egli disse su di qua in Parola. Lo fa esattamente. Per cui ciò rende questo giusto! Questo è tutto. Qui ce n'è uno di cui Egli parla, e qui c'è dove esso accadde. Vedete? Per cui questa è proprio una perfetta conferma.

 

143 Ora, guardiamo ora al 24º capitolo di San Matteo, e Apocalisse 6, e compariamo il 24º capitolo di Matteo. Tutti noi sappiamo che quello è il capitolo a cui va ogni scolaro ed ogni persona, quando si tratta di parlare circa il periodo della Tribolazione. Esso viene fuori dal 24º capitolo di Matteo. Ed ora, se ciò è così, allora noi... Poiché noi sappiamo che questo Sesto Sigillo è il sigillo del giudizio. Esso è il Sigillo del giudizio. Questo è esattamente ciò che Esso è.

 

144 Ora, vedete, noi abbiamo avuto la cavalcata dell'anticristo. Visto la Chiesa andare; ora Essa è finita, e va su. Poi abbiamo visto sotto l'altare i martiri di quei Giudei per l'addietro. Ora qui c'è l'irruzione del giudizio sul popolo.

 

145 E fuori da questo giudizio di Tribolazione, verranno avanti i centoquarantaquattromila Giudei redenti. Io vi proverò che essi sono Giudei, e non Gentili. Essi non hanno niente a che fare con la Sposa, proprio niente. La Sposa...noi abbiamo visto che la Sposa se n'è andata! Tu Quella non puoi posizionarLa da nessun'altra parte; Essa non ritorna di nuovo fino al 19º capitolo del Libro degli Atti.

 

146 Ora, notate, poiché il Sesto Sigillo è il Sigillo del giudizio del mondo.

 

147 Ora, iniziamo qui ora, e leggiamo San Matteo, il 24º capitolo. Ora, qui mi piacerebbe proprio darvi qualcosa che ho cercato di trovare. Ora, San Matteo, dall'1 al 3; ebbene, qui è dove leggeremo per prima:

 E Gesù andò fuori e si dipartì dal tempio; e i suoi discepoli vennero a lui per mostrargli gli edifici del tempio.

 Ed egli disse loro: “Non vedete voi tutte queste cose? In verità io vi dico: non resterà nemmeno una...non resterà qui pietra sopra un'altra, che non sia buttata giù”.

 Ora il 3º verso:

 E mentre egli era seduto sul monte degli Ulivi, i discepoli vennero a lui privatamente, dicendo: “Dicci, quando avverranno queste cose? Quale sarà il segno della tua venuta, e della fine del mondo?”.

 

148 Ora, fermiamoci lì. Questi tre versi, in pratica, ebbero luogo il Martedì pomeriggio del 4 Aprile del 30 D.C. I primi due versi ebbero luogo nel pomeriggio del 4 Aprile del 30 D.C. E il 3º verso ebbe luogo il Martedì “sera” dello stesso giorno.

 

149 Vedete, essi vennero nel tempio, e chiesero a Lui queste cose. “Cosa riguardo a questo? E cosa riguardo a questo? Guarda a questo grande tempio! Non è esso meraviglioso?”. Egli disse:

 Non resterà nemmeno una pietra sopra un'altra.

 

150 Poi Egli andò su sopra il monte e si sedette giù. Vedete? Fu lì che Egli iniziò, ed era di pomeriggio. E dunque quando essi arrivarono là sopra, essi Gli chiesero, dicendo: “Noi vogliamo sapere riguardo a certe cose”.

 

151 Ora, notate: qui ci sono tre domande che vengono fatte dai Giudei, i Suoi discepoli. Vengono fatte “tre” domande. Ora, osservate, la prima:

 — Quando avverranno queste cose? Cioè, `quando non sarebbe rimasta pietra sopra l'altra'.

 — Quale sarà il segno della Tua Venuta? Seconda domanda.

 — E la fine del mondo? Lo vedete? Ci sono “tre” domande.

 

152 Ora, lì è dove molti uomini fanno il loro errore. Essi applicano queste cose qui a qualche epoca di allora, quando invece, vedete, Egli sta rispondendo a “tre” domande.

 

153 Osservate ora come ciò è bello, cioè il 3º verso; vedete, l'ultima frase lì nel 3º verso: “E quale sarà la...”.

 Primo: essi chiamarono Lui qui sul monte degli Ulivi, privatamente.

 — Dicci, quando avverranno queste cose?; domanda numero uno.

 — Quale sarà il segno della Tua Venuta?; domanda numero due.

 — E della fine del mondo?; domanda numero tre. Vedete, ci sono tre diverse domande che vengono fatte.

 Ora, io ora voglio che voi guardiate di qua e osserviate come Gesù qui dice loro circa queste cose.

 

154 Oh, ciò è così bello! Ciò proprio mi rende...io-io-io divento... Qual'era quella parola che abbiamo usato l'altra sera? [La congregazione dice: “Stimolazione”.—n.d.t.] La stimolazione della rivelazione!

 

155 Notate, andiamo ora al Primo Sigillo dei Sigilli di questo Libro, e compariamo questo Primo Sigillo con questa prima domanda.

 

156 E compariamo giù dritto ciascuna domanda, e vediamo se ciò non corre di pari passo, proprio come noi abbiamo fatto in tutte queste altre aperture, le Epoche della Chiesa ed ogni altra cosa; esattamente lo stesso. Ecco lì dunque il Sigillo perfettamente aperto.

 Notate, ora; noi ora leggeremo prima: “Allora Egli rispose loro...”. Dunque ora Egli sta cominciando a rispondere, e noi vogliamo comparare ciò con i Sigilli.

 

157 Ora, osservate: il Primo Sigillo è Apocalisse 6:1 e 2. Ora noi leggiamo 6:1 e 2.

 Ed io vidi quando l'Agnello aprì uno dei sigilli, e udii, come se esso fosse il rumore di un tuono, una delle quattro bestie che diceva: “Vieni e vedi”.

 Ed io vidi, ed ecco un cavallo bianco. E colui che lo cavalcava aveva un arco, e gli fu data una corona; ed egli andò avanti conquistando, e per conquistare.

 

158 Chi abbiamo trovato che era questo tizio? [La congregazione dice: “L'anticristo”.—n.d.t.] L'anticristo. Ora, Matteo 24, 4 e 5.

 E Gesù rispose e disse loro: “State attenti che nessun uomo vi seduca.

 Poiché molti verranno nel mio nome, dicendo: `Io sono Cristo', e ne sedurranno molti”.

 

159 Lo vedete? “Anti-cristo”. Ecco lì il vostro Sigillo. Vedete? Vedete, Egli di esso ne parlò qui; e qui essi aprono un Sigillo, ed ecco che egli era qui. Proprio perfetto.

 

160 Ora, il Secondo Sigillo: Matteo 24:6, Apocalisse 6:3 e 4. Ora, osservate Matteo 24:6. Ora, lasciatemi vedere ciò che esso dice:

 E voi sentirete di guerre e rumori di guerre; guardate di non essere turbati, poiché tutte queste cose devono avvenire, ma non è ancora la fine.

 

161 Benissimo, prendiamo ora il Secondo Sigillo. Apocalisse 6:3 e 2. Osservate ora ciò che Egli dice:

 E quando egli ebbe aperto il secondo sigillo, io udii la seconda bestia che disse: “Vieni e vedi”.

 Ed ecco che uscì un altro cavallo che era rosso; e a colui che lo cavalcava gli fu dato il potere di togliere la pace dalla terra, affinché essi si uccidessero gli uni gli altri; e gli fu data una grande spada.

 

162 Proprio perfettamente esatto! Oh, a me piace far sì che la Scrittura risponda a Se Stessa! E a voi? [La congregazione dice: “Amen!”.—n.d.t.] Essa è stata tutta scritta dallo Spirito Santo, ed Egli è in grado di rivelarLa.

 

163 Ora, notiamo il Terzo Sigillo. Ora questo è “carestia”. Ora, Matteo 24:7 e 8. Prendiamo 7 e 8, in Matteo:

 E si leverà nazione contro nazione, e regno contro regno; e ci saranno carestie, pestilenze, terremoti in vari luoghi.

 Tutte queste cose sono l'inizio delle sofferenze.

 

164 Vedete, voi ora state venendo dritti su. Ora, Apocalisse, nel verso 6. Noi ora apriremo il Terzo Sigillo. Esso si trova in Apocalisse 6:5 e 6:

 E quando egli ebbe aperto il terzo sigillo, io udii la terza bestia che disse: “Vieni e vedi”. Ed io guardai, ed ecco un cavallo nero; e colui che lo cavalcava aveva un paio di bilance nella sua mano.

 Ed io udii una voce in mezzo alle quattro bestie che disse: “Una misura di frumento per un denaro, e tre misure di orzo per un denaro; e vedi di non danneggiare l'olio e il vino”.

 

165 Carestia! Vedete? Esattamente lo stesso Sigillo, la stessa cosa che disse Gesù!

 

166 Benissimo, il Terzo Sigillo: “Pestilenze” e “morte”. Notate, Matteo 24, e noi leggeremo l'8º verso; il 7º e l'8º, io credo che sia, su questo Quarto Sigillo, io l'ho scritto qui. Benissimo.

 

167 Ora, cos'è che ho letto qua dietro? Ho letto qualcosa di sbagliato? [Qualcuno parla col fratello Branham suggerendogli dove sono arrivati—n.d.t.] Sì, quello lo avevo segnato. Sì, ecco lì dove siamo. Ora ci siamo; eccoci qui. Benissimo.

 

168 Ora, iniziamo qui dal 7º, su questo Quarto Sigillo; e dal 6:7 e 8 nell'altro, nell'Apocalisse.

 

169 Ora, vediamo il 7º e l'8º di Matteo 24. Benissimo. Ora:

 E si leverà nazione contro nazione, e regno contro regno; e ci saranno carestie, pestilenze, terremoti in vari luoghi.

 Tutte queste cose sono l'inizio delle sofferenze.

 

170 Ora il Quarto Sigillo, come abbiamo letto ciò su di qua, era la... Il Quarto Sigillo inizia ora nel 7º e 8º di quest'altro.

 E quando egli ebbe aperto il quarto sigillo, ecco che la quarta bestia diceva: “Vieni e vedi”.

 Ed io guardai, ed ecco un cavallo pallido;

 

171 Ora, aspettate, ho io scritto questo giù nel modo sbagliato? [Qualcuno parla col fratello Branham—n.d.t.] Sì. Solo un momento, ora; 7 e 8.

 

172 Ora, vediamo. Matteo 24:7 e 8. Ora, vediamo; noi arriveremo a quello. Quella è la Terza apertura, non è vero? [[La congregazione dice: “Amen!”.—n.d.t.] Matteo 24:7 e 8. Scusatemi.

 Ora, quello apre la pioggia...ossia la carestia; apre su la carestia. Benissimo.

 

173 Ora, le “pestilenze” e la “morte”. Sissignore, ora noi ci stiamo arrivando; 7 e 8. Ora quello sarebbe il Quarto Sigillo. Vediamo un po' dove noi prendiamo il Quarto Sigillo. “E quando egli ebbe aperto il Quarto Sigillo...”. Sì, esso è il cavaliere sul cavallo pallido, “Morte”. Vedete?

 Ed io guardai, ed ecco un cavallo pallido; ed egli...un cavallo pallido; e il nome di colui che lo cavalcava era `Morte', e l'Inferno lo seguiva. Ed a loro fu dato potere sopra le quattro parti della terra, per uccidere con la spada, con la fame, con la morte e con le bestie della terra.

 

174 Ora, vedete, quello era “Morte”.

 

175 Ora, il Quinto Sigillo. Matteo 24:9-13. Vediamo se ora ho preso questo di nuovo giusto, vedete.

 Ed allora essi vi consegneranno su per essere afflitti, e vi uccideranno (eccovi qui); e voi sarete odiati da tutte le nazioni a motivo del mio nome.

 Ed allora molti si tradiranno...molti si offenderanno, e si tradiranno l'un l'altro, e si odieranno l'un l'altro.

 E sorgeranno molti falsi profeti, e ne sedurranno molti.

 E poiché l'iniquità abbonderà, l'amore di molti si raffredderà.

 Ma colui che sopporterà fino alla fine, sarà salvato.

 

176 Ora, noi ora siamo nel Quinto Sigillo; e quello è stato ieri sera. Vedete: “Essi vi consegneranno su; si tradiranno l'un l'altro”, e via dicendo.

 

177 Ora, osservate qui il Sigillo, nel sesto; 6:9 a 11. Prendiamo ora quello; Apocalisse 6:9 a 11:

 E quando egli ebbe aperto il quinto sigillo, io vidi sotto l'altare le anime di coloro che furono uccisi per la parola di Dio e per la testimonianza che essi sostennero;

 Ed essi gridarono a gran voce, dicendo: “Fino a quando, O Signore, che sei santo e verace, aspetti per giudicare e vendicare il nostro sangue su coloro che abitano sulla terra?”.

 Ora: E a ciascuno di essi furono date delle vesti bianche; e fu loro detto che si dovevano riposare ancora per una piccola stagione, fino a quando fossero compiuti anche i loro conservi, i loro fratelli, che devono essere uccisi come furono loro.

 

178 Ora, vedete, sotto al Quinto Sigillo, noi troviamo qui il “martirio”.

 

179 E sotto al 24:9 a 13, su di qua, noi troviamo pure che essi erano `martiri'.

 Essi vi consegneranno su, e vi uccideranno; e via dicendo.

 Vedete, lo stesso Sigillo che viene aperto.

 

180 Ora, nel Sesto Sigillo, cioè quello a cui noi ora stiamo venendo; Matteo 24:29 e 30. 24, e andiamo al 29 e 30. Eccoci qui.

 Ora, noi ora prendiamo pure Apocalisse 6:12 a 17.

 

181 Quello è esattamente ciò che noi abbiamo appena letto. Ora, ascoltate a questo ora, a quello che disse Gesù in Matteo 29...24:29 e 30:

 Immediatamente dopo la tribolazione di quei giorni...

 

182 Cosa? Cioè questa tribolazione, questa piccola tribolazione attraverso cui essi sono passati qui, vedete.

 ...il sole sarà oscurato, e la luna non darà la sua luce, e le stelle cadranno dal cielo, e le potenze dei cieli saranno scosse.

 Ed allora apparirà nel cielo il segno del Figlio

dell'uomo; e allora tutte le tribù della terra faranno cordoglio, ed essi vedranno il Figlio dell'uomo venire nelle nuvole del cielo con potenza e grande gloria.

 

183 Ora, leggiamo su di qua in Apocalisse ora, il Sesto Sigillo, quello in cui ci troviamo proprio ora.

 Ed io vidi quando egli aperse il sesto sigillo, ed ecco, ci fu un grande terremoto, e il sole divenne nero come un sacco (vedete?) di crine, e la luna divenne come sangue;

 E le stelle del cielo caddero sulla terra, come quando il fico scosso da un gran vento lascia cadere i suoi fichi acerbi.

 E il cielo si ritirò come una pergamena quando viene arrotolata assieme, ed ogni montagna ed ogni isola fu messa fuori dal suo luogo.

 E i re della terra, e gli uomini grandi, e gli uomini ricchi, e i capitani principali, e gli uomini potenti, ed ogni uomo schiavo ed ogni uomo libero, nascosero se stessi nelle spelonche e nelle rocce delle montagne;

 e dicevano alle montagne e alle rocce: “Cadeteci addosso, e nascondeteci dalla faccia di colui che siede sopra il trono, e dall'ira dell'Agnello,

 poiché il grande giorno della sua ira è venuto; e chi sarà in grado di resistere?”.

 

184 Proprio perfettamente! Andiamo dritto indietro, su di qua. Vedete ora ciò che disse Gesù qui in Matteo 24:29? Ascoltate: “Dopo” questo caso di Eichman, e via dicendo:

 Immediatamente dopo la tribolazione di quei giorni, il sole sarà oscurato, la luna non darà la sua luce, le stelle cadranno dal cielo, e le potenze dei cieli saranno scosse.

 Ora, osservate:

 Ed allora apparirà nel cielo il “segno” del Figlio dell'uomo; ed essi vedranno...ed allora tutte le tribù della terra faranno cordoglio, ed essi vedranno il Figlio dell'uomo venire nelle nuvole del cielo con potenza e grande gloria.

 Ed egli manderà i suoi angeli, e via dicendo, con un suono di tromba, ed essi li raduneranno assieme...dai quattro venti...

 

185 Vedete, proprio esattamente! Comparando ciò che disse Gesù in Matteo 24, con ciò che il rivelatore aprì qui nel Sesto Sigillo, ciò è proprio esatto.

 E Gesù stava parlando del periodo della “Tribolazione”. Vedete?

 

186 Per primo Gli chiesero quando sarebbero avvenute queste cose, quando il tempio sarebbe stato portato via. Ed Egli rispose a quello. La cosa seguente che Gli chiesero, fu quando sarebbe venuto il tempo per l'epoca dei martiri. E quando sarebbe venuta questa, allora sarebbe sorto l'anticristo; e quando l'anticristo avrebbe preso via il tempio; Daniele.

 

187 Come noi potremmo andare indietro e prendere su lì Daniele, quando egli disse quello, circa questo “principe” che sarebbe venuto! Voi lettori conoscete questo. E cosa dovrebbe fare egli? Egli toglierà via il sacrificio quotidiano, e tutto quello che avrà luogo durante quel tempo.

 

188 Perfino Gesù, parlando qui di questo, lo sottolineò, dicendo:

 Quando voi vedete l'abominazione che porta la desolazione, di cui parlò il profeta Daniele, che sta nel luogo santo.

 Che cosa è essa? La moschea di Omar, la quale fu eretta nel posto del tempio quando essi lo bruciarono. Dice:

 Che coloro che sono nelle montagne... Che coloro che sono sul tetto della casa, non vengano giù a prendere le cose e portarle fuori dalla casa; né colui che è nei campi torni indietro. Poiché ci sarà un tempo di tribolazione!

 Vedete? E tutte queste cose avrebbero avuto luogo. Ora le ha portate su e le ha confermate, su fino a questa apertura del Sesto Sigillo.

 

189 Ora, io voglio che voi notiate questo. Gesù... Ora questo riguarda domani sera. Gesù omise l'insegnamento del Settimo Sigillo. Esso non è qui! Osservate, Egli ora dopo quello va dritto avanti con le parabole. E Giovanni omise il Settimo Sigillo. Il Settimo, l'ultimo, il Settimo Sigillo, Esso sarà una grande cosa! Esso non è nemmeno scritto. Vedete? Entrambi loro omisero il Settimo Sigillo. E il rivelatore, quando Dio disse che c'era... Giovanni disse:

  Ci fu silenzio nel Cielo.

 Gesù non disse mai una parola riguardo ad Esso.

 

190 Notate, ora, di nuovo al 12º verso. Notate: non c'è Bestia. Quello è il 12º verso, dove inizia il nostro Sigillo, per vederlo aprire. Anche qui nessuna Bestia, come Creatura vivente, è rappresentata, come fu nel Quinto Sigillo. Perché? Perché questo accadde nell'altra parte dell'Epoca del Vangelo, cioè nel periodo della Tribolazione. Questo Sesto Sigillo è il periodo della Tribolazione. Quello è ciò che avrà luogo. La Sposa se n'è andata! Vedete? Lì non c'è Creatura vivente o altro che abbia ad annunciarlo. Esso è semplicemente...

 

191 Ora, Dio non sta trattando più con la Chiesa, Essa se n'è andata. Egli sta trattando con `Israele'. Vedete, questo è nell'altro lato. Questo è quando Israele riceve il Messaggio del Regno, tramite i due profeti di Apocalisse 11. Ricordatevi: Israele è una nazione, la nazione-serva di dio. E quando Israele viene portata dentro, ciò sarà un affare nazionale.

 

192 Israele, l'Epoca del Regno, è dove Davide, il Figlio di Davide, siede sul Trono! Ecco la ragione per la quale quella donna gridò: “Tu, Figlio di Davide!”. E Davide deve...il Figlio di Davide... Dio giurò per Se Stesso a Davide, che Egli avrebbe suscitato il suo Figlio e che avrebbe preso il suo trono. Ed esso sarebbe stato un trono perpetuo. Vedete, esso non avrebbe fine! Salomone lo diede in simbolo, nel tempio. E Gesù ha appena loro detto qui, che: “Là non resterà pietra sopra pietra”. Ma Egli qui sta cercando di dir loro cosa sarà quando lui ritornerà.

 “Quando ritornerai Tu?”.

 

193 “Queste cose avranno luogo prima che Io ritorno”; ed ecco che esse sono qui!

 Noi ora siamo nel tempo della Tribolazione. Ricordatevi: quando il Regno viene stabilito sulla terra...

 

194 Ora, questo potrebbe essere un pochino scioccante. E se c'è una domanda, voi potete ancora farmela; se volete portare la domanda su dopo che ciò è stato già fatto, fatelo pure; se voi non avete ancora la risposta.

 

195 Nel tempo del Millennio, è Israele che è una Nazione; le dodici tribù, quale una Nazione.

 

196 Però la “Sposa” è nel Palazzo! Lei ora è la Regina. Lei è sposata! E tutta la terra verrà a questa città, Gerusalemme, e porteranno lì dentro la propria gloria. “E le porte non saranno chiuse di notte, poiché non ci sarà alcuna notte”. Vedete? Le porte saranno sempre aperte. “E i re della terra”, Apocalisse...:22, “porteranno il loro onore e gloria in questa città”. Però la Sposa è lì dentro con l'Agnello. Oh, mamma! Voi potete vedere ciò lì dentro!

 No, la Sposa non sarà qua fuori lavorando nella vigna. Nossignore! Lei è la sposa. Lei è la regina del Re. Sono gli altri che lavorano là fuori, le nazioni, non la Sposa. Amen!

 

197 Benissimo. Notate ora questi messaggeri. Questi messaggeri di Apocalisse...:12, questi due profeti, predicheranno: “Il `Regno' è vicino!”. Vedete, il Regno del Cielo deve essere stabilito. Questo sarà nel tempo degli ultimi tre anni e mezzo della settantesima settimana di Daniele, com'è promesso ai Giudei, il Suo popolo. Ricordatevi ora, per provare quello, che questa è l'ultima parte della settantesima settimana di Daniele. Per domani io su quello ho una domanda. Vedete?

 

198 Ora, furono promesse settanta settimane, le quali erano sette anni. E nel mezzo delle sette settimane, il Messia doveva essere tagliato fuori, per essere fatto un sacrificio. Egli avrebbe profetizzato tre anni e mezzo, e poi Egli sarebbe stato tagliato fuori quale sacrificio per il popolo. E c'è ancora una determinazione, e cioè che tre anni e mezzo sono ancora determinati per Israele. Dunque, quando il Messia venne tagliato fuori, il Giudeo venne accecato così che egli non potesse vedere che quello era il Messia.

 

199 E, dunque, quando il Messia venne tagliato fuori, allora l'Epoca della Grazia del Vangelo venne al Gentile. Ed essi vengono giù, e Dio ne tira uno da qui e lì, da qui e lì, e li mette via sotto ai messaggeri; da qui e lì, e qui e lì, e li mette via sotto ai messaggeri.

 

200 Egli mandò avanti il primo messaggero; egli predicò, e una tromba suonò; come noi abbiamo visto poco fa. Ed allora la tromba dichiarava guerra. La tromba denota sempre guerra.

 Il messaggero, l'angelo, viene sulla terra; il messaggero dell'ora, come Lutero; come chiunque dei messaggeri di cui abbiamo parlato. Cosa fa egli? Egli arriva, e un Sigillo viene aperto, rivelato; una tromba suona, guerra viene dichiarata, ed essi vanno via. E, dunque, il messaggero muore; egli sigilla via il suo gruppo, essi vengono messi dentro, e una piaga cade su coloro che Lo hanno rigettato. Vedete?

 

201 Allora essi vanno avanti, poi si organizzano, fanno un'altra organizzazione. Noi questo l'abbiamo appena trattato.

 Poi ecco qui che essi vengono con un'altra potenza; vedete, un'altra potenza, un'altra Epoca della Chiesa, un altro ministero.

 Dunque, quando egli fa quello, ecco farsi avanti Dio col Suo ministero, quando l'anticristo viene col suo. Vedete, anti significa “contro”. Essi corrono fianco a fianco!

 

202 Io voglio che voi notiate una piccola cosa: proprio nel tempo in cui sulla terra venne Caino, Abele venne sulla terra. Io voglio che voi notiate che: proprio nel tempo in cui sulla terra venne Cristo, Giuda venne sulla terra. Circa nel tempo in cui Cristo andò via dalla terra, Giuda andò via dalla terra. Proprio nel tempo in cui scese lo Spirito Santo, scese lo spirito anticristo. Proprio nel tempo in cui lo Spirito Santo sta rivelando Se Stesso qui negli ultimi giorni, l'anticristo sta mostrando i suoi colori, venendo su attraverso la sua politica ed altro. E proprio nel tempo in cui l'anticristo muove se stesso pienamente sulla scena, Dio muove Se Stesso avanti pienamente, per redimere i Suoi! Vedete, corrono proprio dritti assieme. Ed essi sono entrambi fianco a fianco. Caino ed Abele. Il corvo e la colomba, nell'arca. Giuda e Gesù. E proprio giù così. Tu puoi prendere ciò proprio...

 

203 Qui c'era Moab e Israele; entrambi loro. Moab non era una nazione pagana. Nossignore. Essi offrivano lo stesso sacrificio che stava offrendo Israele. Essi pregavano allo stesso Dio. Esatto. Moab veniva da una figlia di Lot, la quale si coricò con suo padre ed ebbe un figlio. E quel figlio venne chiamato Moab, e da lui sorse la razza di Moab, il Paese di Moab. E quando essi videro Israele, il loro fratello redento che veniva,...

 

204 Essi erano fondamentalisti. Essi erano una grande denominazione. Israele non aveva alcuna denominazione! Essi dimoravano semplicemente in tende, ovunque andassero. Però Moab aveva dignitari, re, e via dicendo. E su di là essi avevano Balaam, un falso profeta. Ed avendo essi tutto questo, allora vennero giù lì per maledire il loro piccolo fratello, il quale si trovava sulla strada per la terra promessa, andando verso la sua promessa.

 

205 Ed egli andò e chiese loro: “Posso passare attraverso la vostra terra? Se le mie mucche bevono dell'acqua, io la pagherò. Se esse mangiano su l'erba, noi la pagheremo”.

 

206 Egli disse: “No. Tu non terrai alcun simile risveglio qui attorno!”. Proprio così. “Tu non terrai niente di simile qui attorno”.

 

207 Ed allora osservate ciò che egli fece. Egli venne dritto indietro nella forma di Jezebel, venne giù attraverso quel falso profeta, e indusse i figli di Dio all'errore; e facendo sposare donne Moabite ad Israele, causò adulterio.

 

208 Ed egli ha fatto la stessa cosa in questa stessa epoca, lungo il viaggio, sulla strada per la Terra promessa su cui ci troviamo. Cosa fece egli? Il falso profeta venne dritto attorno e chiamò dentro la Chiesa Protestante, sposandola, e suscitando denominazioni. Proprio esattamente ciò che essi fecero qua dietro. [Il fratello Branham batte quattro volte il pugno sul pulpito—n.d.t.]

 

209 Ma la piccola Israele andò dritta avanti proprio lo stesso! Lei girovagò nel deserto per lungo tempo. E tutti quei vecchi combattenti dovettero morire, però lei andò dritta avanti nella terra promessa. Sì! Osservateli tutti in armi, poco prima che essi attraversassero il Giordano. Ha-ha-ha! Quello mi piace! Noi ora stiamo arrivando a quella epoca proprio ora, qui, ora!

 

210 Notate. Ora noi abbiamo trovato che il tempo dura, come ho detto, tre anni e mezzo, delle Settanta Settimane di Daniele.

 

211 Lasciate ora che io quello ve lo spieghi un po' più da vicino, poiché vedo che qualcuno qui sta sempre tenendo d'occhio quello, ed io voglio cercare di rendere me stesso chiaro; un insegnante.

 

212 Notate: quando le Settanta Settimane vengono dentro... Quando Daniele vide la visione del tempo che veniva, e la fine dei Giudei, egli disse che erano state determinate Settanta Settimane. Quelli sono sette anni; e nel mezzo di essi, ebbene, il Messia sarebbe qui, e sarebbe stato tagliato fuori per un sacrificio. Ora, quello è esattamente ciò che ebbe luogo.

 

213 Poi Dio trattò con i Gentili, fino a quando essi portarono fuori un popolo per il Suo Nome. E non appena la Chiesa Gentile venne portata fuori, Egli portò su la Chiesa.

 

214 E quando Egli lo fece, allora la vergine addormentata, cioè la Chiesa... La Sposa è già andata su! E la Chiesa venne messa nelle “tenebre di fuori, dove c'è pianto, e lamento, e stridor di denti”. Nello stesso tempo, la Tribolazione cade su quella gente.

 

215 E mentre la Tribolazione sta cadendo, lì dentro vengono questi due profeti di Apocalisse 11, per predicare il Vangelo a quelli. Essi predicano per milleduecentosessanta giorni. Vedete? Ebbene, quello è esatto; poiché con trenta giorni al mese, come ce l'ha il vero calendario, quelli sono esattamente tre anni e mezzo. Quella è la settantesima parte di Daniele...l'ultima parte della Settantesima Settimana.

 Vedete, Dio qui dentro non ha trattato con Israele. Nossignore!

 

216 Non molto tempo fa, un fratello mi chiese, dicendo: “Posso andare in...”. Un fratello qui nella chiesa, un prezioso e caro fratello! Disse: “Io voglio andare in Israele. Io credo che c'è un risveglio”.

 

217 Qualcuno mi disse: “Fratello Branham, tu dovresti andare in Israele proprio ora. Essi Questo lo vedrebbero!”. Vedete, voi questo non potete farlo!

 Io mi trovai proprio là, e pensavo di...

 

218 Quel Giudeo disse: “Ebbene, se questo Gesù è il Messia, allora che Egli faccia il segno di un profeta. Noi crediamo ai nostri profeti, poiché quello è ciò che essi sono tenuti ad essere”.

 

219 “Che proposta!”, pensai io. “Ecco che vado!”. Quando io arrivai proprio lì, proprio lì vicino, proprio... Ebbene, io ero al Cairo. Ed io avevo in mano il mio biglietto per Israele! Ed io dissi: “Io ci andrò, e voglio vedere se essi mi chiedono quello, se essi riescono a vedere il segno di un profeta. Noi vedremo se essi accettano Cristo”.

 

220 Lewi Pethrus, della chiesa di Stoccolma, aveva mandato loro un milione di Bibbie.

 

221 E quei Giudei stanno venendo lì dentro! Voi ne avete visto la foto. Io questo ce l'ho nella bobina, proprio qua dietro ora: Tre Minuti A Mezzanotte. E quei Giudei stanno venendo dentro da tutte le parti del mondo, da ogni parte; stanno cominciando a radunarsi dentro, su di là.

 

222 Dopo che l'Inghilterra era andata lì dentro, durante il tempo del Generale Allenby. Io penso che questo si trova nel secondo volume de: Il Declino Della Guerra Mondiale. Ed essi si arresero, i Turchi si arresero. Ed allora egli l'ha ridato di nuovo ad Israele. E lei ha cominciato a crescere come Nazione, ed ora lei è una perfetta Nazione; ha i suoi propri soldi, valuta, bandiera, esercito, ed ogni altra cosa. Vedete?

 

223 E questi Giudei, ritornando nella patria, essi erano... Per prima cosa, quando essi andarono giù in Iran, e giù di là per prenderli, essi domandarono e chiesero... Essi volevano prenderli per riportarli in Israele, e dare loro un posto; riportarli indietro nel Paese, in Palestina, dove essi dovrebbero essere.

 

224 E, ricordatevi: fintanto che Israele è fuori da quella terra, lei è fuori dalla volontà di Dio; come fu con Abrahamo, a cui essa fu data.

 

225 E quando... Essi non volevano salire su quell'aereo! Essi non avevano mai visto qualcosa di simile. Allora ci fu un vecchio Rabbino che venne giù lì, e disse: “Il nostro profeta ci disse che, quando Israele ritorna a casa, ciò sarà sulle ali di un'aquila”, e così essi salirono sull'aereo, sulla via di casa!

 

226 Eccola lì ora, edificata. L'albero di fico viene restaurato! Amen! La vecchia stella di Davide a sei punte che sventola!

 

227 “I giorni dei Gentili sono contati, incombono di orrore!”. Il periodo della Tribolazione è proprio alle porte! Si trova proprio qui!

 

228 I Sigilli sono stati aperti, la Chiesa è pronta per prendere il Suo volo nell'aria, e la Tribolazione sta per venire dentro!

 

229 allora Dio viene giù e tira fuori da lì i centoquarantaquattromila. Amen! Eccolo lì! Oh, ciò è perfetto! Vedete ora dove il Sigillo porta questo fuori? Lo vedete come si apre?

 Ora, Questo è gli ultimi tre anni e mezzo per il popolo. Anche, se notate, Esso è il tempo in cui Dio chiamerà quei centoquarantaquattromila Giudei; in questi ultimi tre anni e mezzo.

 

230 Vedete, Egli con loro non ha ancora trattato affatto. Essi non hanno avuto un profeta. Essi non crederanno nient'altro che un profeta! Tu non puoi ingannare loro. Così, essi daranno ascolto ad un profeta. Sissignore! E quello è tutto. Poiché Dio disse loro quello nel principio, ed essi stanno dritti con quello.

 

231 Egli disse:

 Il Signore Iddio vostro susciterà tra di voi un Profeta, come me.

 Mosè disse quello. Egli disse:

 A Lui voi darete ascolto. E chiunque non darà ascolto a quel Profeta, sarà tagliato via dal popolo. Proprio così.

 

232 E, vedete, i loro occhi dovettero essere accecati, altrimenti essi Lo avrebbero riconosciuto. Se anziché essere accecati essi fossero stati... Quello permise a Satana di avventarsi su di loro, ed essi dissero: “Egli è un dicitore di buona ventura, un Beelzebub. Che il Suo Sangue sia su di noi! Noi sappiamo che in Lui non c'è niente”. Vedete? E quella povera gente venne accecata!

 

233 Ecco la ragione per la quale Eichman ebbe il diritto di entrare in quel gruppo e in tutti quelli del gruppo che vennero uccisi per l'addietro. il loro stesso padre dovette accecare i loro occhi così che egli potesse prendere noi!

 

234 Quella è quasi la cosa più patetica che ci sia nelle Scritture. Pensate semplicemente a questo: i Giudei, che invocavano il sangue del loro proprio padre, del loro proprio dio che era appeso là, sanguinante! Guardate:

 Là essi crocifissero Lui; dice la Bibbia.

 Quelle sono le quattro più grandi parole. Guardate. “Là”, in Gerusalemme, la città più santa che ci sia nel mondo. “Essi”, il popolo più santo che ci sia nel mondo. “Crocifissero”, la più brutale morte che ci sia nel mondo. “Lui”, la Persona più importante che ci sia nel mondo. perché? Il popolo religioso, la più grande religione che ci sia nel mondo, l'unica vera religione che ci sia nel mondo, stava là crocifiggendo lo stesso dio che la loro bibbia disse che sarebbe venuto!

 

235 Perché essi non Lo videro? La Bibbia ci dice che Dio li accecò, così che essi non potessero vederLo. Egli disse:

 Chi di voi Mi può accusare di peccato?

 In altre parole: “Se Io non avessi fatto esattamente ciò che è predetto che Io facessi, allora ditemelo”. Peccato è “incredulità”. Egli fece esattamente ciò che Dio Gli disse, ma essi non potevano vederlo!

 

236 Ora quando tu parli con la gente, è proprio come buttare acqua sulla schiena di un'anatra. Vedete voi cosa io intendo dire? Essa è una cosa pietosa, quando tu vedi queste nazioni e la gente, nel modo in cui essi agiscono, così rigidi e religiosi! Ma non ci dice lo Spirito Santo che essi sarebbero stati:

 Temerari, superbi di mente, amanti dei piaceri più che amanti di Dio, traditori, falsi accusatori, incontinenti, e disprezzatori di coloro che sono buoni. Che essi avrebbero una forma di pietà, ma rinnegherebbero la Potenza del Vangelo?

 Dice: Da costoro allontanati.

 

237 Ed eccoci qui, con questi denominazionali tutti ingarbugliati. Essi prendono tutta la Gloria e la Potenza e le posizionano indietro al tempo degli Apostoli, e il resto di Essa la rimandano per dopo, nel Millennio. Come ho detto prima, ciò è proprio quello che fa l'uomo.

 L'uomo dà sempre lode a Dio per quello che Egli ha fatto, guarda avanti per quello che Egli farà, e ignora quello che Egli sta facendo proprio ora. Proprio esattamente così! L'uomo è ancora la stessa cosa.

 

238 Là c'erano quei Giudei, che stavano là, dicendo: “Gloria a Dio! Ebbene”, lo dice al 6º capitolo di San Giovanni, “i nostri padri mangiarono la manna nel deserto!”.

 E Gesù disse: “Ed essi sono tutti morti”.

 

239 “Essi bevvero l'acqua dalla Roccia nel deserto, ed ogni altra cosa”.

 Egli disse: “Io sono quella Roccia”. Ciò è esatto. Amen!

 

240 Egli disse:

 Ma io sono il Pane della Vita che viene da Dio fuori dal Cielo, quell'albero della vita sin da l'addietro nel Giardino dell'Eden. Se un uomo mangia di questo Pane non morirà; Io lo risusciterò di nuovo negli ultimi giorni.

 E ciononostante essi non riuscivano a vederLo! Proprio così.

 

241 Lo stesso Messia stava là, parlando le stesse parole del loro cuore, e cose simili; mostrando che Egli era il Messia, facendo quello che il Messia era tenuto a fare!

 

242 E loro che stavano là, con le loro mani dietro la schiena, dicendo: “Ah! Non può essere Lui. No, no. Egli non è venuto nel modo giusto. Vedete, Egli non è venuto fuori da Betlemme, ed Egli non è altro che un figlio illegittimo. E quello che opera su di Lui è il Diavolo. Noi sappiamo che Lui è pazzo. Egli è un folle! Egli ha un diavolo”. Vedete? I loro occhi furono veramente accecati a Quello!

 

243 Però ora essi stanno guardando per il loro profeta! Ed essi lo riceveranno; ne riceveranno due di loro. Proprio così.

 

244 Ora, notate di nuovo; ora, anche, quando questi Giudei... Io vi darò un altro piccolo simbolo, così che voi possiate realizzare ora che questi su di qua sono Giudei, da questo lato del Rapimento. Osservate cosa ha luogo. Ciò è anche simbolizzato... Noi non ci prenderemo il tempo per farlo, altrimenti qui usciamo fuori. Esso è anche simbolizzato in ciò che viene chiamata: “L'angoscia di Giacobbe”. Ora, guardate: questi Giudei qui hanno...

 

245 Notate. Oh, ciò è...! Io mi prenderò solo un pochino di tempo qui, vedete. Ciò mi rende nervoso quando io comincio a saltare attorno in quel modo. Vedete? Notate, io voglio che voi vediate questo. Ed io proprio... Ebbene, sono sicuro che Dio ve lo mostrerà.

 

246 Guardate: Giacobbe ebbe il diritto di primogenitura. È ciò esatto? [La congregazione dice: “Amen!”.—n.d.t.] Però con questo egli fu di certo un pochino imbroglione. Vedete, egli andò giù e ingannò suo padre. Egli ingannò suo fratello. Egli fece ogni cosa. Ma, eppure, legalmente, egli ce l'ebbe, poiché Esaù l'aveva venduto. Ma poi quando egli va giù là a lavorare per suo suocero, egli mette nell'acqua delle verghe di pioppo, per far sì che quel bestiame che era gravido partorisse figli chiazzati. Oh, sapete, egli fece tutto quello che poté, semplicemente per guadagnare più soldi!

 Ora, osservate: egli fu espulso dal suo popolo!

 

247 Ora, quello è una figura del Giudeo di ora! Egli è un acchiappa soldi. Non importa come egli li guadagna, egli li guadagna. Egli ti scorticherebbe vivo, pur di guadagnarli! Voi questo lo sapete. Egli è un piccolo imbroglione, quello è tutto. Ehi, ehi, non ti mettere con lui, altrimenti te la fa! [La congregazione ride—n.d.t.] Sissignore. Ebbene, egli deve essere in quel modo. Quello è il tipo di spirito che lo sta dominando.

 

248 Proprio esattamente come fu con quei riformatori che non potevano comprendere questa Parola, poiché ciò che fu mandato a loro era lo spirito dell'uomo.

 

249 è l'epoca dell'“aquila” che afferra la Parola e la rivelazione. Tutti quelli che comprendono questo, alzate le vostre mani, così che io... Quello è buono. Così va bene. Proprio bene.

 Ora, vedi, se tu riesci a tornare indietro qui sotto a questi Sigilli, mentre Essi si aprono, allora tu puoi vedere esattamente ciò che Dio sta facendo, ciò che Egli ha fatto, e ciò che Egli sta per fare. Eccolo qui, esattamente.

 

250 Ecco la ragione per cui gli uomini hanno agito in quel modo, poiché quello era lo spirito che era stato predetto che fosse su di loro per quella epoca. Essi non potevano fare nient'altro!

 

251 Io penso a Giovanni, a Paolo, e gli altri, con quello Spirito di leone là; il L-e-o-n-e stava là, la Parola Stessa.

 

252 Paolo stette dritto con quella Parola, e disse:

 Io so questo; che ci saranno falsi fratelli che sorgeranno in mezzo a voi. E andranno attorno e faranno in mezzo a voi delle denominazioni ed ogni altra cosa, e tutto quello che possono. E ciò andrà avanti su fino agli ultimi giorni, quando ci sarà un tempo terribile.

 Perché? Perché egli era un profeta!

 Eccolo stare là, con quella Parola in lui. Egli disse come ciò sarebbe finito su di là. Disse:

 Sorgeranno in mezzo a voi degli uomini falsi, e diranno cose per trascinare via dei fratelli, e farne dei discepoli.

 Quello è esattamente l'anticristo. Egli ha fatto esattamente quello.

 

253 Notate, dopo essi andarono nell'Epoca Oscura della tribolazione. Che cosa fu? Non c'era niente che essi potessero fare. Roma possedeva la... Egli aveva la potenza religiosa, ed egli aveva la potenza politica. Non c'era niente che essi potessero fare, eccetto che “lavorare per rimanere in vita”, e dare se stessi quale sacrificio. Ciò fu un “bue”. Quello era tutto ciò che essi potevano fare! Quello fu il tipo di Spirito che essi ebbero; lo Spirito di Dio, il “bue”.

 

254 Poi, ecco qui venire i riformatori, la testa di un uomo, scaltro, saggio; Martin Lutero, Giovanni Wesley, e via dicendo; Calvino, Finney, Knox, e il resto di loro. Eccoli qui farsi avanti, e, quando lo fecero, essi erano “riformatori”. Essi si fecero avanti “riformando”, portando il popolo fuori.

 

255 Poi si voltarono indietro, e fecero esattamente come essi avevano fatto per l'addietro, risposandosi dritti di nuovo in lei, nel loro sistema denominazionale. Proprio esattamente. La Bibbia dice così. Lei era una “prostituta”, e poi lei ebbe delle “figlie prostitute”. Proprio esattamente!

 

256 E Dio disse: “Io ho dato a lei tempo per ravvedersi, e lei non l'ha fatto. Così Io prenderò lei, e la sua progenie, e li getterò su di là, dove essi appartengono”. Questo è esatto! Ora, quello lo ha detto Dio, vedete, sotto al Sigillo.

 Ora, eccola lì; noi vediamo che Egli fa quello, ed egli lo farà! ed ognuno di loro è diretto a quella via!

 

257 Ma tutti coloro che hanno i loro nomi nel Libro della Vita, Dio li chiamerà; ed essi Lo ascolteranno! “le mie pecore ascoltano la Mia Voce”, disse Gesù.

 L'unica cosa che noi dobbiamo fare è di fare una “chiamata per pecore”. Uh. Essa le capre non la conoscono!

 Notate. Ma, vedete, la “chiamata per pecore” è:

 Le Mie pecore ascoltano la Mia Voce.

 Cosa? Cosa è la Voce? Voglio dirvelo io cosa è una Voce. Una Voce è: Un Segno Spirituale.

 

258 Egli disse a Mosè:

 Se essi non daranno ascolto alla Voce del primo segno, essi daranno ascolto alla Voce del secondo segno.

 Le Mie pecore ascoltano la Mia Voce!

 

259 Visto che queste cose devono avere luogo negli ultimi giorni, allora le pecore di dio quello lo riconosceranno! [La congregazione giubila—n.d.t.] Vedete, essi Lo riconoscono. “Le Mie pecore Mi conoscono”. Vedete? “Un estraneo essi non lo seguiranno”. Essi non seguiranno quegli estranei. Ciò deve avere il `segno confermato del giorno'; ed allora essi Lo vedono.

 

260 Ora, notate ora Giacobbe, mentre egli ora viene su. La prima cosa che sapete è che egli bramava di andare (dove?) di nuovo in patria.

 

261 Oh, quello è esattamente ciò che israele ha fatto! Quello è Israele. Giacobbe è Israele. Egli ebbe semplicemente cambiato il nome, voi lo sapete. Vedete?

 

262 Ed egli andò su di là, prese tutti i soldi che aveva, che poté arraffare; li prese da chiunque poteva, dai suoi parenti e da chiunque altro! Così, imbrogliò, rubò, mentì, e fece tutto quello che poté per averli; ed egli li ebbe! Vedete? Egli li ebbe!

 

263 E poi quando egli cominciò a prepararsi per tornare a casa, egli cominciò ad avere nel suo cuore nostalgia di casa. Ma non appena egli cominciò a ritornare, sulla sua strada di ritorno, egli incontrò Dio! Allora il suo nome venne cambiato. Vedete? Però in questo stesso tempo, egli era così preoccupato! Poiché egli aveva paura di Esaù che gli dava la caccia. Vedete?

 

264 E, osservate, osservate i soldi, la faccenda soldi; proprio come i Giudei cercheranno di fare questo patto con Roma, vedete, nel loro affare di soldi. Notate come Esaù non aveva bisogno dei suoi soldi! E neppure lo ha Roma. Lei ha la ricchezza del mondo nelle sue mani. Vedete? Ma ciò non funzionò!

 

265 Però ora noi abbiamo trovato che Israele, in quel tempo di angoscia, quando egli era ancora Giacobbe, egli lottò con... egli afferrò Qualcosa che era reale. Ci fu un Uomo che venne giù; Giacobbe gettò le sue braccia attorno a Lui, ed egli rimase là! E quel Tizio disse: “Io ora devo andare. Sta diventando giorno!”. Oh, quel spuntar del giorno! Vedete? il giorno si stava preparando a venire!

 

266 Ma Giacobbe disse: “io non ti lascerò andare! tu non puoi andartene! io rimarrò proprio con te”. Vedete? “Io voglio che qui le cose cambino!”.

 

267 Quello è ciò che faranno quei centoquarantaquattromila, quel gruppo che traffica coi soldi e cose simili; quando essi vedranno la cosa vera e genuina, si aggrapperanno ad essa. Ecco lì stare Mosè, ecco lì stare Elia. Amen! Essi combatteranno con Dio fino a quando centoquarantaquattromila delle tribù di Israele verranno chiamati fuori proprio lì.

 

268 Quello avviene poco prima del periodo della Tribolazione. Vedete? Oh, come è meraviglioso pure questa “angoscia di Giacobbe”!

 

269 Qui è quando i centoquarantaquattromila vengono chiamati fuori. Essi, i predicatori, quei due profeti, predicano come Giovanni il Battista: “Il Regno del Cielo è vicino. ravvediti, Israele!”. “Ravvedermi di cosa?”.

 “Ravvediti dei tuoi peccati, della tua incredulità, e ritorna a Dio!”.

 

270 Ora, ricordiamoci qualcosa qui. Questi grandi avvenimenti, verso la natura, sono accaduti prima, in questo 12º verso qui. Vedete?

 Il sole divenne nero come un sacco di crine.

 Ora, compariamo questo...

 

271 Ora, ricordatevi: quello non accade nei Gentili! Esso è “Israele!”. Lasciate che ve lo mostri. Ora, ricordatevi: io dissi che esso chiama fuori i centoquarantaquattromila. Vedete, questo tempo ora, è quando la Tribolazione farà questo. E Questo sta dicendo ciò che accade in questa Tribolazione.

 

272 Andiamo ora in Esodo 10:21-23, e osservate qui. Dunque, naturalmente l'Esodo è quando Israele viene fuori, quando stava per essere portato fuori. Esodo, il 10º capitolo, e il 21º e 23º verso.

 Quando scrivo giù questi appunti, io sono così eccitato e grido, tanto che a volte potrei anche annotarli male!

 Benissimo, Esodo 10:21-23. Benissimo, cominciamo; 21 e 23:

 E il Signore disse a Mosè: “Stendi la tua mano verso il cielo, perché vi siano tenebre sopra il paese d'Egitto, tenebre che si possono perfino palpare”.

 E Mosè stese la sua mano verso il cielo; ed ecco venire delle fitte tenebre in tutto il paese d'Egitto per tre giorni.

 Vedete? Ora:

 Essi non si vedevano l'un l'altro, e neppure alcuno si alzò dal suo luogo per tre giorni; ma tutti i figli di Israele avevano luce nelle loro dimore.

 

273 Notate, proprio esattamente. Ora, venite su di qua:

  Il sole divenne nero come un sacco.

 Vedete? La stessa cosa! Questi avvenimenti nella natura, che cosa sono? Che cos'è quando nella natura succedono cose come queste? Ciò è Dio che chiama Israele! Vedete? Dio sta chiamando fuori Israele!

 Ora: Il sole nero come un crine.

 Ora, “là” Dio stava per liberare Israele. Benissimo; per portarli fuori dal paese del loro nemico, il quale a quel tempo era l'Egitto. Ora, “qui” Egli sta portando loro fuori dalla mano Romana, dove essi hanno fatto il loro patto. Accade la stessa cosa! Quelle sono le piaghe.

 

274 Nel tempo quando chiameranno queste piaghe, ciò piagherà questo gruppo di Gentili. Se noi avessimo avuto tempo, io vi avrei mostrato ciò che accadrà a quella Chiesa Gentile.

 

275 La Bibbia dice che:

 Il dragone, Satana, si adirò (cioè, si arrabbiò) con la donna (i Giudei, Israele) ed egli gettò acqua dalla sua bocca (grande moltitudine di popoli), e andò a fare guerra con il rimanente della progenie della donna.

 Apocalisse 13. Ora, vedete, noi quello ce l'abbiamo. E quello avviene quando Israele manda il suo... Intendo dire, Roma manda il suo esercito contro il “rimanente”, il “rimanente” della progenie della donna.

 

276 Ora, osservate. La “prima” volta, quando Egli li stava liberando dalle mani dei loro nemici, il sole divenne nero come un sacco di crine. Ora, questa è la “seconda” volta, la fine del periodo della Tribolazione.

 

277 Ora, in Daniele 12; se noi avessimo avuto tempo, l'avremmo potuto leggere. In Daniele, nel 12º verso, anzi, nel 12º capitolo, Daniele dice:

 Ognuno di quelli che sarà trovato scritto nel Libro verrà liberato.

 Ora, ricordatevi: Daniele ora sta parlando di questo periodo, quando deve accadere questa cosa, quando Israele dovrà essere liberato, alla fine della loro settantesima settimana. Ed è lì quando essi verranno liberati. Ora, guardate, andiamo a prendere qui Daniele 12, per solo un momento:

 E in quel tempo si leverà Mikael, il grande principe, il quale sta per i figli...per i figli del tuo popolo (vedete, quelli sono Giudei); e lì ci sarà un tempo di angoscia come non c'era mai stato da quando esiste la nazione fino a quel tempo.

 

278 Ora, compariamo quello esattamente con quello che disse Gesù in Matteo 24:

 Lì ci sarà un tempo di angoscia come non c'era mai stato da quando esiste la nazione.

 Guardate al Sesto Sigillo. Vedete? La stessa cosa: “Un tempo di angoscia”.

Notate: ...da quando esiste la nazione fino a quel tempo. E in quel tempo il “tuo popolo”... (Ora, in questa settantesima...nell'ultima parte del settimo anno) ...il tuo popolo sarà liberato, ognuno di quelli che sarà trovato scritto nel libro.

 

279 I predestinati, vedete, i quali sono scritti nel Libro della Vita dell'Agnello, saranno liberati a quel tempo.

 E molti di coloro che dormono nella polvere della terra si sveglieranno, alcuni a vita eterna, e alcuni a vergogna e infamia eterna.

Ora: Ed allora i savi risplenderanno come lo splendore del firmamento, e coloro che avranno rivolto molti alla giustizia, risplenderanno come le stelle per sempre.

 

280 Poi andò avanti e disse a Daniele di “chiudere il Libro”, poiché egli sarebbe stato a riposo nel suo lotto fino a quel tempo.

 

281 Ora, vedi, ciò non fa alcuna differenza se tu vivi o muori. Tu vieni avanti, comunque! Vedete, il morire non è niente per un Cristiano. Egli non muore, comunque. Vedete?

 

282 Ora, Daniele 12 dice che:

 Ognuno di quelli che sarà trovato scritto nel Libro verrà liberato.

 

283 Qui Dio sta per liberare il Suo “secondo” figlio, Israele, dopo la Tribolazione. Vedete, la seconda volta Israele viene... Israele è Suo figlio! Questo voi lo sapete. Israele è figlio di Dio; così Egli libererà lui qui nel periodo della Tribolazione, proprio esattamente nel modo in cui Egli fece giù in Egitto.

 

284 Ora, fermiamoci qui di nuovo, e afferriamo qualcos'altro, così che possiamo portarcelo a casa. Ora, osservate qui a questi due profeti, e guardate ora a ciò che essi faranno; faranno proprio ciò che fece Mosè e gli altri giù di là.

 E mi fu data una canna...

 Nel 3º verso dell'11º capitolo:

 Ed io darò potere ai miei due testimoni, ed essi profetizzeranno per milleduecentosessanta giorni, vestiti di sacco.

 Questi sono i due ulivi...

 

285 Vi ricordate di quello in Zorobabel, e via dicendo, quando si doveva ricostruire il tempio?

 ...e i due candelabri che stanno davanti al Dio della terra.

 E se qualche uomo vuole far loro del male, del fuoco esce dalla loro bocca,...

 

286 Ricordatevi: fuori dalla bocca di Cristo esce la spada, la Parola.

 ...e divora i loro nemici; e se qualche uomo fa loro del male, egli deve essere ucciso in questo modo.

 

287 Ora, noi sappiamo, nel 19º capitolo, circa il “fuoco della Venuta di Cristo, e della Sua spada che procede dalla Sua bocca”, la quale era la Parola. È ciò esatto? [La congregazione dice: “Amen!”.—n.d.t.] La Parola!

 Oh, se solo ora voi riuscite ad afferrare questo materiale per quel Sigillo di domani sera! Vedete, la “Parola” è la cosa tramite la quale Dio scanna il Suo nemico. Vedete?

 

288 Ora, guardate qui: quando questi profeti stanno là profetizzando, se qualche uomo li maltratta, gli fa del male, del fuoco procede dalla loro bocca; il Fuoco dello Spirito Santo, la Parola.

 La Parola è Dio. La Parola è Fuoco. La Parola è lo Spirito. Vedete: “Essa procede dalla loro bocca”.

 

289 Guardiamo a Mosè; vediamo un po' cos'è che venne fuori dalla sua bocca.

 Quando Israele cominciò ad agire nel modo in cui essi agivano là... Anzi, intendo dire quando gli Egiziani maltrattavano quei Giudei, Mosè... Ebbene, essi non volevano lasciarli andare. Faraone non voleva. Così Dio mise le Parole nella bocca di Mosè. Vedete, Essi sono i pensieri di Dio che vanno nel cuore di Mosè; ora egli va su per esprimerLi, allora Essi diventano la Parola. Stese avanti la sua mano, e disse: “Che ci siano le mosche!”, ed ecco qui venire le mosche.

 Guardate qui:

 E se qualche uomo vuole far loro del male, del fuoco esce dalla loro bocca e divora i loro nemici!

 

290 Vedete? Eccolo qui: essi possono parlare quello che vogliono, ed ecco che ciò accade. Amen!

 E se qualche uomo fa loro del male, egli deve essere ucciso in questo modo!

 

291 Fratello, qui è Dio che cavalca sulla scena!

 Essi hanno potere di...potere di chiudere i cieli, così che non piova nei giorni della loro profezia;

 

292 Elia, egli sa come fare questo, poiché egli ciò l'ha fatto prima. Amen! Mosè sa come farlo, poiché egli ciò l'ha fatto prima. Ecco la ragione per la quale essi furono tenuti in serbo.

 

293 Ora,... Amen! Proprio qui io potrei dire qualcosa di terribilmente buono, però è meglio che lo conservo per domani sera! Vedete? Benissimo:

 ...e hanno potere sopra le acque per convertirle in sangue, e di colpire la terra con ogni piaga, ogni volta che essi vorranno!

 

294 Che cos'è? Chi può portare queste cose eccetto che la Parola? Essi possono fare con la natura quello che vogliono!

 eccolo qui: essi sono coloro che portano avanti questo sesto sigillo! essi lo scoperchiano e lo aprono! essi sono la potenza di dio, per interrompere la natura!

 Vedete, il Sesto Sigillo è completamente una interruzione della natura! Lo afferrate ora? [La congregazione dice: “Amen!”.—n.d.t.]

 Ecco lì il vostro Sigillo! Chi fa questo? sono i profeti, nell'altro lato del rapimento. Con la Potenza di Dio, la Parola di Dio, essi semplicemente condannano la natura. essi possono mandare terremoti, mutare la luna in sangue, fare oscurare il sole, ed ogni altra cosa, al loro comando. Amen!

 

295 Eccovi qui! Eccovi qui. Vedete? Vedete come il Sigillo si è aperto, come Esso ha mostrato quei martiri giù lì nell'Epoca della Chiesa?

 

296 Ed ora qui ci sono questi due profeti, che stanno qui con la Parola di Dio, per fare con la natura ogni cosa che essi vogliono! Ed essi scuoteranno la terra! E ciò mostra esattamente chi è che fa questo. Essi sono Mosè ed Elia, poiché lì c'è il loro ministero reimpersonificato di nuovo! Essi sono entrambi quegli uomini. Oh, mamma! Lo vedete ora? [La congregazione dice: “Amen!”.—n.d.t.] Vedete cos'è il Sesto Sigillo? esso è quei profeti!

 Ora, notate! Non lasciate che ciò vi sciocchi! ma, osservate chi aprì quel sigillo: profeti! [La congregazione giubila—n.d.t.] Vedete? Amen!

 

297 Eccoti qui! oh, fratello, noi stiamo vivendo nel giorno dell'aquila, con la testa in alto tra le nuvole! [La congregazione giubila—n.d.t.]

 

298 Essi aprono quel Sesto Sigillo. essi hanno il potere per farlo! amen! Ecco qui il vostro Sesto Sigillo che viene aperto. Vedete?

 

299 Ora noi siamo andati indietro qui, e visto che Gesù disse che ciò avrebbe avuto luogo. E ancora più indietro nel Vecchio Testamento, indietro in Ezechiele, indietro nei vecchi profeti, e anche loro dissero che ciò avrebbe avuto luogo.

 

300 E qui c'è il Sesto Sigillo che si apre, ed essi dicono: “Beh, Quello è una cosa misteriosa! Chi l'ha aperto?”.

 

301 Qui c'è il segreto di questo: i profeti! Poiché così dice qui la Bibbia. Essi possono aprirLo ogni volta che essi... Essi possono fare alla natura ogni cosa che vogliono. ed essi fanno la stessa cosa che essi fecero (Amen!), poiché essi sanno come ciò viene fatto! Amen! Gloria!

 

302 Quando io vidi quello, io mi alzai semplicemente dalla sedia e cominciai a camminare su-e-giù per il pavimento. Io pensai: “Signore! Oh, come io Ti ringrazio, Padre Celeste!”.

 

303 EccoLo lì! Ecco cos'è! Essi aprono quel Sesto Sigillo. Amen! Osservateli!

 Se qualche uomo fa loro del male, del fuoco procede fuori dalla loro bocca; la Parola, lo Spirito Santo che venne sugli Apostoli. Vedete?

  Fuoco procede fuori dalla loro bocca.

 

304 Ora, notate, su in Apocalisse 19 noi vediamo la stessa cosa:

 E una grande spada procede dalla Sua bocca; la Parola, vedete, la Venuta di Cristo. “e con essa egli scannò il suo nemico”. È ciò esatto? [La congregazione dice: “Amen!”.—n.d.t.] Ora Egli è già sulla Sua strada. Osservate Lui ora. Benissimo:

 Questi hanno potere di chiudere i cieli, così che non piova nei giorni della loro profezia.

 Ehi, quello significa interrompere la natura!

 

305 Ora, per quanto a lungo quest'uomo Elia chiuse i cieli? [La congregazione dice: “Tre anni e mezzo”.—n.d.t.] Eccovi qui! Esattamente.

 Quanto è lunga la settantesima... l'ultima parte delle Settanta Settimane di Daniele? [La congregazione dice: “Tre anni e mezzo”.—n.d.t.] Eccovi qui! Esattamente.

 

306 Cosa fece Mosè? Egli mutò le acque in sangue. Egli fece tutti questi tipi di miracoli, proprio esattamente ciò che è stato predetto qui sotto a questo Sesto Sigillo. Ed ecco che essi sono qui in Apocalisse 11, facendo proprio la stessa cosa. Amen!

 

307 Ci sono tre diversi passi nelle Scritture che proprio lì mescolano la cosa bene assieme. Quello è l'apertura del Sesto Sigillo. Ciò è proprio lì! Amen! Gloria!

 Ora, notate:

 Questi hanno potere di chiudere i cieli, così che non piova nei giorni della loro profezia; e hanno potere sopra le acque per convertirle in sangue, e di colpire la terra con ogni piaga, ogni volta che essi vorranno.

 Oh, mamma! Eccoti qui, vai su di qua e vedi le piaghe. Vedi?

 

308 Tutta la natura viene interrotta, in questa Sesta Piaga...ossia, in questo Sesto Sigillo che si apre. Quello è esattamente ciò che accadrà!

 

309 Ora, guardate: qui Dio è in procinto di liberare Suo figlio, Israele, secondo lo stesso modello di tribolazione che Egli fece laggiù. Egli mandò Mosè laggiù e liberò Israele. È ciò esatto? [La congregazione dice: “Amen!”.—n.d.t.] Ed egli fece esattamente queste stesse cose.

 Egli mandò Elia da Achab, e settemila vennero fuori. È ciò esatto? [“Amen!”.] Egli rimanda loro di nuovo dritto su di qua, nel tempo della Tribolazione, e chiama fuori i centoquarantaquattromila.

 

310 Ora, vedete, voi avete notato che tra Apocalisse...anzi tra il 6º capitolo, o la Sesta Piaga...il Sesto Sigillo, scusatemi; il Sesto Sigillo e il Settimo Sigillo; il 7º capitolo di Apocalisse, matematicamente si collocano proprio assieme.

 

311 Proprio come l'America che è il numero 13: essa iniziò con tredici stati, tredici stelle nella bandiera, tredici colonie, tredici strisce. Ogni cosa è tredici, tredici. Ed essa appare proprio qui nel 13º capitolo di Apocalisse. Proprio così. Lei è tredici, ed è una donna.

 

312 Ora, quando Egli era in procinto di liberare il Suo unigenito Figliuolo, il quale era il Suo unigenito... Giacobbe è Suo figlio, però questo è il Suo unigenito Figliuolo. Andiamo in Matteo 27, e vediamo ciò che Egli fece lì. Matteo, il 27º capitolo.

 Ora, ricordatevi: Suo Figlio era stato battuto, ed era stato angosciato, ed essi si erano fatti beffa di Lui. Ed ora Egli era appeso sulla croce, alle tre di pomeriggio del Venerdì Santo. Ciò stava proprio per aver luogo. Io credo che ciò sia in Matteo, al capitolo 27 di Matteo, e al verso 45.

 Ora dall'ora sesta fino all'ora nona ci furono tenebre sopra tutto il paese.

 

313 Ora, notate come ciò è esattamente quello che Egli fa ora qua dietro, in Questo. Vedete?

 Ed io vidi quando egli aperse il sesto sigillo, ed ecco, ci fu un grande terremoto, e il sole divenne nero come un sacco di crine, e la luna...e la luna divenne come sangue.

 

314 Oscurità, tenebre! E in Egitto? Oscurità, tenebre!

 

315 Mentre Dio alla croce liberava Gesù, proprio prima che Egli portasse Lui su alla risurrezione, per prima cosa ci furono tenebre; il sole tramontò nel mezzo del giorno, e le stelle non vollero splendere. A due giorni da lì, Egli avrebbe risuscitato Lui con un potente trionfo.

 

316 Dopo ciò che in Egitto accadde al sole, alla luna, alle stelle, e ad ogni altra cosa, Egli liberò Israele per la terra promessa.

 

317 Ed eccolo qui: nel periodo della Tribolazione, ecco qui stare quei due profeti, i quali hanno il controllo della Parola che Dio dà a loro. Essi possono parlare solo nella misura che Dio dà loro la Parola.

 

318 Ora, essi non sono “dèi”. Essi sono temporaneamente... Nel piccolo essi lo sono, poiché Gesù disse che essi lo erano. Egli disse:

 Voi chiamate dèi coloro ai quali venne la Parola di Dio.

 Ma, guardate, quello è colui a cui Dio porta la Parola. E quando egli La parla, Essa accade. Quello è tutto.

 

319 E qui egli è con una commissione da Dio, per colpire la terra, o quello che egli voglia fare. Oh, mamma! “fermatevi cieli!”. Ed essi si fermano.

 Che significa questo? Significa che Egli si sta preparando a portare fuori i centoquarantaquattromila, per la redenzione, fuori dal Libro della Redenzione, e cioè: da sotto il Sigillo della Redenzione, nel Sesto Sigillo.

 Ecco cos'è, mio caro amico! Ecco cos'è quel Sesto Sigillo, il quale è stato così misterioso.

 

320 Prendiamo semplicemente... Noi abbiamo ancora altri dieci minuti, per cui prendiamone ancora un po', vedete, io ho ancora circa tre pagine. Ebbene, io ho... Voi potete ben vedere qui; io penso che ci siano circa... Su quello lì io penso che mi rimangono ancora circa quindici pagine, a cui posso andare. Oh, c'è così tanto in quello! Mamma, tu proprio puoi continuare ad andare da un posto all'altro! Però io temo di confondervi quando mi allargo troppo. Ed io non sono... Io non riesco a metterLo insieme come dovrei.

 

321 In Isaia... Prendiamo questo. Isaia, il profeta, vide questo Sesto Sigillo aperto, e parlò di Esso! Vediamo se ciò è importante o no. Vedete?

 

322 Ebbene, l'intera cosa, l'intero piano della redenzione risiede sotto a questi Sigilli; l'intero Libro!

 

323 Ora, ricordatevi: noi abbiamo visto Gesù che Lo vide. È ciò esatto? [La congregazione dice: “Amen!”.—n.d.t.] Vedete? Gesù Lo vide! Ed ora noi troviamo che altri Lo videro. Noi troviamo che Esso è simboleggiato in Giacobbe. Noi troviamo che Esso è simboleggiato in Egitto. Noi vediamo Esso simboleggiato alla croce.

 

324 Ora andiamo ad Isaia. Io ho ancora un'intera lista di profeti scritti giù qui! Ma, vediamo questo; a me questo piace, questo qui di Isaia. Andiamo indietro qui ad Isaia, al 13º capitolo di Isaia.

 

325 A me piace... Sapete, Isaia, in se stesso, è la Bibbia completa. Lo sapevate questo? Vedete, Isaia inizia con la creazione; nel mezzo del Libro egli porta Giovanni; e alla fine egli porta il Millennio. E nella Bibbia ci sono sessantasei Libri, e in Isaia ci sono sessantasei capitoli. In se stesso, Esso è una enciclopedia completa.

 

326 Notate; il 13º capitolo ora, di Isaia. E iniziamo qui al 6º verso:

 Urlate, poiché il giorno del Signore è vicino; esso viene come una distruzione dall'Onnipotente.

 

327 Osservate questo Sesto Sigillo come si apre ora qui; dritto indietro qui, settecentotredici anni prima della venuta di Cristo, più duemila anni da quando Egli è venuto, e così questo sarebbe circa duemila e settecento anni fa. Isaia vedeva questo Sigillo appeso là! Benissimo:

 Perciò tutte le mani saranno fiacche, e il cuore di ogni uomo si scioglierà.

 

328 Cosa disse Gesù?

 E poiché l'iniquità sarà abbondata, l'amore di molti verrà meno.

 E il cuore degli uomini verrà meno per paura; il mare che rugge.

 Vedete? Il cuore degli uomini verrà meno.

 Ed essi avranno paura; fitte di sofferenze li afferreranno; essi saranno nel dolore come una donna che è in travaglio; essi si guarderanno l'un l'altro sbigottiti; le loro facce saranno una vergogna.

 

329 Notate questo qui. Oh, “le loro facce: una vergogna”! Noi arriveremo a quello tra un momento; lo tengo per dopo, vedete.

 Ecco, il giorno del Signore viene, crudele, con indignazione e ira ardente, per rendere la terra desolata; ed egli distruggerà i peccatori spazzandoli fuori da essa.

 

330 “La terra”. Quello è tutto, vedete. Notate:

 Poiché le stelle del cielo, e le loro costellazioni, non daranno più la loro luce; il sole sarà oscurato al suo sorgere, e la luna farà sì che la sua luce non risplenda.

 Ed io punirò il mondo per il loro male e la loro iniquità, e la malvagità della loro iniquità; ed io metterò fine all'arro...

 

331 Io-io non so come si pronuncia quella: arro-... [La congregazione dice: “Arroganza”.—n.d.t.] Io non riesco a pronunciarla, vedete!

 ...dell'orgoglioso, e abbasserò l'alterigia del terribile.

 

332 Vedete, lì Isaia vide esattamente proprio la stessa cosa di cui parlò Gesù, e che il Settimo Sigillo rivela; quando Egli purifica la terra con la tribolazione. Quello è il periodo della Tribolazione, questo Sesto Sigillo.

 Sì, egli era un profeta, e a lui fu fatta conoscere la Parola di Dio. Ciò avvenne duemila e settecento anni fa.

 

333 In verità, io questo proprio voglio dirlo: l'intero mondo, come dice qui Isaia, è come una donna in travaglio. tutta la creazione è in travaglio! Per quale motivo tutto questo gemere e travaglio, come una donna che sta per diventare madre? Lo è la terra in se stessa, la natura!

 

334 Ebbene, in questa città qui... Prendiamo la nostra propria città; ebbene, ci sono raduni di birra, e prostituzione, e sozzura, e feccia, come in ogni altra città!

 

335 Ebbene, io credo che Dio farebbe meglio se guardasse ad essa nel modo in cui Egli ce l'aveva migliaia di anni fa! Quando l'Ohio scorreva giù, essi non avevano riflussi e inondazioni. Nella vallata essi non avevano alcun peccato. Il bufalo girovagava qui attorno, e il vecchio Cherokee gli dava la caccia per sostenersi in vita decentemente. Non avevano alcun problema!

 

336 Ma l'uomo venne dentro. Ecco quando viene dentro il peccato.

 Quando gli uomini cominciarono a moltiplicarsi sulla faccia della terra, allora venne dentro peccato e violenza.

 Ciò è esatto: è sempre l'uomo. Ebbene, io penso che ciò sia una disgrazia!

 

337 L'altro giorno io mi trovavo lì nella mia nazione, in Arizona. Or quando ero un ragazzo, io ho letto circa Geronimo, e Cochise, e quei vecchi Apache. Ebbene, io ho predicato a loro su di là. Brava gente! Alcuni della migliore gente che voi vorreste incontrare, sono quegli Indiani Apache.

 

338 Ed allora io andai su di là, a Tombstone, dove essi hanno tutti i vecchi relitti e cose da guerra. Ed io guardai ad... Sapete, loro hanno sempre classificato Geronimo come un rinnegato. Per me egli era un valoroso Americano. Assolutamente! Egli stava combattendo solo per i suoi diritti, come farebbe chiunque. Egli non voleva quella sozzura nella sua terra. E guardate a come essa è ridotta ora! I suoi figli, le sue figlie, sono avviati nella prostituzione e in ogni altra cosa, e questo sin da quando l'uomo bianco è venuto lì dentro. L'uomo bianco è un mascalzone!

 

339 L'Indiano era un `conservativo'. Egli era un `conservatore'. Egli usciva per uccidere un bufalo, e l'intera tribù mangiava ogni cosa che rimaneva di esso. Essi usavano la pelle per fare vestiti, e tende, ed ogni altra cosa. Ma venne l'uomo bianco e cominciò a sparargli come al bersaglio. Ebbene, ciò è una tale disgrazia!

 

340 Io ho letto un articolo sull'Africa, circa quel grande posto pieno di giochi selvaggi. Essi hanno quei tipi come Arthur Godfrey e gli altri, i quali vanno su di là e sparano a quegli elefanti dagli elicotteri e cose simili. Vidi la foto di una vecchia elefantessa che lottava contro la morte, e le lacrime che le scendevano giù sulla faccia; e due grandi maschi che cercavano di sostenerla per tenerla in piedi. Ebbene, ciò è un peccato! quello non è sport!

 

341 Quando io mi trovo sui campi là fuori, dove vado a caccia e via dicendo, vedo dove quei cacciatori bianchi vanno là fuori e sparano a quei cervi, e tagliano via solo la parte posteriore. E a volte essi uccidono otto o dieci piccole cerve, e le lasciano abbandonate là; e i cerbiatti che corrono attorno, cercando di trovare la loro mamma. E voi volete dirmi che quello è sport? Secondo il mio Libro, quello è puro assassinio!

 

342 Io spero che finché sono in vita il Canada non abbia mai a fare alcuna strada in quei posti, così da tenere lontani da lì quei rinnegati Americani. Proprio così. Quelli sono gli sports più meschini che io abbia mai visto in vita mia!

 

343 Ora, non tutti loro. Ci sono anche dei veri e genuini uomini, però tu ne trovi solo uno su mille!

 

344 Sparano a tutto quello che vedono e a tutto quello che vogliono! Proprio così, quello è un assassino. Proprio così. Egli è senza cuore, egli spara fuori stagione,...

 

345 Ebbene, su lì in Alaska c'era... Io mi trovavo su di là con una di quelle guide. Egli disse: “Io prendo su... Se io andassi là fuori adesso, troverei interi branchi di quei grandi e grossi alci...non alci, ma moose, che giacciono là, con le corna forate da proiettili sparati da mitragliatrici calibro cinquanta, da quei piloti americani che vanno su di là in Alaska”. Con la mitragliatrice, dall'aereo, sparare su un branco di moose? quello è puro assassinio!

 

346 Essi sapevano che se avessero ucciso il bufalo avrebbero preso l'Indiano, poiché così egli sarebbe morto di fame. Ecco la ragione per la quale Cochise dovette arrendersi; lui, tutti i suoi principi, e tutto il resto di loro. I suoi figli, e tutto il suo popolo, stavano morendo di fame.

 Molti di loro andavano là fuori con quei grandi vagoni; e Bufalo Bill e quelli della pianura sparavano a tutti quei bufali, uccidendone quaranta, cinquanta, in un solo pomeriggio. Essi sapevano che quando si sarebbero liberati dei bufali, si sarebbero liberati pure dell'Indiano. Oh, mamma! Il modo in cui hanno trattato quegli Indiani, è una macchia sulla nostra bandiera. Eccovi qui!

 

347 Ma, ricordatevi, la Bibbia dice:

 l'ora è giunta, quando dio distruggerà coloro che distruggono la terra!

 

348 e l'intero mondo è... Guardate a quelle vallate! L'altro giorno io mi trovavo su di là, guardando giù sulla valle di Phoenix. Ero andato su alla South Mountain, ed io e mia moglie eravamo seduti là sopra, e guardavamo giù a Phoenix. Ed io dissi: “Non è quello terribile?”.

 Lei disse: “Terribile? Cosa intendi dire?”.

 

349 Io dissi: “Il peccato... Quanto adulterio, e bere, e maledire, e usare il Nome del Signore invano, c'è in quella valle là!”. In quella valle vivono circa centoquaranta, o centocinquantamila persone; o forse duecentomila persone!

 

350 Io dissi: “Cinquecento, o mille anni fa, lì non c'erano altro che cactus, mesquite, e il vecchio coyote che correva su-e-giù lungo il fiume sabbioso lì, nelle insenature”. Ed io dissi: “Quello era il modo in cui Dio la fece”.

 

351 Ma l'uomo venne dentro. Cosa ha fatto egli? Egli ha saturato il terreno con la sporcizia. Le strade sono piene di fiele. Le falde e i fiumi sono inquinati di sozzura. Essi non possono... Ebbene, è meglio che tu non beva un sorso di quell'acqua, poiché potresti prendere qualsiasi cosa. Vedi? Guardate ad essa! E, non solo qui, ma dappertutto il mondo, la cosa è inquinata!

 

352 E il mondo, la natura, (Dio, abbi misericordia!) l'intero mondo è in doglie! la terra è sotto sforzo, lei è in “travaglio”, disse isaia. che cos'è? lei sta cercando di portare fuori un nuovo mondo, per il millennio, dove tutti... [La congregazione giubila e copre la voce del fratello Branham—n.d.t.]

 Sta cercando di partorire un nuovo mondo, per un nuovo popolo che non pecca né la inquina. Proprio così, lei è in travaglio.

 Ecco la ragione per la quale `noi' siamo in travaglio: Cristo, che porta fuori la Sposa.

 Ogni cosa è in travaglio e sta gemendo!

 

353 Vedete, qualcosa si sta preparando per accadere! E questa Sesta Piaga lascia che essa prenda il via.

 Fratello, i terremoti irromperanno, e le stelle crolleranno, i vulcani esploderanno, e la terra rinnoverà se stessa! Nuova lava verrà fuori dal centro della terra, ed essa si sgretolerà tutt'attorno e attorno, quando essa ruoterà fuori da lì dentro.

 

354 E, lascia che ti dica: una mattina, quando Gesù e la Sua Sposa ritorneranno sulla terra, lì ci sarà un paradiso di Dio! oh, fratello mio! Quei vecchi guerrieri di battaglia cammineranno giù là in mezzo, assieme ai loro amici e ai loro cari. E i canti dell'esercito Angelico riempiranno l'aria. Oh-oh-oh! “ben fatto, mio buono e fedele servitore. Entra nella gioia del Signore, la quale è stata preparata per te, come tu l'avresti dovuta avere sin da l'addietro prima che Eva iniziasse a fare girare la palla nel peccato”. Amen! Sheuh!

 

355 Sì, il Sesto Sigillo farà qualcosa! Sissignore. Certamente, l'intero mondo sta gemendo ed è inquieto, per l'Epoca Millenniale!

 

356 Ora, colui ora che è così immerso nella sozzura... Quello io l'ho predicato qui, non molto tempo fa, credo. Ho predicato qui al tabernacolo: Il Mondo È In Decadenza? Esatto. Guardate cos'è che è in decadenza nel mondo. Guardate, ogni cosa in esso è in decadenza! Certo che lo è. Esso deve andare a pezzi! Sissignore.

 

357 Guardate alla sua struttura! Lasciate che io vi mostri la ragione per la quale il mondo questo deve farlo. La struttura di questo mondo: il ferro, e il rame, e i materiali di questa terra, la sua ossatura, sono stati tirati fuori da essa per la guerra e l'industria, tanto che essa sta quasi per essere pronta a... Ebbene, su di qua, in questa parte della nazione, noi non abbiamo mai avuto un terremoto fino all'altro giorno; proprio fino all'altro giorno, vedete, qui e giù di là a San Louis. Lei sta diventando così sottile! Essi hanno tirato ogni cosa fuori da essa. Vedete?

 

358 I suoi politici sono così corrotti tanto che tra di loro è difficile trovarne uno onesto! Vedete, il suo sistema: la sua morale è così bassa tanto che esso non ne ha affatto. Questo è tutto. Vedete? Certo. La sua religione è incancrenita! Sissignore.

 

359 È tempo che il Sesto Sigillo, molto presto, cominci ad aprirsi! E quando lei fa questo, oh, mamma, essa è finita! La Sposa se n'è andata avanti, Lei ha fatto... La Regina è andata per prendere il Suo posto; Lei ora si è sposata col Re, mentre tutto questo è in corso. E il rimanente di Israele è sigillato e pronto ad andarsene. E poi: natura, vai pure! Oh, che tempo!

 

360 Notate cos'è l'ultimo verso aperto del Sesto Sigillo: coloro che hanno riso alla predicazione della Parola, la Parola dell'Iddio vivente confermata, quando quei profeti sono stati là, e hanno fatto miracoli, oscurato il sole, ed ogni altra cosa, giù lungo attraverso tutta l'epoca. Vedete? “Essi gridarono affinché le rocce e le montagne li nascondessero”. Vedete, affinché li nascondessero dalla Parola che essi avevano deriso, poiché essi videro Lui venire.

 Nascondeteci dall'ira dell'Agnello! Ed Egli è la Parola!

 Vedete, essi avevano riso alla Parola, e qui la Parola era incarnata. Uh! Essi si erano beffati di loro, li avevano derisi, li avevano beffati. Ma ora la Parola incarnata si è fatta avanti!

 

361 perché essi non si ravvidero? Essi non lo poterono, poiché allora erano andati troppo oltre. così essi sapevano che quella era la punizione! Essi l'avevano sentito. Essi erano stati seduti in riunioni come questa, quindi lo sapevano. Ed essi sapevano che le cose che quei profeti avevano predetto le stavano guardando dritto in faccia. La Cosa che essi avevano rigettato e disprezzato era l'offerta di misericordia per l'ultima volta!

 

362 E quando tu disprezzi la misericordia, allora non rimane altro che il giudizio. Quando tu disprezzi la misericordia. Pensa solamente a questo!

 

363 Ed ecco che essi erano lì. essi non avevano alcun posto dove andare, nessun nascondiglio! E la Bibbia dice qui che essi supplicavano le...gridarono alle rocce e alle montagne, dicendo:

 Cadeteci addosso, e nascondeteci dalla faccia e dall'ira dell'Agnello!

 Essi cercarono di ravvedersi, però l'Agnello è venuto per reclamare i Suoi. Vedete? Ed essi gridarono alle rocce e alle montagne. Pregarono! Ma la loro preghiera fu troppo in ritardo!

 

364 Fratello e sorella miei, la bontà e la misericordia di Dio, sono state estese verso il popolo. Ebbene, Israele è stato accecato per questo, e per quasi duemila anni, per dare a noi una possibilità di ravvedimento. Hai tu respinto quella misericordia? L'hai tu rigettata?

 

365 Comunque, chi sei tu? Da dove sei venuto? E, dove stai tu andando? Tu non puoi chiederlo al dottore; tu non puoi chiederlo a nessuno al mondo; e non c'è libro che tu possa leggere, il quale possa dirti “chi tu sei”, “da dove vieni”, e “dove stai andando”, eccetto che questo Libro.

 

366 Ora tu sai che, se tu non hai il Sangue dell'Agnello, il quale agisce in tuo favore, tu vedi dove sei diretto. Così, se Dio fece quello per te, allora la minima cosa che noi possiamo fare è di accettare ciò che Egli ha fatto. Quello è tutto ciò che Egli ci chiede di fare.

 

367 E sulla base di questo, se io vado un po' oltre, io dovrò venire dritto in quella Piaga; tutto quello è per il servizio di domani sera. Per cui io non posso farlo ora; non riesco ad andare oltre. Io ho segnato qui: “Fermati qui”, vedete. Così, dunque, io devo aspettare fino a domani.

 Ora, chiniamo i nostri capi per solo un momento.

 

368 Se tu non hai, mio prezioso amico, non hai accettato l'amore di questo Dio di cui io sto parlando; se tu non hai... Ascolta attentamente questo ora! Se tu non hai accettato il Suo amore e misericordia, tu dovrai subire il Suo giudizio, ed ira.

 

369 Ora tu, questa sera, sei nello stesso posto in cui erano Adamo ed Eva nel giardino di Eden. Tu hai un diritto. Tu sei un agente con libero arbitrio morale. Tu puoi andare all'Albero della Vita, o tu puoi prendere il piano del giudizio. Ma, oggi, mentre tu sei sensibile, a posto di mente, e sei abbastanza in salute per alzarti ed accettarLo, perché non lo fai, se non l'hai fatto?

 

370 Ci sono qui dentro delle persone che non hanno ancora fatto quello? Se ce ne sono, vorresti alzare semplicemente la tua mano, dicendo: “Prega per me, fratello Branham. Io quello voglio farlo ora. Io non voglio che quello mi venga addosso”.

 Ora, ricordatevi, amici... Dio ti benedica, così va bene.

 

371 Io ho... Queste non sono le mie idee su Questo. Questo non è quello che io ho pensato; che ciò sia lungi da me! Lo Spirito Santo questo lo sa. Così, credetemi. E, aspettate; se piace al Signore, domani sera io voglio mostrarvi un mistero che è andato avanti lungo tutto il tempo, dritto qui in questa riunione. Vedete, io dubito molto che voi abbiate visto quello che ha avuto luogo. Esso è qualcosa che è stato messo proprio qui davanti a voi. Ed ogni sera io ho tenuto d'occhio questo, cioè che qualcuno si alzasse dicendo: “Io lo vedo!”. Vedete?

 

372 Non rigettarLo, ti prego! Io ti chiedo: se tu non sei un Cristiano, se tu non sei sotto al Sangue, se tu non sei nato di nuovo, pieno di Spirito Santo;

 

373 se tu non hai mai fatto una pubblica confessione di Gesù Cristo, tramite l'essere battezzato nel Suo Nome, per testimoniare la Sua morte, sepoltura e risurrezione che tu hai accettato; l'acqua è pronta! Loro stanno aspettando! Gli abiti sono qui a disposizione, ed ogni cosa è pronta.

 

374 Cristo è pronto, con le braccia aperte, per riceverti! Tra qui ad un'ora, a te quella misericordia potrebbe non essere più offerta. Potrebbe essere che tu Lo stai rigettando per l'ultima volta, ed Egli non toccherà mai più di nuovo il tuo cuore! Mentre tu puoi; mentre tu puoi, perché non lo fai?

 

375 Ora mentre... Lo so che il modo consueto, è di portare le persone su all'altare. Quello noi lo facciamo; ciò è perfettamente corretto. Ma in questo momento noi qui dentro siamo così affollati fin attorno all'altare, tanto che quello io non posso farlo.

 

376 Però mi piacerebbe dire questo. Nei giorni apostolici, essi dicevano:

 Tutti quelli che credono, che siano battezzati.

 Vedi? Basta che tu credi veramente giù nel tuo cuore! Quello è tutto ciò di cui si tratta. Essa non è l'emozione, benché l'emozione accompagna questo. Ciò è proprio come ho detto: fumare e bere non è peccato, esso è l'attributo del peccato; ciò dimostra che tu non credi. Vedi? Ma quando tu credi veramente nel tuo cuore, e tu sai le cose basilari, e mentre sei seduto lì tu Lo accetti con tutto il tuo cuore, qualcosa accadrà proprio lì! Dovrà accadere.

 

377 Allora tu puoi alzarti quale testimonianza a questo, che cioè qualcosa è accaduto. Allora vai verso l'acqua e di': “Io voglio mostrarlo alla congregazione. Io voglio provarlo, io voglio fare la mia testimonianza di conferma, che io prenderò parte con la Sposa. Io mi alzo qui ora, per essere battezzato”.

 

378 Io so che questa sera ci sono molte donne nel mondo, brave donne, però io ho una terribile nostalgia di vederne una. Ce n'è una di loro che è mia moglie. Lei viene a casa con me. Una volta lei non era mia moglie. Ma quando lei divenne mia moglie, lei prese il mio nome.

 

379 Egli sta venendo. E ci sono molte donne-chiese nel mondo, però Lui sta venendo per Sua Moglie! Lei è chiamata col Suo Nome.

 Coloro che sono in Cristo, Dio li condurrà con Lui.

 Come facciamo noi a entrare in Lui?

 Tramite uno Spirito noi siamo tutti battezzati in un solo Corpo.

 

380 Ora, mentre noi preghiamo, prega anche tu; qui dentro o fuori. Ci sono grandi gruppi di persone nelle sale, fuori, quelli che stanno attorno fuori nelle strade. Ma ora, ovunque ti trovi; noi non possiamo chiamarti su qui all'altare. Ma tu, fai del tuo cuore l'altare! E proprio nel tuo cuore, di': “Signore Gesù, io Questo lo credo. Io questa sera mi sono alzato qua fuori; io sono stato in questa piccola saletta soffocante; io sono stato seduto qui tra queste persone; io non voglio mancare questo! Io non posso permettermelo!”.

 

381 Come vi ho detto l'altra sera, ogni cosa è vera. Perciò credetemi! Il Signore sa che dico la Verità. “Io non mento”, disse Paolo. Quella visione, o quello che era; io stavo là, guardavo, e toccavo quelle persone che sono andate avanti, e ciò era proprio reale com'è vero che io sto qui.

 Non mancarlo, mio povero fratello e sorella! Non farlo!

 Lo so che voi avete sentito predicazioni, voi avete sentito questo, quello, e storie, e tutto il resto. Ma, ascolta: per me questo è...io so che ciò è la Verità. Vedi? Tu proprio... Io non riesco a renderlo più chiaro di così, vedi. Non mancarlo! Esso è tutto tuo!

 Preghiamo ora.

 

382 Signore Gesù, qui davanti a me c'è una scatola di fazzoletti, che rappresentano le persone ammalate. Mentre io prego su di essi, mettendo le mie mani su di essi, come dice la Bibbia:

 Essi prendevano dei grembiuli e fazzoletti che erano stati sul corpo di Paolo, e spiriti immondi andavano fuori dalle persone, e grandi segni venivano fatti.

 

383 Poiché loro avevano visto Paolo, ed essi sapevano che lo Spirito di Dio era in lui. Loro sapevano che egli era un uomo strano, a motivo delle cose che egli diceva circa la Parola. Egli andava a prendere la vecchia Parola Ebrea della Chiesa Ebrea, e La rendeva vivente, applicandoLa a Cristo. Essi sapevano che Dio era in quell'uomo. Poi essi videro che tramite lui Dio operava strane e potenti opere, predicendo cose, e che sarebbero accadute in quel modo; per cui essi sapevano che egli era il servitore di Dio.

 

384 Signore, io prego che Tu voglia onorare queste persone per il loro rispetto verso la Parola, e guariscili a motivo di Gesù. Qua fuori nell'uditorio, Signore, ci sono sedute persone proprio come erano quando ascoltavano l'apostolo Pietro nel Giorno di Pentecoste. Come egli andò indietro nella Parola, e ricevette la Parola! Ed egli disse:

 Gioele disse: negli ultimi giorni avranno luogo queste cose. E Questo è quello!

 E tremila lo credettero, e furono battezzati.

 

385 E, Padre, oggi noi stiamo qui per la Tua grazia. E non è perché si tratta di persone speciali, ma è perché, proprio come fu al giorno del Leone, o del Bue, o dell'Uomo, questo è il tempo dell'Aquila. Essa è l'unzione dell'ora! Si tratta del tempo in cui noi stiamo vivendo! Questo è l'operare dello Spirito Santo per questo particolare tempo, per provare che Gesù non è morto, facendo le cose che Egli disse che Egli avrebbe fatto proprio prima che le Luci della sera si spengono. E qui noi abbiamo continuato a vedere che Lui fa quello, proprio giù lungo tutta la via! Noi abbiamo visto che Egli è venuto nella ricerca scientifica, e si è lasciato fotografare; la grande Colonna di Fuoco che guidò i figli d'Israele, che incontrò Paolo lungo la via.

 

386 E noi sappiamo che fu questa stessa Colonna di Fuoco che guidò giù lì Mosè nel deserto, e tramite quella stessa Colonna di Fuoco egli scrisse diversi Libri della Bibbia; poiché egli era unto con la Parola.

 

387 Questa stessa Colonna di Fuoco venne su Paolo, sulla via per Damasco; ed egli scrisse molti Libri della Bibbia, i quali sono chiamati “La Parola Di Dio”.

 

388 Ed ora, Signore, quella stessa Colonna di Fuoco, tramite l'evidenza della prova della Parola, e tramite la ricerca scientifica, noi La vediamo qui che rivela la Parola del Signore.

 

389 Dio, fa che le persone si sveglino presto, Signore, presto! Quelli che hanno i loro nomi messi nel Libro della Vita, quando Questo splende lungo il loro sentiero, fa' che possano vederLo, come fu quel giorno al pozzo con quella piccola donna malfamata; lei Lo riconobbe subito, poiché lei sapeva che Quello era la Scrittura.

 

390 Ed ora, Padre, io prego che tutti coloro che vogliono riceverTi in questo momento, che nei loro cuori sia ben chiaro per sempre che, in questa ora, essi hanno smesso col peccato; e che ora si alzino e facciano preparativi per la pubblica confessione del battesimo nel Nome di Gesù Cristo, per la “remissione” dei loro peccati; per mostrare che loro credono che Dio li ha perdonati, e che loro prendono su di sé il Nome di Gesù Cristo.

 

391 Poi, Padre, versa giù l'Olio dello Spirito Santo su di loro, così che essi possano essere messi nel servizio del Signore Iddio; così che essi possano essere degli operai in questo ultimo e malvagio giorno. Poiché noi ci rendiamo conto di avere proprio ancora poco tempo, e la Chiesa potrebbe andarsene in qualsiasi momento!

 

392 In qualsiasi momento l'Agnello potrebbe lasciare Lassù il Santuario, o il Trono del Sacrificio, e farsi avanti dal Trono di Dio, dove giace il Sacrificio. Ed allora, tutto è finito. Allora non c'è più speranza per il mondo; lei è finita! Allora lei va nell'agitazione dei grandi spasimi dei terremoti, e dei grandi scuotimenti come fu alla risurrezione.

 

393 E come fu quando Cristo risuscitò dalla tomba, così quando risusciteranno i santi la stessa cosa avrà luogo. Signore, ciò potrebbe essere in qualsiasi momento. Noi stiamo guardando che arrivi quel felice giorno!

 

394 Prendi i Tuoi figli sotto al Tuo braccio, Padre, ora! Attira i Tuoi piccoli agnellini al Tuo seno. Concedilo. E nutrili sulla Parola, fino a quando essi sono forti per il servizio. Noi ora li affidiamo a Te, Signore. Rispondi a questa preghiera!

 

395 Tu dicesti, Padre, su in Marco, al capitolo 11:

 Quando voi pregate, continuate a pregare, e credete che voi ricevete ciò che chiedete, e voi lo riceverete.

 

396 E con tutto il mio cuore a Lui che ha continuato a rivelare queste cose giù attraverso gli anni, e questi Sigilli qui in questa ultima settimana: io Ti credo, Signore Iddio, che l'ora della Tua Venuta è ora vicina, più vicina di quanto noi realmente stiamo pensando.

 

397 Ti prego, che la mia preghiera sia esaudita! E fa' che ogni figlio chiamato da Dio, che sta ascoltando distante da qui, o dovunque arriverà il nastro, possa in quel momento... Io li reclamo per il Regno di Dio, sulla base del sapere che Questa è la Parola che è stata rivelata. Fa' che la Luce della sera risplenda, Padre. Io li affido a Te, nel Nome di Gesù. Amen.

 

398 Ora, che tutti coloro, dentro o fuori, che credono, e non hanno mai fatto la loro pubblica confessione, cioè che hanno smesso col peccato, e vogliono le misericordie di Dio, e che le hanno accettate in Cristo Gesù: la piscina e loro sono pronti a battezzare chiunque vuole essere battezzato, oggi o domani; proprio ora o quando lo volete.

 

399 Avete goduto il Sesto Sigillo? [La congregazione dice: “Amen!”.—n.d.t.] Vedete ora dove Esso si è aperto? [“Amen!”.] Lo avete creduto? [“Amen!”.]

 

400 Essa dice:

 Chi ha creduto alla nostra predicazione? E a chi è stato rivelato il braccio del Signore?

 Vedi, credi alla predicazione, e allora il braccio del Signore ti viene rivelato. Il “braccio”, la Parola di Dio, viene rivelata.

 

401 Se ora piace al Signore, domani mattina io cercherò di fare del mio meglio per rispondere a quelle domande. Io probabilmente spenderò il resto della notte, o la maggior parte di essa, in preghiera su di esse. Io sto riposando circa da una a tre ore per notte. L'altra notte io andai a letto che era l'una, e alle tre io ero nello studio. Vedete?

 

402 Vedete, io per Questo dovrò rispondere! Proprio così. Noi siamo troppo vicini alla Cosa per fare sciocchezze, o fare supposizioni, o avere mezze credenze. Io Questo devo prima vederlo! Ed allora, quando io Lo vedo, ciò deve essere anche nella Parola. E fin qui, per la grazia di Dio, Essi sono stati perfetti. Io Li ho presi da ogni parte, voi lo sapete, ed Essi si sono collegati proprio assieme.

 

403 Ciò deve essere il così dice il signore. Poiché qui non si tratta di qualcosa che io dico da me stesso, ma la Parola del Signore è il così dice il signore. E qui è la Parola. Io ho preso ciò che Egli ha dato a me, l'ho messo assieme e ve l'ho mostrato, così che voi stessi sappiate che ciò è il così dice il signore.

 

404 Vedete, qui c'è la Parola che dice così. E poi la rivelazione che Egli mi dà, è contraria a quello che ciascuno di noi ha sempre pensato! Ebbene, essa è contraria a quello che io pensavo, poiché non sono mai andato in Essa in quel modo. Però ora noi troviamo che Essa si collega proprio bene assieme. E, che cos'è ciò? Ciò è il così dice il signore. Vedete? Esattamente. Ciò è stato un punto che si è aperto, il quale era trattenuto lì fino a questa ora, e poi il Signore viene e lo spinge dritto dentro in questo modo. Così, vedete, eccoLo lì. Esso è il Signore. Oh, io Lo amo! Io Lo amo con tutto il mio cuore!

 

405 Ora, ricordatevi: voi non potete venire all'altare. Diversi hanno alzato le loro mani. Ora, vedi, ciò è un affare individuale “tuo”. Si tratta di quello che “tu” vuoi fare.

 

406 Vedi, l'ora è così vicina, alle porte, che dovresti essere tu a premere il più forte che puoi, e non che devi essere tirato. Vedi? Semplicemente sforzati, cerca di entrare! Di': “Signore, non lasciarmi fuori! Non lasciarmi fuori, Signore! Le porte si stanno chiudendo, fa' che io possa entrare!”.

 

407 Vedi, Dio chiuderà la Porta un giorno! Egli lo fece nel giorno di Noé; poi essi picchiarono alla porta. [Il fratello Branham batte diverse volte il pugno sul pulpito—n.d.t.] È ciò esatto? [La congregazione dice: “Amen!”.—n.d.t.]

 

408 Ora, ricordatevi, la Bibbia dice: Nella “settima” vigilia. È ciò esatto? [La congregazione dice: “Amen!”.—n.d.t.] Alcuni caddero addormentati nella prima vigilia, seconda, terza, quarta, quinta, sesta, settima. Ma nella settima vigilia, ecco farsi avanti un proclama, un grido:

 Lo Sposo sta venendo! UsciteGli incontro!

 

409 Le vergini addormentate dissero:

 Ehi, ora ci piacerebbe avere un po' di quell'Olio!

 

410 La Sposa disse:

 Io ne ho appena abbastanza per me stessa; ne ho appena abbastanza. Se voi Lo volete, allora andate a pregare.

 

411 Non vedete ora la vergine addormentata? Guardate agli Episcopaliani, Presbiteriani, Luterani, e tutti gli altri, che cercano di... Ma il problema di questo è, che anziché cercare di avere lo Spirito Santo, essi stanno cercando di parlare in lingue!

 

412 E molti di loro parlano in lingue, ed hanno vergogna di venire in questa chiesa perché si preghi per loro; vogliono piuttosto che sia io ad andare nella loro casa e pregare per loro. E tu chiami quello lo Spirito Santo? Quello è “parlare in lingue”, ma non lo Spirito Santo. Vedete?

 

413 Ora, io credo che lo Spirito Santo parla in lingue. Voi sapete che io quello lo credo, vedete. Però di questo c'è pure una “contraffazione”. Sissignore. Sono i frutti dello Spirito che provano ciò che quello è. Sono i “frutti” dell'albero che provano che tipo di albero esso è. Non la corteccia; ma i frutti!

 

414 Ora, notate: dunque quando lei viene, è in quell'ultima ora. E lì, quando essi vengono dentro, allora essi dicono: “Beh, io credo che ora ce L'ho. Io credo che ce L'ho! Sì, noi Lo stiamo ricevendo!”.

 

415 Io farei meglio a non dire questo, poiché ciò potrebbe causare una confusione. Quando l'altro giorno io dissi come verrebbe il Rapimento, io-io... Ora, se voi dite che l'accetterete, allora va bene. [La congregazione dice: “Amen!”.—n.d.t.] Osservate. Benissimo, allora ciò è affare vostro.

 

416 Quando la vergine addormentata (vedete?) pensò di pregare per ritornare, la Sposa se n'era già andata. Ella se ne andò, e lei non lo sapeva, poiché fu:

   Come un ladro nella notte.

 Allora essi cominciarono a picchiare alla Porta. E, cosa accadde? Cosa ebbe luogo? Esse vennero gettate nel periodo della Tribolazione. La Bibbia dice:

 Lì sarà il pianto, e il lamento, e lo stridor di denti.

 È ciò esatto? [La congregazione dice: “Amen!”.—n.d.t.]

 

417 Fratello, sorella, quando accadrà questo? Io non lo so! Ma io... Forse ora in questo sono semplicemente io, vedete. Questo è il mio pensiero. Vedete? Io credo che Ciò è così vicino, tanto che ogni giorno io voglio e sto cercando di camminare il più dolcemente possibile. Vedete? Ed ora, sapete, quando il...

 

418 Oggi è accaduto qualcosa. E quando io vidi che qualcosa veniva su, io proprio non riuscivo più a riprendere fiato. Vedete? Ecco che Egli era là, stava là; quella piccola Luce stava proprio là! Ed ecco che Essa era qui. Io so che Ciò è la Verità!

 

419 Io pensai: “O Dio, io non posso dire quello! Io non posso dire quello. Io non lo posso!”. Io andai fuori dalla stanza, andai fuori, e camminavo su-e-giù. Ed io pensai: “Mamma! Cosa posso fare? Oh!”. Vedete? E quando è così io devo andare a pescare, o fare qualcos'altro, altrimenti io... Oh, tu proprio...! Io non so spiegarvelo!

 

420 Così, vedete, noi abbiamo un buon tempo. Non è vero? [La congregazione dice: “Amen!”.—n.d.t.] Lode al Signore! Amen! Vedete, noi siamo dentro un tempo tremendo! Vedete? poiché il mio cuore sta traboccando di felicità e di gioia!

 

421 Però quando io penso a questo mondo e alle migliaia che so che sono perduti, adombrati di nero, Uh, allora il tuo cuore semplicemente sanguina. “Cosa puoi fare tu? Cosa puoi fare tu?”. Tu proprio senti lo Spirito Santo che grida nel tuo cuore, proprio come deve essere stato nel nostro Signore, quando Egli guardò sopra Gerusalemme, il Suo Proprio popolo. Vedete? Disse:

 Gerusalemme, Gerusalemme, quante volte ho Io voluto raccoglierti, come farebbe una chioccia con la sua nidiata, ma tu non hai voluto!

 Tu proprio senti lo Spirito Santo che dice: “Quante volte ho Io voluto raccogliervi”, vedete, “ma voi non volete!”. Vedete?

 

422 Noi siamo proprio qui a Qualcosa, amici. Qualunque cosa sia, Dio lo sa. Nessuno, nessuno sa quando ciò accadrà. Quello è un segreto. Nessuno sa quando ciò accadrà.

 

423 Però Gesù ci disse:

 Quando voi vedrete queste cose, tutte queste cose...

 Proprio come le cose in cui io sono andato, comparando col Sesto Sigillo ciò che Egli disse in Matteo 24.

 Ora, ricordatevi ciò che Egli disse:

 Quando voi vedrete che queste cose cominciano ad accadere, allora il tempo è alle porte.

 Osservate il versetto seguente, i versi 30 e 31 mentre va giù; i versi 32, 33.

 

424 Egli disse:

 Ed Egli manderà avanti i Suoi angeli ai quattro canti dei cieli, ai quattro venti, per radunare i Suoi “Eletti”.

 È ciò esatto? [La congregazione dice: “Amen!”.—n.d.t.]

 Disse: Ora, imparate una...

 

425 Ora, ricordatevi, Egli si fermò proprio lì. Dopo quel Sesto Sigillo, Egli non andò mai avanti. Egli non disse mai niente circa il Settimo. Egli disse il Primo, Secondo, Terzo, Quarto, Quinto, e Sesto. Però Egli si fermò lì, e non menzionò mai niente riguardo ad Esso.

 

426 Osservate la cosa seguente che Egli disse: Ora imparate la parabola. Vedete? Dopo Egli inizia sulla parabola. Egli disse: Ci saranno queste cose.

 

427 Egli sta rispondendo alle loro tre domande:

 — Quali saranno questi segni?

 — E quale sarà il segno della Tua Venuta?

 — Quale sarà il segno della fine del mondo?

 

428 E quel Sesto lì, era “la fine del mondo”.

 E al suonare del settimo angelo, alzò le mani e giurò per Colui che vive nei secoli dei secoli, che il tempo non sarà più.

 La terra sta dando la nascita ad una nuova. Essa è finita!

 

429 Ed eccoci qui, proprio qui alle porte! Oh, io tremo! “E, cosa posso fare io, Signore? Cos'altro posso fare io?”. Vedete?

 E poi, pensate solamente al fatto di aver visto il luogo di quelle preziose persone! Io stavo là, guardando a me stesso. Ed io pensai: “O Dio, ebbene, essi non possono mancare questo! Io dovrei spingerli. Io dovrei proprio andare giù nell'adunanza e afferrarli e spingerli!”. Ma tu quello non puoi farlo!

 Nessun uomo può venire, se Mio Padre non lo attira.

 

430 Però qui c'è una consolazione che abbiamo:

 Tutti quelli che il Padre Mi ha dato, verranno.

 

431 Ma il resto di loro, con quelle organizzazioni, essi dipendono da loro in quel modo. Vedete?

 Ed egli sedusse tutti quelli che dimoravano sulla terra, i cui nomi non erano scritti in quel Libro della Vita dell'Agnello, ucciso fin dalla fondazione del mondo.

 Così, vedete, ciò è una cosa triste!

 

432 L'unica cosa che tu possa fare è di stare semplicemente dritto con la Parola. Osserva solo quello che Egli dice di fare, e poi fai quello. Vedi? Qualsiasi cosa Egli dice di fare, falla.

 

433 Poiché se tu guardi là fuori, allora dirai: “Oh, mamma! Essi fanno questo, quello,... Oh!”. Ciò è proprio... Voi non vi rendete conto che tensione ciò comporta!

 

434 Ora io voglio dire questo; suppongo che i nastri sono spenti. Molte persone dicono: “Il fratello Branham, con un ministero di quel tipo...”. (Io devo stare attento, poiché le persone prendono quei nastri e cercano di prendere un po' qui, un po' là, sapete). Così, quando essi dicono: “Fratello Branham, ci piacerebbe se avessimo avuto un ministero...”. Voi non sapete ciò che state dicendo! Fratello, sorella, onestamente tu non sai ciò che questo comporta. Oh, mamma! E la responsabilità che hai, quando tu hai persone che si aggrappano a quello che tu dici! Ricordati: se tu dici loro qualcosa di sbagliato, Dio richiederà il loro sangue alle tue mani. Quando pensi a questo, ciò è una cosa terrificante.

 

435 Così, siate amorevoli. Amate Gesù con tutto il vostro cuore. Siate semplicemente semplici. Non cercare mai di immaginarti qualche cosa. Sii semplicemente semplice davanti a Dio, poiché più tu cerchi di immaginarti, più lontano da Lui tu vai. Vedi? Credi semplicemente Lui!

 Ora, dirai: “Beh, quando verrà Lui?”.

 

436 Se Egli venisse oggi, benissimo. Se Egli venisse tra qui a vent'anni, ciò va ancora benissimo; io andrò avanti proprio nel modo in cui sto andando avanti ora: seguendo Lui. “Signore, se puoi usarmi da qualche parte, eccomi qui, Signore”. Se tornasse a cento anni da oggi, se i miei bis-bis-bis-bis-bisnipoti vivono ancora per vedere la Sua Venuta: “Signore, io non so quando ciò avverrà, ma fa' che oggi io cammini giustamente, semplicemente con Te”. Vedete? Io voglio... Poiché, in quel giorno io mi alzerò, proprio allo stesso modo come se avessi fatto un piccolo pisolino da qualche parte.

 

437 Venendo giù lì, in quel glorioso palazzo, in quel Regno di Dio là, dove tutti i vecchi saranno giovani, dove le vesti bianche sono già pronte! Gli uomini e le donne sono stati mutati in bellezza, nella vera arte di un bell'uomo e di una bella donna! Stando là in tutta la bellezza e statura di una giovane donna e di un giovane uomo; stare là, e mai divenire vecchi, mai poter essere peccatori, mai poter esserci qualcosa di gelosia, o di odio, o altro! Oh, mamma!

 

438 Io penso che il nastro sia ora spento. Ed io ho ancora circa tre o quattro minuti. Io voglio parlare con voi. Va bene? [La congregazione dice: “Amen!”.—n.d.t.] Ora, questo è proprio personale, vedete. Poiché, domani io penso che Quello sarà così tremendo! Così penso che sia meglio se questo lo dico ora, vedete. Questo ora è solo per noi. Io ero appena...

 

439 Sapete, io ho una moglie che amo, ed essa è Meda. Ed io non l'avrei nemmeno sposata, a motivo dell'amore per la mia prima moglie. Eppure, nonostante mi prendevo cura di lei, io non l'avrei sposata se non fosse stato Dio a dirmi di farlo. Or voi conoscete la storia di questo; come lei andò a pregare, e come io ho fatto. E poi Egli mi disse esattamente cosa dovevo fare: “Vai, sposala”, ed anche esattamente il tempo per farlo. Lei è una donna amabile! Lei questa sera sta pregando per me. E così adesso a casa saranno le otto, e lei ora sta probabilmente pregando.

 

440 Ora, notate, un giorno lei mi disse, lei disse: “Bill”, disse lei, “io vorrei solo farti una domanda circa il Cielo”.

 Io dissi: “Va bene, Meda, che cos'è?”.

 Lei disse: “Tu sai che io ti amo”.

 

441 Ed io dissi: “Sì”. Ciò fu proprio dopo questo che accadde su qui.

 Lei disse: “Tu sai che anche Hope ti amava”.

 Io dissi: Sì”.

 

442 E lei disse: “Ora”, disse lei, “io non penso che sarò gelosa”, disse lei, “però Hope lo era”. E lei disse: “Ora, quando noi arriveremo in Cielo... E tu dicesti che a lei l'hai vista là”.

 

443 Io dissi: “Lei era là. Io la vidi. Io a lei lì la vidi due volte”. Lei è là! Lei sta aspettando che io venga. Così lo è pure Sharon. Io la vidi, proprio allo stesso modo come io sto guardando a voi. Io a lei la vidi là. Ed io dissi...

 

444 Lei disse: “Ebbene, ora, quando noi arriveremo su di là”, disse, “chi di noi sarà tua moglie?”.

 

445 Io dissi: “Entrambe voi. Lì non ci sarà moglie, vedi, eppure lo sarete entrambe”.

 Lei disse: “Io questo non riesco a comprenderlo”.

 

446 Io dissi: “Ora, tesoro, siediti giù, e lascia che io ti spieghi qualcosa”. Io dissi: “Ora, lo so che tu mi ami, e tu sai come io ti amo e ti rispetto e ti onoro. Ora, per esempio, cosa se io mi vestissi e andassi giù in città, e qualche piccola prostituta, molto carina, venisse e gettasse le sue braccia attorno a me, e dicesse: `Oh, fratello Branham, io di certo ti amo!', e cominciasse a mettere le sue braccia attorno a me e ad abbracciarmi. Cosa penseresti tu?”.

 Lei disse: “Io non penso che ciò mi piacerebbe molto”.

 

447 Ed io dissi: “Io voglio chiederti qualcosa. Se tu dovessi scegliere, chi ameresti di più, me o il Signore Gesù?”. Ora, quello era semplicemente un parlare in famiglia.

 

448 E lei disse: “Il Signore Gesù”. Disse: “Sì, Bill, io Lo amo come amo te, però prima che io dovessi lasciare Lui, io lascerei te”.

 

449 Io dissi: “Grazie, tesoro, io ora sono felice di sentirti dire quello”. Io dissi: “Ora, cosa se quella stessa piccola donna venisse su da Gesù e buttasse le sue braccia attorno a Lui, dicendo: `Gesù, io Ti amo!', cosa penseresti tu a riguardo?”.

 Lei disse: “Io di quello mi rallegrerei!”. [La congregazione ride—n.d.t.]

 

450 Vedete? Esso cambia da “fileo” ad “agapao”. Vedete, esso è un amore più alto. Vedete? E non esiste una tale cosa come marito e moglie, e avere figli. Tutto questo è passato! Le ghiandole femminili e maschili là sono tutte uguali. Vedete? Di ciò non esiste più niente. Vedete, non ci sono più ghiandole sessuali, affatto. Vedi, tu sarai semplicemente... Sissignore. Pensa semplicemente a te stesso senza una ghiandola sessuale. La ragione per la quale esse furono messe in noi, fu perché noi ripopolassimo la terra. Vedete? Ma Là, non ce ne sarà alcuna. Là non ci sarà alcuna ghiandola maschile né femminile. No.

 

451 Però la statura dell'arte di Dio sarà Là! Ciò è esattamente corretto. Ma noi saremo veramente genuini! Non ci sarà affatto alcun “fileo”, sarà tutto “agapao”. Vedete? Per cui una moglie non sarà altro che semplicemente qualche cosa bella che è tua, e lei e tu appartenete gli uni agli altri. Non esiste più una tale cosa come una... No, no. Ciò non è nemmeno... Vedete, la parte “fileo” lì non c'è nemmeno, affatto! Vedete, lì non può esserci qualcosa come la gelosia; non c'è niente di cui essere gelosi. Là una simile cosa non esiste! Tu Là non conoscerai mai una simile cosa. Vedi? E sarai semplicemente un bell'uomo giovane o una bella donna giovane, per vivere...

 Ed allora, dopo questo, lei disse: “Io ora questo lo vedo, Bill”.

 Io dissi: “Sì?”.

 

452 Io voglio dirvi ancora una piccola cosa che è accaduta. Questo fu un sogno. Io stavo dormendo. Ed io non ho mai detto questo prima pubblicamente. Io l'ho detto solo ad un paio di persone, ma mai pubblicamente prima di ora, per quanto io ne sappia.

 

453 Circa un mese dopo quello, io sognai che un giorno stavo all'impiedi, ed io stavo osservando il grande tempo che... Ora, non il giudizio. Io non credo che la Chiesa venga al...intendo dire, che la Sposa vada ad un giudizio. Però io ero là quando le “corone” venivano date. Vedete? E il grande Trono era messo qua sopra, e Gesù e l'Angelo del registro, e tutti, stavano là. E lì c'erano i gradini di una scala, che venivano giù in questo modo, di avorio bianco; e correvano giù a cerchio, facendo come una cosa panoramica in questo modo, e andava fuori, così che tutta questa grande folla potesse vedere quello che stava accadendo.

 

454 Ed io stavo là indietro, molto indietro da un lato. Ed io stavo semplicemente là, senza avere nemmeno l'idea di camminare per quei gradini.

 

455 Io stavo là, ed io vidi l'Angelo del registro che chiamava un certo nome; ed io conoscevo e riconobbi quel nome. Io guardai, e molto indietro da là fuori, ecco venire il fratello, camminando assieme ad una sorella, venendo su in questo modo. E l'Angelo del registro stava là a fianco a Cristo (questo ora era solo un sogno), e stava guardando. E il loro nome era Là sopra, esso si trovava nel Libro della Vita; Egli guardò fuori su di loro, e disse:

Ben fatto, Mio buono e fedele servitore. Entra ora nella...

 

456 Io guardai indietro, dove essi stavano andando. C'era un nuovo mondo, e cerano gioie,... Egli disse:

 Entra nelle gioie del Signore, le quali sono state tue fin dalla fondazione del mondo.

 Vedete? E, oh, pensai io, essi vanno là, e s'incontrano l'un l'altro, e si rallegrano, e vanno sulle montagne di quel grande posto!

 

457 Ed io pensai: “Oh, non è ciò meraviglioso? Gloria! Alleluia!”. E cominciai a saltare su-e-giù!

 

458 Poi io sentii un altro nome che veniva chiamato. Io pensai: “Oh, io lo conosco! Io lo conosco! Eccolo, eccolo lì che viene!”. E l'osservavo in questo modo.

 Entra nelle gioie del Signore, Mio buono e...

 “Oh!”, dissi io, “Lode a Dio! Lode a Dio!”.

 Diciamo, per esempio, che avesse detto: “Orman Neville”. Vedete?

 

459 Ed allora io dicevo: “Quello è il vecchio fratello Neville. Eccolo lì!”. Vedete?

 

460 Ed ecco che egli veniva fuori da mezzo alla folla, e andava su. Ed Egli diceva:

 Entra nelle gioie del Signore, le quali sono state preparate per te fin prima della fondazione del mondo. Vieni dentro.

 E il vecchio fratello Neville, tutto cambiato, comincia ad andare lì dentro proprio gridando e urlando!

 

461 Ehi, io proprio mi misi a gridare, e dicevo: “Gloria a Dio!”, mentre stavo su di qua da solo, e stavo avendo un tempo meraviglioso, osservando i miei fratelli che andavano dentro.

 

462 E l'Angelo del registro stette là e disse: “William Branham”.

 

463 Io non avevo mai pensato che avrei camminato su quei... Così dunque io ebbi paura. Io pensai: “Oh, mamma! Devo io fare quello?”. Così io andai giù là camminando. E ognuno proprio mi batteva la mano sulla spalla [Il fratello Branham si batte la mano diverse volte sulla sua stessa spalla come esempio—n.d.t.], dicendo: “Ehi, fratello Branham! Dio ti benedica, fratello Branham!”, e mi battevano la mano sulla spalla mentre passavo attraverso quella grande folla di persone. E tutti loro si stendevano per battermi la mano sulla spalla in questo modo. [Il fratello Branham si batte la mano diverse volte sulla sua stessa spalla come esempio—n.d.t.] “Dio ti benedica, fratello! Dio ti benedica, fratello!”.

 

464 E mentre andavo, io dicevo: “Grazie! Grazie! Grazie!”; sapete, come quando vengo fuori da una riunione.

 

465 Ed io stavo andando per camminare su questi grandi gradini d'avorio. Io cominciai a camminare là sopra. E non appena io feci il primo passo, mi fermai. Ed io pensai... Io guardai al Suo volto, e pensai: “Io voglio dare un buon sguardo a Lui da qui”. E così mi fermai.

 

466 Ed io avevo le mie mani in questo modo. Io sentii qualcosa che mi strisciava nel braccio qui. Esso era il braccio di qualcuno. Ed io mi voltai per guardare, ed ecco che lì stava Hope; con quei grandi occhi neri, e quei lunghi capelli neri che pendevano giù sulla sua schiena, un vestito bianco addosso, e mi guardava in questo modo. Io dissi: “Hope!”.

 

467 Io sentii qualcosa che colpì questo braccio. Guardai attorno, ed ecco lì Meda; quei grandi occhi neri che guardavano su, e quei capelli neri che pendevano giù, un vestito bianco addosso. Ed io dissi: “Meda!”.

 

468 Ed esse si guardarono l'un l'altra, sapete, in questo modo. Io le presi sotto braccio, ed ecco che andammo, camminando verso Casa. [La congregazione giubila—n.d.t.] E mi svegliai.

 

469 Oh, io mi svegliai! Ed io mi alzai, mi sedetti giù su una sedia, e piansi, sapete. Io pensai: “Oh, Dio, io spero che ciò avvenga in quel modo!”. Nella vita esse furono entrambe associate a me, portando figli, e via dicendo; ed ora eccoci qui, camminando verso il nuovo mondo, oh, mamma!, dove c'è perfezione ed ogni altra cosa. No, non c'è niente...

 

470 Oh, ciò sarà una cosa meravigliosa! Non mancarlo! Non mancarlo! Per la grazia di Dio, fai tutto quello che puoi fare, e poi sarà affare di Dio prendersi cura del resto.

 Dunque:

Io Lo amo - Io Lo amo

Poich'Egli per primo mi amò

Alla croce del Calvario

La salvezza Ei mi acquistò.

 

471 Cantiamolo di nuovo, con tutto il nostro cuore! Alziamo ora i nostri occhi a Dio!

Io Lo amo...

 

472 [Il fratello Branham ora lascia il pulpito e va a pregare per una donna, nel mentre la congregazione continua a cantare Io Lo Amo—n.d.t.]

Io Lo amo - Io Lo amo

Poich'Egli per primo mi amò

Alla croce del Calvario

La salvezza Ei mi acquistò.

 

473 Ebbene, lei non si aspettava di vivere fino alla fine della riunione. Proprio così. Eccola lì ora, con entrambe le mani alzate in aria, lodando Dio! Ecco la ragione per la quale io qui mi sono prolungato per lungo tempo, senza dirvi cosa avrei fatto. Ed io mi misi a parlare di Meda e gli altri. E quello era ciò che io tenevo d'occhio, per vedere cosa... Io continuai a notare quella Luce che circolava avanti e indietro, e poi andò e si fermò su di lei. Io pensai: “Ecco chi è”. Oh, non è Egli meraviglioso?”. [La congregazione si rallegra grandemente—n.d.t.]

Io Lo amo - Io Lo amo

Poich'Egli per primo mi amò

Alla croce del Calvario

La salvezza Ei mi acquistò.

 

474 Ora, coi nostri cuori. [Il fratello Branham canta sottovoce Io Lo amo—n.d.t.] Pensate semplicemente alla Sua bontà e misericordia!

Io Lo amo - Io Lo amo

Poich'Egli per primo mi amò,

...

 

475 Vedi ora quanto stai meglio? Amen! Ecco, vai e sii guarita. Amen! La grazia di Dio ti è apparsa, per guarirti. Amen.

...La salvezza Ei mi acquistò.

 Oh, gloria a Dio!

Io Lo amo...

 

476 Benissimo. Ora lascio al vostro pastore...

 [Qualcuno parla col fratello Branham, ma ciò che dicono non è decifrabile—n.d.t.]

  ...Alla croce del Calvario

   La salvezza Ei mi acquistò.

 

FINE

 

 

CONTINUA